1- IL CANCELLIERE INGLESE OSBORNE DICE QUELLO CHE I CAPI DI STATO DELL’EUROZONA NON POSSONO PERMETTERSI, E ACCUSA LA MERKEL DI LUCRARE SULL’AUSTERITY - 2- “E' IN ATTO UN'APERTA SPECULAZIONE DA PARTE DI ALCUNI PAESI MEMBRI DELL'EURO SUL FUTURO DI ALTRI, CHE IO CREDO STIA FACENDO DANNO ALL'INTERA ECONOMIA EUROPEA” - 3- ANGELONA, MENTRE I SUOI VICINI AFFONDANO, PORTA A CASA UN PIL “AMPIAMENTE MIGLIORE DELLE ATTESE”, SOSTENUTO DALLA PERFORMANCE DELLE ESPORTAZIONI, E PUÒ INDEBITARSI GRATIS, GRAZIE AL RECORD NEGATIVO DI RENDIMENTI SUI BUND - 4- PIÙ TIRA LA CORDA PIÙ LA GERMANIA INCASSA. MA ORA LA CORDA RISCHIA DI SPEZZARSI -

Condividi questo articolo


1 - CRISI: OSBORNE, IN ATTO SPECULAZIONE DI ALCUNI MEMBRI EUROZONA SU ALTRI
Radiocor - E' in atto un'aperta speculazione da parte di alcuni Paesi membri dell'Eurozona sul futuro di altri, che io credo stia facendo danno all'intera economia europea'. Lo ha denunciato il Cancelliere dello Scacchiere britannico, George Osborne, arrivando nella sede del Consiglio europeo, per partecipare alla riunione dell'Ecofin. Il ministro dele Finanze del Governo Cameron ha inoltre riconosciuto che alcuni Paesi 'hanno preso decisioni difficili sulle loro finanze pubbliche'.

angela_merkelangela_merkelGEORGE OSBORNEGEORGE OSBORNE

2 - GERMANIA PIL TRIM1 MEGLIO DI ATTESE
(Reuters) - Il prodotto interno lordo tedesco ha messo a segno nei primi tre mesi dell'anno un recupero ampiamente superiore alle previsioni dei mercati finanziari, sostenuto dalla performance delle esportazioni. I dati destagionalizzati a cura dell'istituto di statistica federale mostrano un'espansione congiunturale di 0,5%, da confrontarsi con il +0,1% del consensus e con il -0,2% del quarto trimestre 2011.

ANGELA MERKELANGELA MERKEL

Su base tendenziale la crescita è di 1,7% rispetto all'1,5% dei tre mesi al 31 dicembre. Secondo l'istituto di statistica il miglioramento del risultato va ascritto alle voci export e consumi interni, che hanno compensato il declino degli investimenti. I dati tedeschi sono naturalmente di buon auspicio per l'intera zona euro, di cui Berlino sembra confermarsi la locomotiva.

3 - TASSO BUND CROLLA SOTTO 1,45%, NUOVO MINIMO STORICO
(ANSA) - Nuovo minimo storico per il tasso del bund a 10 anni. La crisi dei debiti sovrani nell'eurozona fa precipitare il rendimento del titolo tedesco sotto l'1,45% (1,44%) con gli investitori a caccia di un bene rifugio.

 

 

Condividi questo articolo

politica