TOTI SOTTO TORCHIO PER 8 ORE: “SPINELLI MI FINANZIA DAL 2015 - CHIESI VOTI PER ILARIA CAVO PARLANDO CON UNO DEI DUE FRATELLI TESTA” -“I FRATELLI TESTA ERANO ASSILLANTI. LA CONVERSAZIONE IN CUI TEME CHE I DUE LO POSSANO “SQUARTARE”? UN DIALOGO IRONICO”
(I GEMELLI TESTA, INDAGATI PER MAFIA, FURONO INCORONATI DIRIGENTI DI FORZA ITALIA DAL COORDINATORE LOMBARDO ALESSANDRO SORTE, FIDO SCUDIERO POLITICO DI MARTA FASCINA)   TRA UNA DOMANDA E L'ALTRA SU SPINELLI, IPM NON HANNO FATTO UNA DOMANDA SU APONTE?

Condividi questo articolo


Estratti da https://www.corriere.it

 

toti spinelli toti spinelli

«Sicuramente chiesi espressamente i voti per Ilaria Cavo parlando con uno dei due Testa». Il presidente della Liguria, Giovanni Toti, ha risposto così ai pubblici ministeri di Genova nell'interrogatorio di ieri alla domanda su cosa si fosse detto coi fratelli Testa il 12 settembre 2020 in una cena al ristorante Punta Vagno. «Il senso del mio intervento prosegue Toti - fu di chiedere di dare una mano alla Cavo nonostante le incomprensioni che c'erano state».

 

Toti ha risposto ieri ai pubblici ministeri per otto ore. Il faccia a faccia è sfociato in un verbale di 27 pagine. A integrazione il governatore della Liguria ha depositato una memoria difensiva di 17 pagine in cui respinge tutte le accuse. 

 

ilaria cavo ilaria cavo

Il verbale si apre proprio prendendo in esame i rapporti con i fratelli Testa, rapporti che hanno fatto scattare l'accusa di voto di scambio : «Si erano incontrati con Ilaria Cavo ma non le erano piaciuti...non ricordo che mi abbia parlato di richieste di posti di lavoro anche se era ovvio che i Testa avessero chiesto attenzione per la loro comunità...i fratelli Testa erano assillanti e presentavano persone chiedendo se, potevamo dare una mano . Di certo non ho mai immaginato un collegamento diretto tra voti e posti di lavoro». 

I GEMELLI TESTA I GEMELLI TESTA

 

I pm fanno poi riferimento a una conversazione in cui Toti fa riferimento ai fratelli Testa e teme che i due lo possano «squartare». «Era un dialogo ironico» puntualizza l'indagato. 

ilaria cavo ilaria cavo

 

Secondo punto oggetto dell'interrogatorio: la fornitura di vaccini per la Liguria e la presunta alterazione della popolazione «over 80» per ottenere un maggior numero di dosi: «Escludo che Alisa (azienda ligure della sanità, ndr.) abbia trasmesso dati non veritieri. È possibile si sia discusso sul numero degli ultraottantenni residenti  in pianta stabile e quelli che vi risiedevano temporaneamente e di cui avremmo dovuto farci carico». 

 

giovanno toti sale sullo yacht di spinelli giovanno toti sale sullo yacht di spinelli

Si arriva poi a esaminare i rapporti con l'imprenditore Aldo Spinelli e i suoi incontri sullo yacht: «La barca, attraccata alla fiera, veniva usata abitualmente da Spinelli per incontrare persone. L'ho frequentata parecchie volte».

 

(...)

Ma Aldo Spinelli torna alla carica e Toti interpella di nuovo i tecnici: «Intendevo dire che, sempre che la normativa lo avesse consentito, sarebbe stato bene anche secondo il nostro indirizzo politico venire incontro alla richiesta di Spinelli» .  «Una strada poteva essere verificare il numero di spiagge libere e potere dare così risposta positiva attraverso quella strada». Che Punta dell'Olmo potesse divenire una spiaggia in concessione a Spinelli «era un mio auspicio». I pm fanno notare che Toti nelle telefonate non si esprime in termini di auspicio ma «assertivi» («deve diventare una concessione»)

ilaria cavo ilaria cavo

 

Altro capitolo: la concessione trentennale sempre a Spinelli del terminal Rinfuse nel porto di Genova: «Spinelli mi chiese di capire perché la richiesta non andava a buon fine. Chiamai Signorini (presidente dell'autorità portuale, ndr.) per informarmi...la soluzione di questa pratica rappresentava la frazione di un progetto generale». 

aldo spinelli toti aldo spinelli toti

 

E inevitabilmente si arriva al cuore del problema. Ci fu nel corso dell'incontro una richiesta di denaro da parte del governatore? «È possibile. Il gruppo inizia a sostenere i miei comitati politici nel 2015 e questo rapporto è durato fino a ora...è dunque possibile che avessi chiesto un finanziamento anche prima dell'incontro». La risposta di Spinelli? «Non ricordo. Mi avrà detto che avrebbe fatto come sempre...normalmente la richiesta di finanziamenti è collegata a un evento elettorale... è possibile che nei saluti io abbia ricordato a Spinelli che gli avrei trasmesso i dati per il finanziamento... e quindi ho dato disposizioni alla mia segretaria».  

spinelli signorini toti spinelli signorini toti

 

I rappresentanti dell'accusa incalzano Toti: perché bisognava prorogare la concessione a Spinelli del terminal Rinfuse «entro metà settembre»? «Lasciarla aperta (la concessione, ndr.) avrebbe provocato tensione tra gli operatori del porto e avrebbe alimentato polemiche giornalistiche per me negative».

 

I pm insistono: c'è correlazione tra le concessione del terminal  (che spetta all'autorità portuale) e finanziamenti alla campagna elettorale di Toti? «Non c'è alcuna correlazione perché lui mi finanzia da lungo tempo...poi lui è uno che ci prova sempre ...ti ricorda tutte le volte se puoi fare qualcosa per lui».

 

Il 17 settembre 20212 Toti annuncia a Spinelli : «Il 29 va la tua roba...sto aspettando che tu mi dia una mano...». Risposta del governatore: «Gli davo una buona notizia  e gli reiteravo la richiesta di finanziamento. Non ho posto in relazione le due cose, al massimo era una captatio benevolentiae...

ADRIANO GALLIANI - ALESSANDRO SORTE - MARTA FASCINA - FEDELE CONFALONIERI ADRIANO GALLIANI - ALESSANDRO SORTE - MARTA FASCINA - FEDELE CONFALONIERI paolo berlusconi luigi berlusconi marta fascina in prima fila alessandro sorte e stefano benigni paolo berlusconi luigi berlusconi marta fascina in prima fila alessandro sorte e stefano benigni alessandro sorte alessandro sorte

ilaria cavo ilaria cavo ilaria cavo ilaria cavo ilaria cavo ilaria cavo

ilaria cavo ilaria cavo Aldo Spinelli Toti Aldo Spinelli Toti ILARIA CAVO ILARIA CAVO ILARIA CAVO ILARIA CAVO I GEMELLI TESTA A PREDAPPIO I GEMELLI TESTA A PREDAPPIO toti arturo e maurizio testa 23 toti arturo e maurizio testa 23 arturo e maurizio testa arturo e maurizio testa toti arturo e maurizio testa 3 toti arturo e maurizio testa 3 toti sullo yacht di aldo spinelli toti sullo yacht di aldo spinelli

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DOVE ABBIAMO GIÀ VISTO LA VERSIONE SPECIALE DELLA FIAT 500 CON CUI GIORGIA MELONI È ARRIVATA SUL PRATO DI BORGO EGNAZIA? È UN MODELLO SPECIALE REALIZZATO DA LAPO ELKANN E BRANDIZZATO “GARAGE ITALIA”. LA PREMIER L’HA USATA MA HA RIMOSSO IL MARCHIO FIAT – A BORDO, INSIEME ALLA DUCETTA, L’INSEPARABILE PATRIZIA SCURTI E IL DI LEI MARITO, NONCHÉ CAPOSCORTA DELLA PREMIER – IL POST DI LAPO: “È UN PIACERE VEDERE IL NOSTRO PRIMO MINISTRO SULLA FIAT 500 SPIAGGINA GARAGE ITALIA DA ME CREATA...”

SCURTI, LA SCORTA DI GIORGIA - SEMPRE "A PROTEZIONE" DELLA MELONI, PATRIZIA SCURTI GIGANTEGGIA PERSINO AL G7 DOVE È...ADDETTA AL PENNARELLO - LA SEGRETARIA PERSONALE DELLA DUCETTA (LE DUE SI ASSOMIGLIANO SEMPRE DI PIU' NEI LINEAMENTI E NEL LOOK) ERA L’UNICA VICINA AL PALCO: AVEVA L'INGRATO COMPITO DI FAR FIRMARE A BIDEN & FRIENDS IL LOGO DEL SUMMIT - IL SOLO CHE LE HA RIVOLTO UN SALUTO, E NON L'HA SCAMBIATA PER UNA HOSTESS, È STATO QUEL GAGA'-COCCODE' DI EMMANUEL MACRON, E LEI HA RICAMBIATO GONGOLANDO – IL SELFIE DELLA DUCETTA CON I FOTOGRAFI: “VI TAGGO TUTTI E FAMO IL POST PIU'…” - VIDEO

LA SORA GIORGIA DOVRÀ FARE PIPPA: SULL'ABORTO MACRON E BIDEN NON HANNO INTENZIONE DI FARE PASSI INDIETRO. IL TOYBOY DELL'ELISEO HA INSERITO IL DIRITTO ALL'INTERRUZIONE DI GRAVIDANZA IN COSTITUZIONE, E "SLEEPY JOE" SI GIOCA LA RIELEZIONE CON IL VOTO DELLE DONNE - IL PASTROCCHIO DELLA SHERPA BELLONI, CHE HA FATTO SCOMPARIRE DALLA BOZZA DELLA DICHIARAZIONE FINALE DEL G7 LA PAROLA "ABORTO", FACENDO UN PASSO INDIETRO RISPETTO AL SUMMIT DEL 2023 IN GIAPPONE, È DIVENTATO UN CASO DIPLOMATICO - FONTI ITALIANE PARLANO DI “UN DISPETTO COSTRUITO AD ARTE DA PARIGI ”

DAGOREPORT! GIORGIA MELONI È NERVOSA: GLI OCCHI DEL MONDO SONO PUNTATI SU DI LEI PER IL G7 A BORGO EGNAZIA. SUL TAVOLO DOSSIER SCOTTANTI, A PARTIRE DALL’UTILIZZO DEGLI ASSET RUSSI CONGELATI PER FINANZIARE L’UCRAINA - MINA VAGANTE PAPA FRANCESCO, ORMAI A BRIGLIE SCIOLTE – DOPO IL G7, CENA INFORMALE A BRUXELLES TRA I LEADER PER LE EURONOMINE: LA DUCETTA ARRIVA DA UNA POSIZIONE DI FORZA, MA UNA PARTE DEL PPE NON VUOLE IL SUO INGRESSO IN  MAGGIORANZA - LA SPACCATURA TRA I POPOLARI TEDESCHI: C'È CHI GUARDA A DESTRA (WEBER-MERZ) E CHI INORRIDISCE ALL'IDEA (IL BAVARESE MARKUS SODER) - IL PD SOGNA UN SOCIALISTA ITALIANO ALLA GUIDA DEL CONSIGLIO EUROPEO: LETTA O GENTILONI? - CAOS IN FRANCIA: MACRON IN GUERRA CON LE PEN MA I GOLLISTI FLIRTANO CON LA VALCHIRIA MARINE