-

UN TESORO TRA LE GAMBE - UN 74ENNE È STATO PIZZICATO MENTRE VIAGGIAVA SU UN TRENO DA GINEVRA A VENEZIA CON 91MILA EURO IN CONTANTI NASCOSTI NEGLI SLIP: L’UOMO È STATO FERMATO ALLA STAZIONE DI DOMODOSSOLA DOVE LA FINANZA HA SCOPERTO CHE PORTAVA UN MUTANDONE CON DELLE TASCHE PIENE DI BANCONOTE DA 100 EURO – AL FURBONE E' STATO SEQUESTRATO IL 50% DELL'IMPORTO E…

-
-

Condividi questo articolo

Da "www.leggo.it"

 

soldi nelle mutande 1 soldi nelle mutande 1

Viaggiava su un treno proveniente da Ginevra, e diretto a Venezia con 91 mila euro in contanti nascosti negli slip. Un uomo di 74 anni è stato fermato dalla guardia di finanza alla stazione di confine di Domodossola (Vco).

 

I 91 mila euro erano nascosti in un secondo slip, che l'uomo indossava sopra la biancheria intima, sul quale erano state cucite due tasche. I soldi erano suddivise in banconote da 100 euro. Addosso aveva anche 2.950 franchi svizzeri.

 

soldi nelle mutande 2 soldi nelle mutande 2

«La normativa valutaria - spiega la guardia di finanza - stabilisce l'obbligatorietà della dichiarazione doganale per i trasferimenti di denaro contante per importi pari o superiori a 10.000 euro. In questo caso è stata applicata la misura cautelativa del sequestro del 50 per cento dell'eccedenza della valuta trasportata, corrispondente a 41.914 euro».

treno treno soldi soldi

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

SALTATO L’APPORTO DEI “COSTRUTTORI”, È IN CORSO UNA TRATTATIVA SEGRETA CON FORZA ITALIA PER SOSTITUIRE ITALIA VIVA. MA QUELLO CHE RESTA DI BERLUSCONI STA TENENDO DURO: CON LA NOSTRA POSIZIONE POLITICA STIAMO AUMENTANDO NEI SONDAGGI (AL 10%) - AI VARI EMISSARI DI CONTE, L’EX BANANA DI ARCORE HA FATTO PRESENTE CHE SAREBBE COSA DIVERSA IN PRESENZA DI UN APPELLO DI MATTARELLA CHE COINVOLGA ANCHE LA DESTRA DELLA LEGA E DI FRATELLI D’ITALIA PER UN ESECUTIVO DI UNITÀ NAZIONALE. MA LA MUMMIA DEL QUIRINALE NON CI PENSA PROPRIO A FARE UN APPELLO. E ZINGARETTI VUOLE SOLO FORZA ITALIA

business

UNICREDIT, UNICAOS – SI PARTE DAL CONFLITTO TRA MICOSSI E PADOAN, SI CONTINUA CON IL CANDIDATO CEO ANDREA ORCEL, SPINTO DA CONSIGLIERE DIEGO DE GIORGI, SI PROSEGUE CON LA ROGNA DELLA FUSIONE CON MPS, CHE VEDE L’OPPOSIZIONE DEI 5STELLE E ORA ANCHE DI DEL VECCHIO - IL PATRON DI LUXOTTICA STA DIVENTANDO DAVVERO UN GROSSO PROBLEMA: SI È MESSO CONTRO NAGEL IN MEDIOBANCA, CONTRO DONNET IN GENERALI, CONTRO IL MEF SU MPS. IN QUESTO STALLO PERICOLOSO, BRILLA L’ASSORDANTE SILENZIO DI BANKITALIA

cronache

È NATO PRIMA L’UOMO O LA PAROLACCIA? LA PIÙ VECCHIA SCRITTA IN VOLGARE SI TROVA NELLA BASILICA DI SAN CLEMENTE A ROMA – PROPRIO L’URBE, È LA CAPITALE ITALIANA DEL TORPILOQUIO, "SOLLECITATO DA FORTI ISTINTI MISOGINI E OMOFOBI" – QUANDO BENIGNI NEL 1991 SULLA RAI SI ESIBÌ IN UN LUNGO ELENCO DI PARTI INTIME – L’ANNO DOPO COSSIGA SDOGANÒ LE MALE PAROLE IN UN DISCORSO UFFICIALE – L’USO DELLA BESTEMMIA È PERÒ IN CALO: “NON È SIMBOLO DI IRRELIGIOSITÀ, CHI LE DICE CREDE IN DIO”...

sport

LA VERSIONE DI MUGHINI – L'INTER DOMINA LA JUVE E AGGANCIA IL MILAN IN VETTA. PER LA PRIMA VOLTA IN 10 ANNI C’ERA IN CAMPO UNA SQUADRA SUPERIORE AI BIANCONERI. LO STREPITOSO BARELLA DA SOLO VALEVA PIÙ DI TUTTO IL CENTROCAMPO JUVENTINO. IL SECONDO GOL DELL'INTER E' UNA LEZIONE DI GIOCO E UN'IMMAGINE DA FILM DELL'ORRORE. È STATA UNA PARTITA DECISIVA NELL’ACCLARARE CHE LA JUVE NON È LA FAVORITA NELLA CORSA ALLO SCUDETTO PER LA PRIMA VOLTA IN 10 ANNI. SUCCEDE - E SULLA SFIDA LUKAKU-CR7... - BUFERA SOCIAL SU VIDAL PER IL BACIO ALLO STEMMA DELLA JUVE- BONUCCI CONTRO L’ARBITRO – VIDEO

cafonal

viaggi

salute