ANNAMO BENE: BORRELLI OGGI SALTERÀ LA CONFERENZA STAMPA: HA LA FEBBRE (O, COME SI VOCIFERA, SI E' ROTTO IL CAZZO?) - IL CAPO DELLA PROTEZIONE CIVILE È STATO DI NUOVO TESTATO PER IL VIRUS - IL BOLLETTINO SARÀ DIFFUSO ALLE 18 CON UN COMUNICATO STAMPA (NON C'È UN VICE CHE PUÒ RISPONDERE A QUALCHE DOMANDA DEI GIORNALISTI?)

-

Condividi questo articolo

ANGELO BORRELLI ANGELO BORRELLI

(ANSA) - Il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli ha accusato questa mattina sintomi febbrili mentre era in corso il comitato operativo. Secondo quanto si apprende, al commissario è stato fatto un nuovo tampone per il coronavirus dopo quello negativo di qualche giorno fa e si attende l'esito dell'esame. Intanto, la conferenza stampa prevista per le 18 è stata annullata.

 

angelo borrelli angelo borrelli

Borrelli, afferma una nota del Dipartimento della Protezione Civile, dopo aver accusato i sintomi febbrili ha lasciato immediatamente la sede del Dipartimento in via Vitorchiano. "A causa di questa lieve indisposizione - si legge ancora - a partire da oggi e fino a data da destinarsi la quotidiana conferenza stampa sull'emergenza Coronavirus delle ore 18 è sospesa". Il Dipartimento "continuerà a garantire la massima operatività e, anche per il tramite dell'Ufficio Stampa, a diffondere le informazioni disponibili sull'emergenza in atto". L'aggiornamento dei dati verrà fatto con un comunicato stampa che verrà diffuso alle 18.

borrelli borrelli

 

Condividi questo articolo

politica

QUI SI METTE MALE - LA PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE VON DER LEYEN BOCCIA I CORONABOND: “SOLO UNO SLOGAN, CAPISCO LA GERMANIA, DIETRO C’È LA QUESTIONE PIÙ GRANDE DELLE GARANZIE. E QUI LE RISERVE DEI TEDESCHI MA ANCHE DI ALTRI PAESI, SONO GIUSTIFICATE” - IL MINISTRO GUALTIERI: "LE PAROLE DELLA PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE SONO SBAGLIATE " - SALVINI: "A BRUXELLES HANNO CAPITO CHE CI SARA' GENTE CHE NON AVRA' I SOLDI PER FARE LA SPESA E PAGARE LE BOLLETTE?" - CONTE: "C'È UN APPUNTAMENTO CON LA STORIA E L'EUROPA DEVE ESSERE ALL'ALTEZZA" - GUALTIERI: "DALLA VON DER LEYEN PAROLE SBAGLIATE..."