“STRISCIA” TRASMETTE UN CLAMOROSO FUORIONDA DI MATTEO RENZI AL TG5 - MENTRE SI DIFENDE DALLE ACCUSE PIOVUTE PER L'INCHIESTA SULLA FONDAZIONE OPEN, MATTEUCCIO SI LANCIA: "SICCOME SONO UN CITTADINO CHE HA DECISO DI DENUNCIARE DELLE PERSONE, A COMINCIARE DA TRAVAGLIO DEL FATTO, MI SONO RIVOLTO PROPRIO A QUEI GIUDICI, AL DOTTOR CREAZZO, CHIEDENDO IN PRIMIS PERCHÉ NON MI STATE..." - POI SI FERMA: "STAVO PER DIRE LA VERITÀ, MA NON SI PUÒ DIRE" - VIDEO - LA BATTUTACCIA A BONAFEDE: “NON CAPISCE UN C…”

Condividi questo articolo

 

LINK AL VIDEO INTEGRALE

https://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/il-fuorionda-stavolta-vero-di-renzi_62711.shtml

 

Da www.liberoquotidiano.it

 

IL FUORIONDA DI MATTEO RENZI AL TG5 IL FUORIONDA DI MATTEO RENZI AL TG5

Un clamoroso fuorionda di Matteo Renzi al Tg5. Un fuorionda di cui dà conto Striscia la Notizia, sottolineando come si tratti di un video vero, non di uno dei deepfake a cui il tg satirico ci ha ormai abituato. Le immagini sono state trasmesse nel corso della trasmissione di giovedì 12 dicembre. Il leader di Italia Viva si difende dalle accuse piovute per l'inchiesta sulla fondazione Open e annuncia battaglia legale contro chi, a suo giudizio, lo ha diffamato.

 

IL FUORIONDA DI MATTEO RENZI AL TG5 IL FUORIONDA DI MATTEO RENZI AL TG5

Per esempio Marco Travaglio, direttore del Fatto Quotidiano: "Siccome sono un cittadino che ha deciso di denunciare delle persone, a cominciare da Travaglio del Fatto, mi sono rivolto proprio a quei giudici, al dottor Creazzo, chiedendo in primis perché non mi state...". Dunque Renzi si interrompe e afferma: "Stavo per dire la verità, ma non si può dire". Frase assai sospetta, soprattutto alla luce di quello che poi è andato in onda, ovvero: "Io mi fido del dottor Creazzo. A lui il compito di aprire o no una procedura per diffamazione nei confronti dI Travaglio. Figuriamoci se non mi fido di lui, aprirà sicuramente un procedimento". Ma non è tutto: nelle battute finali del servizio, ecco che arrivano da parte di Renzi giudizi assai poco lusinghieri su Alfonso Bonafede, il ministro della Giustizia, il quale "spesso quando parla non capisce di cosa sta parlando".

IL FUORIONDA DI MATTEO RENZI AL TG5 IL FUORIONDA DI MATTEO RENZI AL TG5

 

Condividi questo articolo

politica

''AVREI ARRESTATO ANDREOTTI, SE GARDINI NON SI FOSSE AMMAZZATO'' - GIÀ CHE SIAMO IN CLIMA DI RICORDI, SPESSO AUTOPULENTI, DI PIETRO PARLA DI MANI PULITE: ''NELLA REALTÀ IO NON HO MAI AVUTO UN RAPPORTO CON CRAXI. IO MIRAVO ALL'AMBIENTE MALAVITOSO CHE GIRAVA INTORNO AD ANDREOTTI". PERCHÉ "CRAXI ERA L'EMERGENTE, QUELLO CHE FACEVA PARTE DELLA MILANO DA BERE. IL POTERE VERO ERANO CIANCIMINO, SALVO LIMA. MANI PULITE NON È STATA FERMATA DALLA POLITICA MA DAI GIUDICI. UNA STORIA CHE VA RISCRITTA''

ANCHE FORMICA, NEL SUO PICCOLO… - ''BERLUSCONI NON SI FA VEDERE AD HAMMAMET PERCHÉ LUI NON HA ANCORA SPIEGATO COME MAI NEL 92-94 MEDIASET FACEVA IL TIFO PER LA MAGISTRATURA E RETE4 TRASMETTEVA MANI PULITE MINUTO PER MINUTO. NELLA LIQUIDAZIONE DEL SISTEMA DEI PARTITI, ASSIEME AL POOL DI GIORNALISTI, CI FU UN POOL DI MAGISTRATI, DELL'IMPRESA PUBBLICA, DI QUELLA PRIVATA. IL POOL DEI POTERI ESPLOSI CHE PENSAVA ALL'AUTOTUTELA E A SCARICARE LE PROPRIE RESPONSABILITÀ SU UN ALTRO SEGMENTO DI POTERE'' 

''AVEVAMO TUTTO E NON LO SAPEVAMO. E ORA CI È RIMASTO COSÌ POCO''. REPORTAGE DELLA MAGLIE DA HAMMAMET, MILLE PERSONE PER I 20 ANNI DALLA MORTE DI CRAXI: ''FAI IN TEMPO APPENA AD ATTACCARTI AL MANIGLIONE DEL TAXI CHE IMBOCCA ALLEGRO LO STRADONE DI COLLINA, CHE LA TUA ACCOMPAGNATRICE PER LA PRIMA VOLTA IN VISITA DICE LA FRASE FATIDICA CHE TI PROCURA UN SENSO DI NAUSEA OGNI VOLTA. ''MA SAREBBE QUI LA VILLA PRINCIPESCA?'' - ''CRAXI ERA UN UOMO TALMENTE MODERNO DA ESSERE TROPPO AVANTI NEL TEMPO. E LE SUE ULTIME PAROLE OGGI VALGONO ESATTAMENTE COME ALLORA…'' - STASERA IL DOC SU SKY