DE MAGISTRIS, ORA E’ FINITA: IL FRATELLO DI GIGINO GIGIONE E IL SUO CAPO DI GABINETTO INDAGATI PER TURBATIVA D’ASTA

Napoli, terremoto giudiziario abbatte la giunta arancione - Claudio De Magistris e Attilio Auricchio indagati per concorso in turbativa d’asta - La Procura di Napoli ipotizza appalti irregolari per la Coppa America - Nei guai anche il presidente degli industriali e quello della Camera di Commercio….

Condividi questo articolo


Carlo Tarallo per Dagospia

CLAUDIO DE MAGISTRISCLAUDIO DE MAGISTRIS

L'avventura di Luigi De Magistris come sindaco di Napoli stavolta potrebbe essere arrivata al capolinea. La Procura di Napoli ha iscritto nel registro degli indagati il fratello dell'ex Pm, Claudio De Magistris, il capo di gabinetto del sindaco Attilio Auricchio, il presidente della Camera di Commercio Maurizio Maddaloni, il presidente degli Industriali di Napoli, Paolo Graziano, e Mario Hubler, dirigente di Acn, gia' coinvolto nell'inchiesta su Bagnolifutura.

Luigi De MagistrisLuigi De Magistris

L'inchiesta riguarda gli appalti per le due edizioni della Coppa America svoltesi a Napoli. L'ipotesi di reato è concorso in turbativa d'asta, relativamente ad alcune gare d'appaltto. Perquisizioni sono in corso da questa mattina da parte della Guardia di Finanza. L'indagine e' coordinata dal procuratore aggiunto Francesco Greco e condotta dai pm Graziella Arlomede e Marco Bottino.

COPPA AMERICA A NAPOLICOPPA AMERICA A NAPOLI

La notizia ha fatto il giro della città in pochi istanti, e la tensione a Palazzo San Giacomo è altissima. Gli addetti ai lavori concordano: per De Magistris sarà impossibile far finta di nulla o, come è accaduto in occasione di altre recenti inchieste, attaccare la Procura. Il coinvolgimento diretto del narcifratello è un macigno sull'amministrazione comunale e sull'ex Pm in particolare: Claudio De Magistris, "consulente gratuito" del Comune, è da sempre al centro di polemiche per il suo effettivo ruolo all'interno dell'amministrazione.

COPPA AMERICA A NAPOLI jpegCOPPA AMERICA A NAPOLI jpeg

Fa rumore anche l'iscrizione del registro degli indagati di Attilio Auricchio, ex colonnello dei carabinieri, capo di gabinetto del sindaco e collaboratore dell'ex Pm di Calciopoli Giuseppe Narducci. Auricchio è considerato l' "eminenza grigia" del Comune.

 

 

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - FERMI TUTTI! SECONDO UN SONDAGGIO RISERVATO, LA CANDIDATURA DEL GENERALE VANNACCI POTREBBE VALERE FINO ALL’1,8% DI CONSENSI IN PIÙ PER LA LEGA SALVINIANA. UN DATO CHE PERMETTEREBBE AL CARROCCIO DI RESTARE SOPRA A FORZA ITALIA - A CICCIO TAJANI È PARTITO L’EMBOLO. COSÌ QUEL MERLUZZONE DEL MINISTRO DEGLI ESTERI SI È TRASFORMATO IN PIRANHA: HA MESSO AL MURO LA MELONI, MINACCIANDO IL VOTO DI SFIDUCIA SE LA SEPARAZIONE DELLE CARRIERE DEI MAGISTRATI, LEGGE SIMBOLO DEL BERLUSCONISMO, NON VIENE APPROVATA PRIMA DELLE ELEZIONI EUROPEE...

INTER-ZHANG: GAME OVER? IL PRESIDENTE NON PUÒ LASCIARE LA CINA E STA COMBATTENDO IL WEEKEND PIÙ DURO DELLA SUA VITA PER NON PERDERE ANCHE L’INTER. BALLA IL PRESTITO DA 375 MILIONI CHE ZHANG DEVE RESTITUIRE A OAKTREE. IL FONDO PIMCO SI ALLONTANA - SE LA TRATTATIVA PER UN NUOVO FINANZIAMENTO NON SI SBLOCCA ENTRO LUNEDÌ, OAKTREE SI PRENDERA’ IL CLUB. UNA SOLUZIONE CHE SAREBBE MOLTO GRADITA AL DG MAROTTA. FORSE IL DIRIGENTE SPORTIVO PIÙ POTENTE D’ITALIA HA GIÀ UN ACQUIRENTE? O FORSE SA CHE...

DAGOREPORT - VANNACCI SARÀ LA CILIEGINA SULLA TORTA O LA PIETRA TOMBALE PER MATTEO SALVINI, CHE TANTO LO HA VOLUTO NELLE LISTE DELLA LEGA, IGNORANDO LE CRITICHE DEI SUOI? - LUCA ZAIA, A CUI IL “CAPITONE” HA MOLLATO UN CALCIONE (“DI NOMI PER IL DOPO ZAIA NE HO DIECI”), POTREBBE VENDICARSI LASCIANDO CHE LA BASE LEGHISTA ESPRIMA IL SUO DISSENSO ALLE EUROPEE (MAGARI SCEGLIENDO FORZA ITALIA) - E COSA ACCADREBBE SE ANCHE FEDRIGA IN FRIULI E FONTANA IN LOMBARDIA FACESSERO LO STESSO? E CHE RIPERCUSSIONI CI SAREBBERO SUL GOVERNO SE SALVINI SI RITROVASSE AZZOPPATO DOPO LE EUROPEE?