LO ZAMPINO DI ERDOGAN - 215 DIFENSORI DELL'ACCIAIERIA AZOVSTAL DI MARIUPOL, DETENUTI DAI RUSSI, SONO STATI LIBERATI IN UNO SCAMBIO DI PRIGIONIERI CON L’OLIGARCA MEDVEDCHUK FRUTTO DI ACCORDI PERSONALI TRA ZELENSKY E ERDOGAN - KIEV ESULTA: “ABBIAMO RIPORTATO A CASA SOLDATI, GUARDIE DI FRONTIERA, POLIZIOTTI, EROI DELL'UCRAINA, CHE I RUSSI VOLEVANO UCCIDERE, CHE CHIAMAVANO" NAZISTI”

-

Condividi questo articolo


PROCESSO AL BATTAGLIONE AZOV NEL TEATRO DI MARIUPOL PROCESSO AL BATTAGLIONE AZOV NEL TEATRO DI MARIUPOL

(ANSA) - Un totale di 215 difensori dell'acciaieria Azovstal di Mariupol, ultima roccaforte ucraina nell'area, detenuti dai russi, sono stati liberati nell'ambito di un massiccio sforzo per lo scambio di prigionieri. Lo ha detto il capo dell'ufficio del presidente, Andriy Yermak, secondo quanto riferisce Ukrinform. "Il presidente Volodymyr Zelensky ha fissato un obiettivo chiaro: riportare i nostri eroi a casa. Il risultato: i nostri eroi sono liberi", ha scritto su Facebook il capo dell'ufficio del presidente Andriy Yermak.

 

GABBIE NEL TEATRO DI MARIUPOL GABBIE NEL TEATRO DI MARIUPOL

"C'è stato un grande scambio di prigionieri. Ha attraversato diverse fasi e in luoghi diversi. Abbiamo riportato indietro 215 persone dalla prigionia russa", ha detto il capo dell'ufficio del presidente.

 

"Si tratta di soldati, guardie di frontiera, poliziotti, marinai, guardie nazionali, truppe delle forze territoriali, doganieri e civili. Tra loro ci sono ufficiali, comandanti, eroi dell'Ucraina, difensori dell'Azovstal e militari in stato di gravidanza", ha affermato in una dichiarazione. Sono quelli "che i russi volevano uccidere, che chiamavano" nazisti ", il nostro popolo forte che non è stato distrutto da battaglie e prigionia", compresi i massimi comandanti delle unità che difendevano Mariupol.

Viktor Medvedchuk Viktor Medvedchuk

 

KIEV, 200 UCRAINI SCAMBIATI CON OLIGARCA MEDVEDCHUK

(ANSA) - Duecento ucraini prigionieri dei russi sono stati liberati grazie ad uno scambio con l'oligarca ucraino filorusso Viktor Medvedchuk, "che ha già fornito tutte le prove possibili all'inchiesta": lo ha rivelato il capo dell'ufficio del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, Andriy Yermak, secondo quanto riporta Ukrinform. Lo scambio - ha aggiunto - "è il risultato di accordi personali tra il presidente Zelensky e il presidente (turco, ndr) Erdogan". "I russi volevano ricattarci con le loro vite, ma non gli permetteremo di farlo con nessuno", ha sottolineato Yermak.

Viktor Medvedchuk con Vladimir Putin Viktor Medvedchuk con Vladimir Putin

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

NON C'E “DOMANI” PER LA MELONI - NON C'E' SOLO IL BUBBONE SU COME DISINNESCARE SALVINI: SA CHE GLI ALLEATI AMERICANI NON VOGLIONO FILORUSSI NEL GOVERNO. FITTIPALDI SVELA IL CASO CROSETTO: L'IRA DELLA DUCETTA PER LA SUA INTERVISTA A "AVVENIRE", E PURE IL FATTO CHE, COME PRESIDENTE DEGLI ARMIERI DELL’AIAD, POSSA PASSARE PER UNA SORTA DI “MARCO CARRAI DELLA MELONI”. CREANDOLE PROBLEMI DI POSSIBILI CONFLITTI D’INTERESSI - ANCORA: IN SENATO LA MAGGIORANZA DEL CENTRODESTRA È DI SOLI 11 SENATORI, E DUNQUE POCHISSIMI DI LORO POTRANNO FARE I MINISTRI O I SOTTOSEGRETARI, PERCHÉ POI IN AULA O NELLE COMMISSIONI IL RISCHIO DI ANDARE SOTTO NELLE VOTAZIONI SAREBBE ALL’ORDINE DEL GIORNO - RISIKO NOMINE: BELLONI, RONZULLI, LA RUSSA, URSO, SINISCALCO, PANETTA....

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

“ORA IL COVID È PARAGONABILE ALL'INFLUENZA" - MATTEO BASSETTI: “DUE ANNI FA NON AVEVAMO IN CIRCOLAZIONE UN ANTICORPO. OGGI È CAMBIATO IL GRADO DI PROTEZIONE DELLA COLLETTIVITÀ: IL 100% DELLA POPOLAZIONE È ORMAI PROTETTO, O DALLA VACCINAZIONE, O DALLA MALATTIA OPPURE DA ENTRAMBE LE COSE. DOBBIAMO PROTEGGERE SOLO LE CATEGORIE PIÙ A RISCHIO. SOLO AI FRAGILI E AGLI ANZIANI RACCOMANDATO L'USO DELLA MASCHERINA, SUI TRASPORTI E ANCHE AL SUPERMERCATO” - IO MINISTRO? NON MI HA CHIAMATO. SE LO FARÀ, VEDREMO…”