TE PAREVA: DOMANI È VENERDI’ E C'È LO SCIOPERO – L’UNIONE SINDACALE DI BASE HA INDETTO UNA PROTESTA GENERALE DEL SETTORE PUBBLICO CHE RIGUARDERÀ TRENI, BUS, METRO, MA ANCHE LA SCUOLA E GLI UFFICI STATALI – IL SINDACATO CHIEDE “LO STOP AI PROVVEDIMENTI INACCETTABILI CHE IL GOVERNO MELONI STA ASSUMENDO IN MATERIA DI APPALTI, CONTROLLI SULLA SICUREZZA, SULL’AUTONOMIA DIFFERENZIATA, SUL REDDITO DI CITTADINANZA...” – TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE SUGLI ORARI DI STOP, LE FASCE DI GARANZIA E LE TRATTE FERROVIARIE CHE SUBIRANNO VARIAZIONI

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di www.blitzquotidiano.it

 

sciopero treni 1 sciopero treni 1

Per venerdì 26 maggio l’Unione Sindacale di Base ha indetto uno sciopero generale del settore pubblico. Il sindacato chiede lo “stop ai provvedimenti inaccettabili che il governo Meloni sta assumendo in materia di appalti, di controlli sulla sicurezza, sull’autonomia differenziata, sul reddito di cittadinanza e sulla regolarizzazione dei lavoratori migranti”.

 

Sul fronte dei trasporti lo sciopero generale è stato indetto dall’Usb per “rilanciare la piattaforma contrattuale del settore inviata alle istituzioni e alle associazioni datoriali”, contro “le privatizzazioni selvagge attraverso i continui ricorsi ad appalti, subappalti e subaffidamenti che alimentano sfruttamento e precarizzazione, il susseguirsi di rinnovi contrattuali ‘farsa’ in cambio della crescente svendita dei diritti”, ma anche le “gravose responsabilità dei lavoratori del settore senza adeguati livelli di sicurezza, con pesanti penalizzazioni salariali che inaspriscono ancor più le condizioni dell’attuale crisi economica e del carovita”.

 

Lo sciopero riguarderà quindi gli uffici pubblici, la scuola, i treni e il trasporto pubblico locale. Ma andiamo con ordine.

sciopero treni 2 sciopero treni 2

 

Sciopero 26 maggio, Trenitalia

Il comunicato: “In adesione ad uno sciopero generale, una sigla sindacale autonoma ha proclamato uno sciopero nazionale del personale del Gruppo FS, dalle ore 9.00 alle 17.00 di venerdì 26 maggio. Informazioni relative ai treni garantiti in caso di sciopero sono disponibili su trenitalia.com”.

 

[…]

 

Sciopero 26 maggio, Trenord

Il comunicato: “Dalle ore 00:00 alle 23:59 di venerdì 26 maggio 2023 è previsto uno sciopero al quale potrebbe aderire il personale del gestore dell’infrastruttura FERROVIENORD S.p.A. e che potrà generare ripercussioni sulla circolazione ferroviaria delle seguenti linee:

 

Milano Cadorna – Canzo/Asso, Como Lago, Novara Nord, Varese/Laveno Nord

Brescia/Iseo – Edolo

sciopero treni 5 sciopero treni 5

Linee suburbane S2, S3, S4 e, per il tratto gestito da FERROVIENORD, anche le linee S1 Saronno – Milano Passante – Lodi, S9 Saronno – Seregno – Milano – Albairate e S13 Milano Bovisa – Pavia.

I collegamenti aeroportuali Milano Cadorna/Milano Centrale/Milano Porta Garibaldi – Malpensa Aeroporto e S50 Malpensa Aeroporto – Bellinzona.

Inoltre, in concomitanza con lo sciopero locale, è in programma anche uno Sciopero Nazionale del trasporto ferroviario dalle ore 09:00 alle 16:59 che interesserà invece tutte le linee ferroviarie in Lombardia.

 

Sciopero 26 maggio, Italo

Lo sciopero coinvolgerà anche Italo. Qui la lista dei treni garantiti.

 

Sciopero 26 maggio, Milano

SCIOPERO DELLA SCUOLA SCIOPERO DELLA SCUOLA

A Milano bus, filobus, tram e metropolitane Atm sarà garantito fino alle 8.45 e dalle 15 alle 18. Per quanto riguarda Autoguidovie, le corse delle linee 201, 220, 222, 230, 328, 423, 431, 433 saranno garantite dalle 5.30 alle 8.29 e dalle 15 alle 17.59.

 

Sciopero 26 maggio, Roma

A Roma lo sciopero dei trasporti non dovrebbe causare il blocco di bus, metro, tram e ferrovie. “Servizio regolare sulle linee Atac, Roma Tpl e Cotral”,  informa Roma Servizi per la Mobilità. Lo sciopero nazionale riguarderà più che altro il personale del Gruppo di Ferrovie dello Stato.

 

SCIOPERO SCIOPERO

Nel Lazio lo sciopero del 26 maggio riguarderà il servizio notturno di superficie con turni a cavallo della mezzanotte, intero turno. Il servizio diurno dalle 8 alle 17 e dalle 20 a fine servizio: dunque con il trasporto nelle fasce di garanzia. […]

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

25 ANNI FA SPUNTÒ A ROMA UN CLUB IN MODALITÀ DARK-ROOM: AL "DEGRADO" SI FACEVA SESSO SENZA REMORE, IN MEZZO A TUTTI. UNO ‘’SBORRIFICIO” CHE NON HA AVUTO EGUALI E CHE DEMOLÌ I MURI DIVISORI TRA I GENERI SESSUALI: ETERO-BI-GAY-LESBO-TRANS-VATTELAPESCA - PER 9 ANNI, “CARNE ALLEGRA” PER TUTTI. OGNUNO VENIVA E SI FACEVA I CAZZI SUOI, E QUELLI DEGLI ALTRI. IL "DEGRADO'' POTEVA ESSERE RIASSUNTO IN UNA DOMANDA: CHI È NORMALE? - DAGO-INTERVISTA ALL’ARTEFICE DEL BORDELLO: “SCORTATA DA MATTEO GARRONE, UNA NOTTE È APPARSA PINA BAUSCH IMPEGNATA IN UNO SPETTACOLO AL TEATRO ARGENTINA. SI ACCENDONO LE LUCI E UNA TRAVESTITA URLA: “AO' SPEGNETELE!”. E IO: “MA SEI MATTO, C'È PINA BAUSCH...”. E LEI: “MA IO STAVO A FA’ UN BOCCHINO. NUN ME NE FREGA ‘N CAZZO DE 'STA PINA!”

DAGOFILOSOFIA: ‘’IL PENSIERO DEBOLE” SPIEGATO AL POPOLO - ADDIO SCUDO CROCIATO, IN SOFFITTA FALCE E MARTELLO, BENVENUTI NEGLI ANNI OTTANTA. SI È CHIUSO IL CICLO DELLA POLITICIZZAZIONE. A CHE SERVE, ARMATI DI SACRA IDEOLOGIA, SCAVARE ALLA RICERCA DELLA “VERITÀ” QUANDO POI, UNA VOLTA RISALITI IN SUPERFICIE, QUELLA “VERITÀ” NON CI SERVE A UN CAZZO, VISTO LA VELOCITÀ DEI CAMBIAMENTI NELLA SOCIETÀ? LA REALTÀ VA FRONTEGGIATA CON “DEBOLEZZA”, A MO’ DI UN SURFISTA CHE SA BENE CHE AFFRONTANDO L’ONDA FINIRÀ A GAMBE ALL’ARIA, MEGLIO CAVALCARLA E ARRIVARE ALLA RIVA…

DAGOREPORT! GIORGIA IN AMBASCE: E ADESSO, CHE SI FA CON LA PITONESSA? SCARTATO IL RIMPASTO DI GOVERNO, CON SALVINI E TAJANI CHE NON VEDONO L’ORA DI REGOLARE I CONTI, PER LA DUCETTA LA VIA PIÙ SEMPLICE È SOSTITUIRE L’ESUBERANTE MINISTRA. SE NON RASSEGNA LE DIMISSIONI, GIÀ È PRONTA UNA MOZIONE PARLAMENTARE DI SFIDUCIA DA PARTE DI PD E M5S - CONVINCERE LA “CRUDELIA DE MONA” A FARSI DA PARTE NON SARÀ UN’IMPRESA SEMPLICE: GODE DELLA PROTETTIVA AMICIZIA DELLA SECONDA CARICA DELLO STATO, IGNAZIO LA RUSSA E LEI SA BENISSIMO CHE, IN CASO DI DIMISSIONI, LA SUA VITA POLITICA VERRÀ INGHIOTTITA IN UN CONO D’OMBRA PER SCOMPARIRE TRA GLI OMBRELLONI-CHIC DEL TWIGA A FARE LA BAGNINA - L’IRA DELLA DANIELONA CI STA TUTTA. MA NON È IL CASO DI BUTTARLA SUL COMPLOTTISMO: IN POLITICA L’ARROGANZA NON PAGA MAI, PRIMA O POI LA RUOTA GIRA E QUEL FASCICOLO CHE STAVA ABBANDONATO IN UN CASSETTO DELLA PROCURA, MAGARI PERCHÉ NON SI TROVAVA MAI IL TEMPO DI SEGUIRLO, DI COLPO RICOMPARE BELLO E SPOLVERATO SULLA SCRIVANIA DEI PM…