TOGLIETEGLI IL FIASCO! – UNO STEWARD IMPROVVISA ALCUNI PASSI DI POLE DANCE PER RICHIAMARE L’ATTENZIONE DEI PASSEGGERI SULLE PROCEDURE IN CASO DI EMERGENZA – GLI AMMICCAMENTI, GLI STRUSCIAMENTI E LA DANZA CHE VOLEVA ESSERE SENSUALE GENERANO L’ILARITÀ GENERALITÀ: SE NON È STATA SEXY ALMENO HA CENTRATO L’OBIETTIVO… (VIDEO)

-

Condividi questo articolo

 

Da “www.panorama.it”

 

il balletto dello steward 6 il balletto dello steward 6

Tutti coloro che hanno preso almeno una volta nella vita un aereo, conoscono più o meno a memoria l'insieme di movimenti che lo steward o la hostess di volo fanno per indicarci le uscite di sicurezza, i giubbotti galleggianti, le maschere per respirare.

 

Tutti quegli accorgimenti che nei casi peggiori ci possono servire per aver salva la vita, quindi di grandissima importanza per la nostra incolumità. Purtroppo però la ripetitività e la monotonia di quei gesti che sembrano un po' un ballo cerimoniale spesso ci fanno addormentare, ci annoiano fino a non farci perdere l'attenzione.

il balletto dello steward 5 il balletto dello steward 5

 

Ecco cosa si è inventato allora questo steward. Con movimenti divertenti, esagerati e più o meno velatamente erotiche, ha improvvisato un balletto divertentissimo.

 

Certamente molto diversa dalla canonica procedura standard, ma se l'obiettivo era quello di catalizzare l'attenzione, allora ci è pienamente riuscito, oltre ad aver divertito tutti

il balletto dello steward 4 il balletto dello steward 4 il balletto dello steward 2 il balletto dello steward 2 il balletto dello steward 1 il balletto dello steward 1 il balletto dello steward 3 il balletto dello steward 3

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

LA LETTERA DI MELANIA RIZZOLI AI MALATI DI TUMORE AL CERVELLO: “NON FATEVI IMPRESSIONARE DALLA MORTE DI NADIA TOFFA, PERCHÉ LEI HA AVUTO UNO DI QUEI TIPI PER I QUALI NON CI SONO CURE CERTE E PER I QUALI LA SCIENZA E LA RICERCA STANNO LAVORANDO MOLTO. I SEGNI E I SINTOMI DELLA PRESENZA DI LESIONI OCCUPANTI SPAZIO NEL CRANIO SONO SIMILI, E RICONOSCERLI ALLO STADIO INIZIALE PUÒ MIGLIORARE LA PROBABILITÀ DI GUARIGIONE E DI SOPRAVVIVENZA, E QUANDO SI PRESENTA UNO DI QUESTI SINTOMI..."