MARIO OUT – SALLUSTI: “DRAGHI HA COMMISSARIATO LA POLITICA E LA POLITICA ASPETTA L’OCCASIONE PER RIPRENDERE LE REDINI DEL GIOCO. L’UNICO MODO È INCHIODARLO ALLA POLTRONA DI PALAZZO CHIGI. SE LO MANDI AL QUIRINALE TE LO TIENI 7 ANNI, E PROBABILMENTE NON FAREBBE TOCCARE PALLA AI POLITICI” – PAOLO MIELI: “È POSSIBILE CHE LO BUTTERANNO FUORI ANCHE DAL GOVERNO. LO SI SENTE DAGLI UMORI E DA COME IL PREMIER È STATO TRATTATO IN QUESTI GIORNI" - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

 

MARIO DRAGHI MARIO DRAGHI

1 - DIMARTEDÌ, ALESSANDRO SALLUSTI SU MARIO DRAGHI: “HA ESAGERATO, PERCHÉ LA POLITICA SI È COALIZZATA CONTRO DI LUI”

Da www.liberoquotidiano.it

 

Il "commissariamento della politica" presenta il conto a Mario Draghi. Secondo Alessandro Sallusti, direttore di Libero, in collegamento con Giovanni Floris a DiMartedì su La7, è questa la lettura che si deve dare alla grande, e ancora molto complicata partita del Quirinale.

 

alessandro sallusti dimartedi alessandro sallusti dimartedi

Fino a un paio di settimane fa, il premier era l'unico uomo al di sopra di ogni sospetto o critica. Oggi, intorno a lui c'è il grande gelo dei politici che lo sostengono in Parlamento come presidente del Consiglio e che potrebbero ora eleggerlo come Capo dello Stato.

 

"Draghi ha dei problemi proprio perché è Superman, e forse ha esagerato e ora ha coalizzato tutti contro di lui. Ha commissariato la politica e la politica aspetta l'occasione per riprendere le redini del gioco che le sono state sottratte, l'unico modo è inchiodarlo alla poltrona di Palazzo Chigi".

 

MARIO DRAGHI MARIO DRAGHI

Può sembrare un controsenso, sottolinea ancora Sallusti, "ma quella poltrona è a scadenza: al massimo dura un anno, poi si andrà a votare. Invece se lo mandi al Quirinale poi te lo tieni 7 anni ed essendo molto bravo, essendo Superman, probabilmente non farebbe toccare palla ai politici. Insomma, è un moto della politica per riprendere il controllo delle operazioni che Draghi le ha sottratto, e l'ultimo modo per inchiodarlo è tenerlo a Palazzo Chigi".

 

alessandro sallusti giovanni floris dimartedi alessandro sallusti giovanni floris dimartedi

2 - VIDEO – LA PUNTATA DI #CARTABIANCA DEL 25 GENNAIO 2022

https://www.raiplay.it/video/2022/01/cartabianca---Puntata-del-25012022-5f5d6c8f-db87-4443-a89d-b1501668aeb7.html

 

3 - CARTABIANCA, PAOLO MIELI E LA PROFEZIA DEVASTANTE: "FARANNO FUORI DRAGHI ANCHE DAL GOVERNO"

Da www.liberoquotidiano.it

 

paolo mieli cartabianca paolo mieli cartabianca

"È possibile che butteranno Mario Draghi fuori anche dal governo. Lo si sente dagli umori e da come il premier è stato trattato in questi giorni". Parola di Paolo Mieli, che ospite di Bianca Berlinguer a CartaBianca su Rai3 assiste alla "partita del Quirinale" e tratteggia uno scenario a tinte fosche per il premier.

 

mario draghi cammina sulle acque mario draghi cammina sulle acque

Non è il parere del solo ex direttore del Corriere della Sera. Anche Massimo Giannini, direttore della Stampa, quasi in contemporanea con il collega ma a Otto e mezzo da Lilli Gruber su La7 parlava del "rischio del grande sfascio".

 

Nel giro di poche ore, Draghi ha visto il dialogo con Salvini e Giuseppe Conte arrestarsi bruscamente, probabilmente per la richiesta dei leader di Lega e M5s di "ribaltare" la squadra dei ministri.

 

A fronte del rifiuto dell'ex guida della Bce, non sono colate a picco solo le sue quotazioni come successore di Sergio Mattarella sul Colle, ma pure la possibilità di restare a Palazzo Chigi per l'anno che ci separa dalla fine della legislatura. Insomma, il secondo giorno di votazioni per il Capo dello Stato è quelle del grande gelo intorno al Fu SuperMario.

L ECONOMIST CONTRO L'AUTOCANDIDATURA DI MARIO DRAGHI AL QUIRINALE L ECONOMIST CONTRO L'AUTOCANDIDATURA DI MARIO DRAGHI AL QUIRINALE

 

Dalla Berlinguer anche Matteo Renzi, leader di Italia Viva e aspirante "king maker senza voti" per l'elezione del presidente, si mostra piuttosto perplesso su quanto sta accadendo. "Ci vuole un Presidente della Repubblica che abbia poteri diversi e sia eletto dai cittadini. È il mio sogno, come succede in Francia. Sogno che nel 2029 siano gli italiani a eleggerlo".

 

Sarà contenta Giorgia Meloni, la leader di Fratelli d'Italia che nel pomeriggio aveva più o meno detto lo stesso, rilanciando la sua proposta di presidenzialismo. Ma restando sull'attualità, Pier Ferdinando Casini "può essere garante delle istituzioni, penso anche che Draghi possa andare al Quirinale. Ma il meccanismo per eleggere il Presidente della Repubblica è un meccanismo quasi barocco, e serve anche la politica".

 

MATTEO RENZI MARIO DRAGHI MATTEO RENZI MARIO DRAGHI

Incerto Augusto Minzolini, direttore del Giornale: "È difficile capire come finirà. Penso che si arriverà a Casini ma prima si tenterà su un candidato di centrodestra come la Casellati. Draghi sarà forte al governo, ma deve esercitare questa potenza".

GIULIANO AMATO MARIO DRAGHI GIULIANO AMATO MARIO DRAGHI

 

 

alessandro sallusti bruno tabacci dimartedi alessandro sallusti bruno tabacci dimartedi

 

Condividi questo articolo

politica

GOVERNO 2023: SIETE PRONTI A UN “COMPROMESSO STORICO” TRA PD E FRATELLI D’ITALIA? - DAGOREPORT! SFARINATO IL CENTRODESTRA, SPROFONDATO IL M5S, IL PD SI CHIEDE: CON CHI UNIRE LE FORZE PER DARE ALL'ITALIA UNO GOVERNO CHE APPAIA AFFIDABILE AGLI OCCHI DELL'EUROPA? L'UNICO PARTITO STRUTTURATO E ATLANTISTA E' QUELLO DI GIORGIA MELONI - GRIMALDELLO E’ IL CAMBIO DI LEGGE ELETTORALE: COL PROPORZIONALE OGNUNO VA PER LA SUA STRADA E SI PUO’ RAGIONARE SU UN ESECUTIVO LETTA-MELONI (SFANCULANDO I PUTINIANI SALVINI, CONTE E BERLUSCONI) - LA “DUCETTA”, CHE HA SEMPRE DETTO NO AL PROPORZIONALE, DAVANTI AI "VAFFA" DI SALVINI E BERLUSCONI, STA SERIAMENTE PENSANDO DI...