“DEDICO ‘BELLA CIAO’ A MICHETTI E ‘L’ERA DEL CINGHIALE BIANCO’ ALLA RAGGI” - ROBERTO GUALTIERI, CANDIDATO DEL CENTROSINISTRA A ROMA, IMBRACCIA LA CHITARRA A “UN GIORNO DA PECORA”: “A 16 ANNI HO SUONATO NELLA METRO DI PARIGI, SONO TIFOSISSIMO DELLA ROMA E HO STUDIATO ALLA STESSA SCUOLA DI TOTTI. SONO A DIETA, HO GIÀ PERSO 4 CHILI, NE DEVO PERDERE ALTRI 4 E ARRIVARE A…” - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Da “Un Giorno da Pecora

 

ROBERTO GUALTIERI A UN GIORNO DA PECORA ROBERTO GUALTIERI A UN GIORNO DA PECORA

Ex ministro dell'Economia, deputato Pd, candidato alle primarie del centrosinistra a sindaco di Roma e formidabile chitarrista.

 

Roberto Gualtieri, oggi a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, ha lasciato per un attimo da parte la politica per imbracciare la chitarra, suonando i Maneskin, dedicando 'Bella Ciao' al rivale capitolino Michetti, 'l'Era del Cinghiale Bianco' alla sindaca Raggi, 'il Marchese del Grillo' a Carlo Calenda.

 

ROBERTO GUALTIERI ROBERTO GUALTIERI

Abile musicista specializzato in ritmi brasiliani, l'ex ministro ha iniziato la sua 'performance' a Un Giorno da Pecora con una versione solo chitarra del classico 'Garota de Ipanema', per poi dare spazio a 'Vent'anni' e 'Zitti e Buoni' dei Maneskin, a 'Roma Capoccia' e alle 'dediche' più politiche.

 

ROBERTO GUALTIERI OSPITE DI UN GIORNO DA PECORA ROBERTO GUALTIERI OSPITE DI UN GIORNO DA PECORA

“Bella Ciao'? Mi stupisce che qualcuno sia contro l'idea di suonarla il 25 aprile, pezzo di democrazia e libertà. La dedichiamo a Michetti”, ha detto Gualtieri che ha rivelato anche di aver suonato nella metropolitana di Parigi, per un giorno, quando aveva sedici anni.

 

ROBERTO GUALTIERI CON LA CHITARRA ROBERTO GUALTIERI CON LA CHITARRA

“Sono tifoso della Roma, ho studiato nella stessa scuola di Totti, la Manzoni e alcuni miei amici ci giocavano a pallone, lui era piccolissimo ma già batteva tutti, in via Vetulonia. In che ruolo giocavo? Ero terzino destro”.

 

Così a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, il candidato alle primarie del centrosinistra a sindaco di Roma, deputato Pd ed ex ministro dell'Economia Roberto Gualtieri. “Virginia Raggi andava alla scuola media a fianco alla mia, alla Pascoli, mentro io andavo alla Carducci”, ha aggiunto il deputato Pd.

 

LA PAGINA FACEBOOK PER LA CANDIDATURA DI ROBERTO GUALTIERI A ROMA LA PAGINA FACEBOOK PER LA CANDIDATURA DI ROBERTO GUALTIERI A ROMA

La prossima settimana ci saranno gli esami di maturità. Ricorda la sua? “Bene, ho preso 54, ma tutta la classe prese 7 in condotta”. Come mai? “Abbiamo contestato una decisione dei docenti, non eravamo contenti e abbiamo condotto una battaglia”.

 

Calenda ha ammesso di essersi fatto un po' 'photoshoppare' sui manifesti elettorali? “Non lo so, in passato non l'ho fatto quando sono stato candidato, ma forse è giusto, vediamo. Mi affiderò agli esperti…”.

 

La sua 'linea' è perfetta o deve un po' dimagrire? “Al Mef ho preso un sacco di chili, ero sempre fermo a lavorare. Ora sono a dieta e ho perso già quattro chili”. Quanti ne devo perdere? “Almeno altri quattro. Diciamo che se arrivo a novanta chili va bene”.

roberto gualtieri roberto gualtieri DAVID SASSOLI ROBERTO GUALTIERI DAVID SASSOLI ROBERTO GUALTIERI matteo renzi roberto gualtieri matteo renzi roberto gualtieri GIUSEPPE CONTE PAOLO GENTILONI ROBERTO GUALTIERI GIUSEPPE CONTE PAOLO GENTILONI ROBERTO GUALTIERI ROBERTO GUALTIERI GIUSEPPE CONTE ROBERTO GUALTIERI GIUSEPPE CONTE NICOLA ZINGARETTI ROBERTO GUALTIERI NICOLA ZINGARETTI ROBERTO GUALTIERI roberto gualtieri roberto gualtieri ROBERTO GUALTIERI GIUSEPPE CONTE ROBERTO GUALTIERI GIUSEPPE CONTE ROBERTO GUALTIERI ENRICO LETTA ROBERTO GUALTIERI ENRICO LETTA

 

Condividi questo articolo

politica

IL TETTO AI DUE MANDATI PARLAMENTARI? MA ERA GIÀ UNA PRATICA DELLA PRIMA REPUBBLICA! -  L’EDITORIALE DI “MONTESQUIEU”, ALIAS MAURO ZAMPINI, EX SEGRETARIO GENERALE DELLA CAMERA, SVELA L’INDECENTE USANZA DEL PARTITO COMUNISTA: “DOPO DUE MANDATI, SCATTAVA LA CONVERSIONE DEGLI "INABILI" AL LAVORO PER IL PARTITO, ATTRAVERSO CERTIFICAZIONI MEDICHE UFFICIALIZZATE DAGLI UFFICI DI PRESIDENZA DI CAMERA E SENATO. CON ANEDDOTI ADDIRITTURA GROTTESCHI, DI PARLAMENTARI GIÀ DICHIARATI INABILI AL LAVORO PARLAMENTARE, E RIELETTI IN ALTRI PARTITI”