MONTI GAFFES - LA PORTAVOCE DI SUPERMARIO, LA SIMPATICA “MAFALDA” OLIVI, SCARICA LA BALLA DI OBAMA CHE LODA MONTI SU TERRACCIANO, CONSIGLIERE DIPLOMATICO DI PALAZZO CHIGI - E PER DIFFONDERE LA CONFESSIONE “SPONTANEA” DI QUITO BASTONATO È STATO UTILIZZATO IL FIDO CORRIERE - MONTI STA PENSANDO DI CHIEDERE AI DIRETTORI DI AGENZIE DI SOSTITUIRE I LORO CRONISTI ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO…

Condividi questo articolo

1- DAGOREPORT - MONTI GAFFES: MAFALDA SCARICA TUTTO SU TERRACCIANO
La bufala di Obama finalmente ha un colpevole. E' l'ambasciatore per colpa del cavalier Pompetta Pasquale Terracciano, per gli amici Quito. E' stato lui, consigliere diplomatico di Palazzo Chigi, a propagare la notizia che Obama nel suo intervento a Seul aveva osannato il genio di Rigor de Montis. Come in un processo stalinista Quito Teracciano è stato convinto ad assumersi tutta la responsabilità della gaffe planetaria di Monti con moglie al seguito.

MARIO MONTI ED ELISABETTA BETTY OLIVIMARIO MONTI ED ELISABETTA BETTY OLIVI

Il processo l'ha voluto ‘'Mafalda'' Olivi impressionata non tanto per quello che è apparso su "Il Fatto", Dagospia e giornali italiani ma per il semplice motivo che a Palazzo Chigi si mormorava che la sua poltrona traballava. Così Mafalda ha voluto questo processo presente Monti, ottenendo piena soddisfazione.

Tra l'altro se non in Cina, uno degli ultimi paesi comunisti, si poteva tenere un processo stalinista? E per diffondere la confessione "spontanea" di Quito bastonato è stato utilizzato il Corriere della Sera.

Mario MontiMario Monti

Vista la figuraccia asiatica che, tra l'altro, rischia di creare problemi anche con la Casa Bianca, Rigor Monti incoraggiato dal suo staff di Palazzo Chigi, sta pensando di chiedere ai direttori di agenzie di sostituire i loro cronisti alla Presidenza del Consiglio. Nessuna epurazione o misura punitiva ma solo un normale avvicendamento. Una sorta di spoil system della carta stampata. A casa gli agiografi del cavalier Pompetta, dentro la new generation. Anzi la news generation targata Monti.

2- «OBAMA HA CITATO IL PREMIER PARLANDO A BRACCIO»
M. Gal. Per il "Corriere della Sera" - Obama ha realmente citato Monti nel discorso tenuto a Seul, alla fine della conferenza sulla sicurezza nucleare? C'è chi è andato a verificare sul sito della Casa Bianca, e non ha trovato riscontro nel discorso pubblicato. Ne è nata una polemica.

Elisabetta OliviElisabetta Olivi

L'ambasciatore Pasquale Terracciano, consigliere diplomatico di Monti, chiarisce che non c'è alcun mistero, in questo modo: «Quello pubblicato dal sito è il discorso ufficiale di Obama al vertice. Ma alla fine del vertice stesso, il presidente sudcoreano Lee, ha chiesto al presidente americano di tirare anche lui delle conclusioni. Monti era fuori al telefono, io ero in sala.

Obama ha accettato, ha parlato due o tre minuti a braccio e ha detto testualmente che "pochi minuti prima" aveva "scambiato delle impressioni con il primo ministro italiano, Mario Monti", e aveva trovato giusto il ragionamento del nostro premier: ovvero dell'utilità di fare anche "piccoli passi verso la sicurezza nucleare, perché anche se le probabilità di incidenti sono molto basse, quando si verificano danno luogo a eventi catastrofici".

PASQUALE TERRACCIANOPASQUALE TERRACCIANO

Parole e pensiero di Monti che Obama ha fatto suoi e citato davanti ad alcune decine di capi di governo e di Stato». Ulteriore dettaglio: quando Monti è tornato al suo posto, Terracciano l'ha trovato già informato. Della citazione, al nostro premier, sull'uscio della sala, era stato riferito dal segretario generale dell'Interpol, Ronald Kenneth Noble.

 

 

 

Condividi questo articolo

politica

LA POLITICA CAMBIA: ECCO IL NUOVO PATTO DI MAIO-ZINGARETTI, NATO SU SPINTA DEL QUIRINALE PER ARGINARE L'AVVOCATO DI PADRE PIO (TUTTO). PIÙ COLLEGIALITÀ, BASTA DECRETI IN CUI SI INFILANO BONUS MONOPATTINI E DECRETI D'URGENZA, STOP A PALAZZO CHIGI CHE VUOLE CAMBIARE I VERTICI DI CPD ED ENI - SOLO CHE I DEM CAMMINANO SU UN FILO MOLTO SOTTILE: QUESTO GOVERNO NON PUÒ CADERE, DUNQUE COME ESERCITARE PRESSIONE SUL PREMIER? - SALUTATA QUOTA 100, ''REVISIONATO'' IL REDDITO, ORA MANCA IL MES. PRESSING SU SANCHEZ, MENTRE MERKEL SI OCCUPA DI FRUGALI E VISEGRAD