NAPOLISPIA - IL PROGRAMMA DEI 5 STELLE? NON ANDARE AL GOVERNO. CHI LO DICE? UNA NEODEPUTATA DEL M5S! PER SAPERE COSA HA IN MENTE GIGGINO DI MAIO, NON OCCORRE SCIROPPARSI 15 RETROSCENA AL GIORNO, SBIRCIARE IL PROFILO FACEBOOK DI FLORA FRATE, NEODEPUTATA ELETTA IN CAMPANIA, RESIDENTE A BERGAMO

-

Condividi questo articolo


FLORA FRATE FLORA FRATE

 

Carlo Tarallo per Dagospia

 

Il programma dei 5 stelle? Non andare al governo. Chi lo dice? Una neodeputata del M5S! Incredibile ma vero, per sapere cosa ha in mente Giggino Di Maio, non occorre sciropparsi 15 retroscena al giorno, ma semplicemente sbirciare il profilo Facebook di Flora Frate, neodeputata penstastellata, eletta in Campania, residente a Bergamo.

 

flora frate flora frate

La Frate, appena tre mesi fa, il 17 dicembre 2017, scriveva su Facebook:  “Alle elezioni vinceranno i 5S. Ma il governo si formerà con una grande alleanza tra il Pd e la destra. A questo punto i 5S, che non intendono governare, saranno contenti e così il paese resterà sempre ai soliti noti. Intanto io non so cosa e chi votare”.

 

I suoi contatti commentano, e lei affonda i colpi nelle risposte: “Io sono lungimirante. I 5S non governeranno, sono un blocco di potere per avvantaggiare gli altri”. E ancora: “Un giorno mi darete ragione. Non cerchiamo sempre di delegare, non ci servono i 5S, ci serve la nostra coscienza”.

 

flora frate flora frate

Analisi lucidissima e spietata, quella di Flora, che dopo le elezioni ovviamente ha cambiato idea:

“È un orgoglio per me - ha scritto l’altro ieri - poter annunciare di essere stata eletta alla Camera dei Deputati col MoVimento 5 Stelle.Io ci ho sempre creduto, anche quando sembrava impossibile”. Io ci ho sempre creduto? Ma quando mai!

 

 

flora frate flora frate flora frate flora frate

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – ASPETTANDO IL VOTO, MACRON E SCHOLZ HANNO TROVATO UN ACCORDO DI MASSIMA: SILURATA URSULA ED ESCLUSA OGNI ALLEANZA CON LA MELONI, I DUE LASCERANNO AL PPE, GRUPPO DI MAGGIORANZA, L’ONERE DI TROVARE UN NOME ALTERNATIVO A VON DER LAYEN PER LA COMMISSIONE (NO A WEBER, UN PO' TROPPO DI DESTRA, IN POLE IL BAVARESE SÖDER) – I SOCIALISTI PUNTANO ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO EUROPEO, DOVE SANCHEZ FA PRESSIONE SU SCHOLZ PER IL PORTOGHESE COSTA. MA SE LA SCELTA RICADESSE SUI LIBERALI, MACRON PROPORREBBE MARIO DRAGHI - MORALE DELLA FAVA: ALLA FACCIA DEL CAMALEONTISMO, LA DUCETTA IN EUROPA SARA' IRRILEVANTE...

DAGOREPORT – GIORGETTI È DISPERATO: NON SA DOVE TROVARE I SOLDI PER LA PROSSIMA FINANZIARIA (SI PRESENTA A OTTOBRE MA ANDAVA CUCINATA IERI), MENTRE I PARTITI DELLA MAGGIORANZA, IN PIENA SBORNIA DA EUROPEE, SPARANO PROMESSE IRREALIZZABILI. MA DOPO IL 9 GIUGNO SI CHIUDERA' IL CORDONE DELLA BORSA: E SARANNO BOTTI TRA GIORGETTI E IL PERICOLANTE SALVINI (LEGA VICINA ALL'IMPLOSIONE) – "MELONI, DETTA GIORGIA" SI ILLUDE DI POTER RIDISCUTERE L'INSOSTENIBILE PATTO DI STABILITÀ, BARATTANDOLO ALLA RATIFICA DEL MES - MA A BRUXELLES LA REGINA DI COATTONIA SARA' IRRILEVANTE (I VOTI DI ECR NON SERVIRANNO PER LA COMMISSIONE UE) E GLI EURO-POTERI PREPARANO GIA' UNA BELLA PROCEDURA D'INFRAZIONE PER L'ITALIA – LA PREOCCUPAZIONE DELL'UE PER LA DEBOLEZZA STRUTTURALE DELL’ECONOMIA ITALIANA: NEMMENO I MOLTI MILIARDI DEL PNRR STANNO FACENDO VOLARE IL PIL...

DAGOREPORT – FINORA, LO SCANDALO CHE HA TRAVOLTO GENOVA HA UN SOLO VINCITORE: E' GIGI APONTE  - AZZOPPATO IL SUO TIGNOSO COMPETITOR, ALDO SPINELLI, SISTEMATI AI DOMICILIARI I COMPAGNI DI YACHT E DI FICHES, TOTI E SIGNORINI, L'ARMATORE PARTENOPEO E PARTE-SVIZZERO NON SOLO NON È INDAGATO, MA NON È STATO NEMMENO ASCOLTATO DALLA PROCURA DI GENOVA COME PERSONA INFORMATA SUI FATTI. NIENTE. ALLA FINE IL PATRON DI MSC POTRÀ REGNARE INCONTRASTATO SUL PORTO DELLA CITTÀ LIGURE CHE, GRAZIE AL MAXI-PROGETTO DELLA DIGA FORANEA E AI SOLDI DEL PNRR, DIVENTERÀ IL PRINCIPALE HUB DEL MEDITERRANEO - SPINELLI PAGA LA SUA HYBRIS: COME SI FA A METTERE I BASTONI TRA LE ELICHE AL COLOSSO MSC SFIDANDO LA PRIMA LEGGE DEL POTERE: ''ARTICOLO QUINTO, CHI HA I SOLDI HA VINTO''? - IL PROFONDO LEGAME DI APONTE CON ISRAELE E I SUOI APPARATI, A PARTIRE DAL MOSSAD: IL SUOCERO, IL BANCHIERE EBREO PINHAS DIAMANT, È UNO DEI FONDATORI DELLO STATO EBRAICO, E I CARGO MSC VENGONO CONSIDERATI ''NAVI ISRAELIANE''. INFATTI GLI HOUTHI LE ATTACCANO...