COME MAI, IERI, MADAMA BOSCHI SPARIVA OGNI DUE MINUTI IN BAGNO? VESCICA DEBOLE? MONTEZUMA GALOPPANTE? MACCHÈ: OGNI VOLTA CHE QUALCUNO FACEVA BUH, LA MINISTRA SPARIVA IN BAGNO A RIFERIRE A RENZI…

E’ accaduto dopo le 15, ossia durante la riunione della capigruppo in sala Pannini, al primo piano di palazzo Madama, dove si dibatteva (ovviamente) il calendario del Senaticidio…

Condividi questo articolo

DAGOREPORT

 

maria elena boschi 4 maria elena boschi 4

E dove spariva ieri madama Boschi dopo le 15, ossia durante la riunione della capigruppo in sala Pannini, al primo piano di palazzo Madama, dove si dibatteva (ovviamente) il calendario del Senaticidio? In bagno. Ogni due minuti. Per la precisione: nel bagnetto «riservato alle onorevoli senatrici», quello con tanto di boiserie in vecchio stile, contiguo all’ingresso della stanza occupata dagli operatori tv. Vescica debole? Montezuma galoppante? Macchè: filo diretto con Renzi. Ogni volta che qualcuno faceva buh, la ministra spariva in bagno. A riferire.

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY

politica

“MIA MADRE FA LA REGISTA, MA NON È SPIELBERG” – CALENDA FA FINTA DI ESSERE UN CANDIDATO DEL POPOLO: “SONO NATO E VISSUTO NEL QUARTIERE AFRICANO, NON AI PARIOLI, NON VENGO DA UNA FAMIGLIA RICCA COME SI PENSA” – “A UN RAGAZZO DELLA PERIFERIA DIREI CHE SERVE AVER STUDIATO E LAVORATO: MI RENDO CONTO CHE FORSE QUEL RAGAZZO PENSA GLI SIA PIÙ VICINO UNO CHE HA VENDUTO LE BIBITE AL SAN PAOLO, MA POI…” – VIDEO: QUANDO DICEVA “SAREI UN CIALTRONE SE MI CANDIDASSI A ROMA”

NON BASTAVA LA FAMIGLIA TATUATA DEL CONSUMISMO: CONTE PARLA PURE CON GRETA - IN MEZZO ALL'EMERGENZA COVID, A CHE SERVONO GLI ECO-CONSIGLI DELLA SVEDESE? - I PUBBLICITARI CRITICI SULLA SCELTA DEI FERRAGNEZ: ''SONO GLI ALBANO E ROMINA 4.0, È IL MAINSTREAM, E QUELLO VIENE SCELTO QUANDO NON SI HA TROPPA FANTASIA. SPONSORIZZANO DECINE DI PRODOTTI, PER CARITÀ PIACCIONO, MA CREDO SIANO L’ULTIMO RIFUGIO DI CHI NON HA IDEE, INSOMMA È UNA RESA DEL CLIENTE (IN QUESTO CASO IL GOVERNO) AL PENSIERO UNICO''

IL GOVERNO IN BOLLETTA CHIEDE L'ANTICIPO SULLO STIPENDIO - GUALTIERI VORREBBE CHE 15 DEI 39 MILIARDI DELLA MANOVRA FOSSERO GIÀ NELLA COLONNINA ''RECOVERY FUND''. MA IL VICEPRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE VALDIS DOMBROVSKIS, CHE GERARCHICAMENTE È IL CAPO DI PAOLO GENTILONI, IERI HA DATO UN ULTERIORE COLPO DI FRENO, AVVERTENDO CHE I BONIFICI AGLI STATI PARTIRANNO ''SOLO QUANDO I PAESI DIMOSTRERANNO DI AVER RAGGIUNTO TRAGUARDI CHIARI E OBIETTIVI IDENTIFICATI NEI LORO PIANI NAZIONALI''