COSA FARA’ ORA LA APPENDINO? LA MAMMA – E’ NATO ANDREA, IL FIGLIO DELL’EX SINDACA DI TORINO. PESA 3,34 KG. LA APPENDINO, CHE HA GIÀ UN'ALTRA FIGLIA, SARA, DI QUASI SEI ANNI, HA POTUTO SUBITO ABBRACCIARE IL NEONATO GIÀ NEL CORSO DELL'INTERVENTO.

-

Condividi questo articolo


ALESSANDRO MONDO per lastampa.it

 

appendino raggi appendino raggi

È nato Andrea, il figlio della ormai ex sindaca di Torino Chiara Appendino e di Marco Lavatelli. Lo annuncia l'azienda ospedaliera Città della Salute. Il piccolo è nato oggi, alle 15.17, all'ospedale Sant'Anna, con parto cesareo.

 

Peso: 3340 g. Mamma e neonato stanno bene, il piccolo ha potuto subito attaccarsi al seno per le prime poppate e il contatto pelle-pelle seguito dall'équipe ostetrica, presente la dottoressa Alessandra Coscia, pediatra della Neonatologia universitaria diretta dal professor Enrico Bertino. Il cesareo è stato eseguito in anestesia spinale dalla professoressa Chiara Benedetto: la neo mamma ha potuto subito abbracciare il neonato già nel corso dell'intervento.

 

CHIARA APPENDINO CHIARA APPENDINO CHIARA APPENDINO E GIUSEPPE CONTE CHIARA APPENDINO E GIUSEPPE CONTE conte appendino conte appendino CHIARA APPENDINO GIUSEPPE CONTE VALENTINA SGANGA CHIARA APPENDINO GIUSEPPE CONTE VALENTINA SGANGA lavatelli appendino lavatelli appendino

 

Condividi questo articolo

politica

GIALLO QUIRINALE - QUALE RUOLO STA SVOLGENDO NELL’OMBRA MATTARELLA MENTRE REGNA IL CAOS TRA LE FORZE POLITICHE OSTAGGIO DEI VETI INCROCIATI E DEI GRANDI ELETTORI LEGATI ALLO SCRANNO (E ALLA PENSIONE)? – DA OLTRE UN ANNO NELL’AGENDA ISTITUZIONALE DEL CAPO DELLO STATO USCENTE FIGURANO I NOMI DI DRAGHI, AMATO, CASSESE E CARTABIA. ANCHE SE PERDE QUOTA L’AUTOCANDIDATURA DI SUPERMARIO, CHE HA LEGATO LA SUA PERMANENZA A PALAZZO CHIGI (RIBADITA A MATTARELLA) SOLO SE GARANTITO DA UNO DEI PAPABILI EVOCATI (E SUSSURRATI) DALLA MUMMIA SICILIANA

DRAGHI CHI? - OSANNATO PER MESI COME IL SALVATORE DELLA PATRIA, SI È GONFIATO DI EGOLATRIA COME UNA MONGOLFIERA. QUANDO HA AVUTO IL BISOGNO DEL CONSENSO DEI PARTITI PER SALIRE AL COLLE, HA PAGATO LA SUA ARROGANZA CON IL VAFFA CORALE DI SALVINI, BERLUSCONI, CONTE, FRANCESCHINI. OGGI L’EX UOMO DELLA PROVVIDENZA PIGOLA: CHIUNQUE VERRÀ ELETTO AL QUIRINALE, NON DARÒ LE DIMISSIONI – “PUÒ ANCHE DARSI CHE DRAGHI RESTI PER QUALCHE SETTIMANA MA AL PRIMO INCIDENTE, ALLA PRIMA RISSA NELLA MAGGIORANZA, È CHIARO CHE DRAGHI SE NE ANDRÀ”