LE MANI DI GIGGINO SULL’AGCOM - I GRILLINI DANNO UN’ALTRA SBERLA IN FACCIA AL PD E PIAZZANO GIACOMO LASORELLA ALL’AUTORITÀ PER LE COMUNICAZIONI – LA SORELLA È IL VICE SEGRETARIO DELLA CAMERA DEI DEPUTATI, MENTORE DI GIGGINO QUANDO APPENA A 26 ANNI ASSUNSE LA CARICA DI  VICEPRESIDENTE…

-

Condividi questo articolo


DAGONEWS

 

LUIGI DI MAIO LUIGI DI MAIO

Le mani di Giggino sull’Agcom. I grillini danno un’altra sberla in faccia al Pd e piazzano Giacomo Lasorella all’Autorità per le comunicazioni. La nomina durante il cdm di ieri. Lasorella è il vice segretario della Camera dei deputati, mentore di Giggino quando appena a 26 anni assunse la carica di  vicepresidente.

 

AGCOM AGCOM

A Lasorella si aggiungono Giacomelli (Pd), Giomi (M5s) e Laura Aria. Quest’ultima, votata in quota Forza Italia in realtà è un’altra fedelissima di Giggino. La piazzo’ al Mise a capo della direzione più importante.

AGCOM AGCOM LAURA ARIA LAURA ARIA di maio di maio

 

Condividi questo articolo

politica

“DE MITA ERA COLTISSIMO. GLI VENIVA CONTESTATA LA PRONUNCIA. FORSE GLI DAVA FASTIDIO, MA NON LO HA MAI AMMESSO” - L’ALLIEVO MASTELLA RICORDOA IL MAESTRO CIRIACO: “LO CHIAMAVANO "COMUNISTELLO DI SACRESTIA". LUI E CRAXI IN PUBBLICO SI COMBATTEVANO, MA OGNI TANTO SI APPARTAVANO SENZA CHE NESSUNO SAPESSE DOVE FOSSERO. ANDAVANO IN UN CONVENTO DI SUORE SULL'APPIA ANTICA. TRA DI LORO C'ERA UN RICONOSCIMENTO RECIPROCO DI INTELLIGENZA - PER LUI LA POLITICA ERA DOVERE DI PENSARE ALLA PROPRIA COMUNITÀ. ERA CONVINTO CHE MERITAVA DI ESSERE AIUTATO IL FIGLIO DI UN CONTADINO CHE AVEVA FATTO SACRIFICI E NON TROVAVA LAVORO. CLIENTELISMO? ERA GIUSTO COSÌ…”