GIALLO INTERNAZIONALE – LA FRANCIA LANCIA L’ALLARME SULLA CENTRALE NUCLEARE CINESE DI TAISHAN: “MINACCIA DI FUGA RADIOATTIVA IMMINENTE” - L’AVVERTIMENTO È ARRIVATO DALL’AZIENDA FRANCESE FRAMATOME, PROPRIETARIA E GESTORE DELLA CENTRALE, PECHINO RASSICURA SUL FUNZIONAMENTO DELL’IMPIANTO NUCLEARE. E L’AMERICA? L’AMMINISTRAZIONE BIDEN RITIENE CHE L’INSTALLAZIONE ANCORA NON SIA “AL LIVELLO DI CRISI”.

-

Condividi questo articolo


Fabio Calcagni per ilriformista.it

 

 

centrale nucleare cinese di Taishan centrale nucleare cinese di Taishan

È un autentico giallo internazionale quello che sta andando ‘in scena’ a Taishan, nella provincia meridionale del Guangdong in Cina, dove in una centrale nucleare vi sarebbe il rischio di una “imminente minaccia di fuga radioattiva”. L’avvertimento è arrivato dall’azienda francese Framatome, proprietaria e gestore della centrale, e indirizzato al Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti, dove a valutare il caso è attualmente il National Security Council di Washington.

 

Al momento però, come reso noto dalla Cnn, l’amministrazione Democratica di Joe Biden ritiene che l’installazione ancora non sia “al livello di crisi”.

 

centrale nucleare cinese di Taishan centrale nucleare cinese di Taishan

Un giallo, dicevamo, perché la Cina ha invece rassicurato sul funzionamento dell’impianto nucleare nella provincia del Guangdong. La centrale cinese di Taishan è uno degli unici due reattori nucleari Epr a tecnologia francese che Edf ha messo in servizio a livello globale.

 

 

Electricite de France, principale proprietario di Framotome che assieme alla China Guangdong Nuclear Power Group gestisce l’impianto di Taishan, ha spiegato che lunedì è stata informata dell’aumento della concentrazione di “alcuni gas rari” nel circuito primario del reattore numero 1 presso lo stabilimento. “La presenza di alcuni gas rari nel circuito primario è un fenomeno noto, studiato e previsto dalle procedure operative dei reattori”, si legge in una nota.

 

 

joe biden xi jinping joe biden xi jinping

La centrale ha rilasciato una dichiarazione domenica dicendo che “Attualmente, il monitoraggio continuo dei dati mostra che gli indicatori ambientali della centrale nucleare di Taishan e dei suoi dintorni sono normali”. Non ha fatto riferimento ad alcun problema e ha affermato: “Tutti gli indicatori operativi delle due unità hanno soddisfatto i requisiti delle normative sulla sicurezza nucleare e le specifiche tecniche delle centrali elettriche”.

 

Sulla stampa cinese la notizia non ha trovato spazio, così come sono pochissimi i commenti sui principali socia, in particolare Weibo, il Twitter mandarino.

xi jinping xi jinping Xi Jinping CINA Xi Jinping CINA

 

Condividi questo articolo

politica

IL CONTE DEI RECORD (NEGATIVI) – SAPETE QUAL È STATO IL GOVERNO PIÙ SOVRANISTA DEGLI ULTIMI 5 ANNI IN ITALIA? IL GOVERNO CONTE! NON QUELLO GIALLOVERDE, MA IL CONTE2, FRUTTO DEL MATRIMONIO TRA IL M5S E GLI ULTRA-EUROPEISTI DEL PD! – LA RISPOSTA È INEQUIVOCABILE SE SI GUARDA AL NUMERO DI PROCEDURE DI INFRAZIONE APERTE DALL'UE - IN SEGUITO ALLA MANCATA APPLICAZIONE DELLE NORME EUROPEE. NEL 2020 L'ITALIA SI È INFATTI VISTA APRIRE BEN 36 PROCEDURE DALLA COMMISSIONE, RECORD ASSOLUTO DEL QUINQUENNIO…

“L’UNICO GESTO POLITICO DELLA DADONE È STATA LA FOTO CON LE SCARPE SUL TAVOLO” – MATTEO RENZI A VALANGA CONTRO I GRILLINI A “IN ONDA”: “SONO AMBIGUI. HANNO DETTO CHE AVREBBERO CAMBIATO LA RIFORMA CARTABIA TORNANDO A QUELLA DELLO SCIENZIATO-DJ BONAFEDE E RISCHIANO DI NON FARLO PERCHÉ C'È LA FIDUCIA" – "NON HANNO I NUMERI PER FAR CADERE IL GOVERNO. SONO IN SOFFERENZA MA 'GNA FANNO, PRIMA DI FAR CADERE IL GOVERNO SI TAGLIANO LA MANO. DI MAIO? NON SI DIMETTE NEMMENO CON LE CANNONATE…”  - VIDEO

CROSETTO RIENTRA IN PISTA – LA FEDERAZIONE DI AZIENDE ITALIANE PER L’AEROSPAZIO E LA DIFESA, AIAD, PRESIEDUTA DA GUIDO CROSETTO, È STATA RIAMMESSA NEL COMITATO TECNICO CHE SI OCCUPERÀ DEI FONDI EUROPEI PER LA DIFESA. CROSETTO HA MOSSO MARI E MONTI PER CHIEDERE IL POSTO SPETTANTE ALL’ITALIA, ED È INTERVENUTO ANCHE L’AMBASCIATORE A BRUXELLES BENASSI – RESTANO I DUBBI DEL COMMISSARIO UE THIERRY BRETON SUL POTENZIALE CONFLITTO DI INTERESSI DEL FONDATORE E IDEOLOGO DI “FRATELLI D’ITALIA”…