BERLUSCONI E' UFFICIALMENTE IL CANDIDATO DEL CENTRODESTRA AL QUIRINALE! - "I LEADER DELLA COALIZIONE HANNO CONVENUTO CHE SIA LA FIGURA ADATTA A RICOPRIRE IN QUESTO FRANGENTE DIFFICILE L’ALTA CARICA CON L’AUTOREVOLEZZA E L’ESPERIENZA CHE IL PAESE MERITA E CHE GLI ITALIANI SI ATTENDONO. GLI CHIEDONO PERTANTO DI SCIOGLIERE IN SENSO FAVOREVOLE LA RISERVA FIN QUI MANTENUTA. SU QUESTA INDICAZIONE, LE FORZE POLITICHE DEL CENTRO-DESTRA LAVORERANNO PER TROVARE LE PIÙ AMPIE CONVERGENZE IN PARLAMENTO"

-

Condividi questo articolo


meme del presepe con matteo salvini giorgia meloni silvio berlusconi meme del presepe con matteo salvini giorgia meloni silvio berlusconi

COMUNICATO CONGIUNTO DEL CENTRODESTRA

Si sono riuniti oggi a Roma a Villa Grande i leader dei partiti e dei movimenti politici del centro-destra, per esaminare la situazione politica in vista dell’elezione del nuovo Capo dello Stato. L’incontro è servito a ribadire l’unità di intenti del centro-destra. Nel confermare il reciproco rispetto per le diverse scelte in ordine al Governo Draghi, i leader della coalizione concordano sulla necessità di un percorso comune e coerente, che va dalla scelta del nuovo Capo dello Stato alle prossime elezioni politiche, valorizzando anche le occasioni di convergenza parlamentare sui contenuti che da sempre sono patrimonio comune della coalizione. 

 

La figura del nuovo Presidente della Repubblica deve garantire l’autorevolezza, l’equilibrio, il prestigio internazionale di chi ha la responsabilità di rappresentare l’unità della Nazione. Alla luce di queste considerazioni il centro-destra, che rappresenta la maggioranza relativa nell’assemblea chiamata ad eleggere il nuovo Capo dello Stato, ha il diritto e il dovere di proporre la candidatura al massimo vertice delle Istituzioni.

 

salvini meloni berlusconi salvini meloni berlusconi

I leader della coalizione hanno convenuto che Silvio Berlusconi sia la figura adatta a ricoprire in questo frangente difficile l’Alta Carica con l’autorevolezza e l’esperienza che il Paese merita e che gli italiani si attendono. Gli chiedono pertanto di sciogliere in senso favorevole la riserva fin qui mantenuta. Su questa indicazione, le forze politiche del centro-destra lavoreranno per trovare le più ampie convergenze in Parlamento e chiedono altresì ai Presidenti di Camera e Senato di assumere tutte le iniziative atte a garantire per tutti i 1009 grandi elettori l’esercizio del diritto costituzionale al voto.

BERLUSCONI SALVINI MELONI AL QUIRINALE BERLUSCONI SALVINI MELONI AL QUIRINALE

 

Condividi questo articolo

politica

"LA 'DIVERSITÀ' GRILLINA HA RETTO POCHI ANNI: LA PRESUNZIONE NON FA MENO DANNI ALLA POLITICA DELL’IMMORALITA’" – MICHELE SERRA: “BEPPE GRILLO È SOTTO INCHIESTA. È PURO CINISMO COMPIACERSI DEL FALLIMENTO DEI TENTATIVI DI MORALIZZAZIONE. MA È PURA STUPIDITÀ NON LEGGERE, NEL DISFACIMENTO STRUTTURALE DEL GRILLISMO, LA MERITATA SCONFITTA DELL'IMPROVVISAZIONE E DELLA PRESUNZIONE" – LA PARABOLA DI GRILLO: "DALLO SHOW BUSINESS ALLA FANGOSA ROUTINE GIUDIZIARIA, COME UN SOTTOSEGRETARIO O ASSESSORE, DI QUELLI CHE PIGLIAVA PER I FONDELLI AI TEMPI D'ORO"

DAGOREPORT! TUTTI SU DRAGHI? MANCO PER IL CAZZO! CERTO, LE SUE AZIONI SONO SALITE CON LA DISPONIBILITÀ DATA DA CONTE A ENRICO LETTA MA I VOTI, PER ORA, NON BASTANO -  A ‘’DRAGHI FOR PRESIDENT’’ MANCANO I VOTI DELLA LEGA E DI FRATELLI D’ITALIA, MOLTO PROBABILMENTE QUELLI DI FORZA ITALIA E ALMENO IL 30% DEI GRILLINI. NON DIMENTICHIAMO POI CHE NEL PD ALMENO IL 30% DEGLI EX RENZIANI NON CI PENSA PROPRIO A VOTARLO: SANNO CHE ENRICHETTO LETTA, QUANDO STILERÀ LE LISTE DEI CANDIDATI, SOGNA DI LASCIARLI TUTTI A CASA - RIEPILOGANDO: DRAGHI SI PRESENTERÀ DAL QUARTO SCRUTINIO DOVE BASTERANNO 505 VOTI. PER AFFOSSARLO SONO SUFFICIENTI 300 FRANCHI TIRATORI. E QUESTI CI SONO TUTTI, PER ORA - AMORALE DELA FAVA: IL TRASLOCO DI DRAGHI AL COLLE E' UN AFFARE DI FAMIGLIA....LETTA!

AMATO COLLE - IL PIANO DEL "DOTTOR SOTTILE" PER ARRIVARE AL QUIRINALE – LA CANNONATA SPARATA DAL SODALE CASSESE CONTRO MARIO DRAGHI: “QUANDO LA NAVE È IN TEMPESTA NON SI CAMBIA IL NOCCHIERO” – PER CONVINCERE BERLUSCONI PRONTA LA NOMINA A SENATORE A VITA - AMATO, 83 ANNI, GARANTISCE AI MILLE GRANDI ELETTORI CHE, SE ELETTO, TOGLIERÀ IL DISTURBO ENTRO UN PAIO D’ANNI, MASSIMO 3. SERVE SOLO UN GRANDE PATTO POLITICO - L'ASSE CON D'ALEMA, FRANCESCHINI-NASTASI,ORLANDO, LETTA E...