LA CAZZATA DEL GIORNO DI MATTEO SALVINI: “GLI UCCELLI NON SONO SCEMI, VOLERANNO EVITANDO IL PONTE” – IL “CAPITONE” HA L’ANSIA DI AVERE ATTENZIONI E TITOLI SUI GIORNALI E OGNI GIORNO ALZA IL TIRO. OGGI È TORNATO A PARLARE DEL SUO CAVALLO DI BATTAGLIA, IL PONTE SULLO STRETTO DI MESSINA, CON UNA CURIOSA DIVAGAZIONE ORNITOLOGICA – “MI PIACEREBBE CHE I PRIMI SCAVI PARTISSERO IN DUE ANNI” (SOGNA, MATTEO, SOGNA)

-

Condividi questo articolo


MATTEO SALVINI MATTEO SALVINI

1 - PONTE MESSINA: SALVINI, 'UCCELLI NON SONO SCEMI, NON VOLERANNO CONTRO IL PONTE'

(Adnkronos) - ''Adesso qualcuno ha detto che il ponte sullo stretto di Messina potrebbe causare problemi agli uccelli che ci andrebbero a sbattere, ma gli uccelli non sono scemi, voleranno evitandolo''. Lo afferma il vice premier e ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Matteo Salvini, all'assemblea di Alis. (Rem/Adnkronos)

 

2 - PONTE STRETTO: SALVINI, AUSPICO AVVIO LAVORI IN DUE ANNI

(ANSA) - "Mi piacerebbe che i primi scavi partissero da qui a due anni". Lo ha detto il vicepremier e ministro dei Trasporti e della Infrastrutture, Matteo Salvini, all' assemblea di Alis circa l' avvio dei lavori per il Ponte sullo stretto.

PONTE SULLO STRETTO PONTE SULLO STRETTO GIORGIA MELONI MATTEO SALVINI MEME BY GNENTOLOGO GIORGIA MELONI MATTEO SALVINI MEME BY GNENTOLOGO PONTE SULLO STRETTO PONTE SULLO STRETTO

 

Condividi questo articolo

politica

“CI VUOLE UNA BELLA FACCIA TOSTA COME QUELLA DI RENZI PER DIRE CHE IL 41 BIS È STATA UNA VITTORIA POLITICA” IL SENATORE M5S SCARPINATO PRENDE A SCARPATE MATTEUCCIO: “LA LEGGE SUL 41 BIS È UNA LEGGE SPORCA DI SANGUE, VERSATO DA PAOLO BORSELLINO E DAI 5 AGENTI DELLA SCORTA CHE COSTRINSE UN PARLAMENTO RIOTTOSO AD APPROVARE IL 41 BIS. FU UNA VITTORIA DELLO STATO E DELLA SOCIETÀ CIVILE” – LA REPLICA DI RENZI CHE TIRA IN BALLO PALAMARA E IL PRESIDENTE EMERITO NAPOLITANO - VIDEO

“IL 41 BIS PER COSPITO? PER LUI C’ERANO ALTRI STRUMENTI ANCHE PER EVITARE UNA SALDATURA TRA FRANGE DEL TERRORISMO E CRIMINALITÀ ORGANIZZATA” – L'EX MINISTRO DELLA GIUSTIZIA, ANDREA ORLANDO, SI SCAGLIA CONTRO DONZELLI CHE HA ACCUSATO LUI E GLI ALTRI PARLAMENTARI DEM CHE SONO ANDATI A TROVARE COSPITO IN CARCERE DI AVER INCORAGGIATO L'ANARCHICO NELLA SUA BATTAGLIA CONTRO LO STATO: “RIDICOLO E CALUNNIOSO. NESSUNO DI NOI HA SPOSATO LA BATTAGLIA CONTRO IL 41 BIS. ABBIAMO CHIESTO CHE COSPITO FOSSE TRASFERITO PER LE SUE CONDIZIONI SANITARIE. LA MAGGIORANZA PROVA A INTIMIDIRCI. È UNA VICENDA INQUIETANTE”