IL PD È COME LA NONNA A ROTELLE - ORLANDO: ''SENZA TRE SCISSIONI OGGI SAREMMO AL LIVELLO DELLA LEGA''. CIOÈ AGGIUNGE AL MOSCIO 21,4% DEL PD I PUNTARELLI DI BERSANI, RENZI E CALENDA. GORI LO SFOTTE: ''PENSA IL PSI: SE NEL 1921 NON AVESSE SUBÌTO LA SCISSIONE DI LIVORNO A QUEST’ORA DOVE STAVA...'' - ORFINI: ''E NOI INSEGUIAMO SALVINI SEQUESTRANDO LE PERSONE IN MARE'' - ZINGARETTI IN SOCCORSO: “QUALCUNO AVEVA ALTRI OBIETTIVI E CONTINUA A PICCONARE DAL SALOTTO DI CASA CON I TWEET, MA HA FALLITO''

-

Condividi questo articolo

 

Da www.huffingtonpost.it

 

orlando zingaretti orlando zingaretti

Polemiche nel centrosinistra dopo che il vicesegretario del Pd, Andrea Orlando, ha affermato che senza scissioni ora i dem avrebbero gli stessi consensi della Lega. “Questo è un sondaggio di oggi. Da questi numeri emerge in modo evidente che senza 3 (dicasi tre) scissioni il Pd sarebbe pari alla Lega”, ha twittato l’ex ministro, “ai volenterosi dirigenti del Pd che sollevano obiezioni sulla leadership del partito, consiglierei di orientare meglio i loro strali”.

 

Il riferimento è a un sondaggio BiDiMedia sulle intenzioni di voto al 4 luglio, che vede la Lega primo partito con il 26,6% e il Pd subito dietro con il 21,4%. Seguono M5s con il 15% e Fratelli d’Italia con il 14,1%. Stabile Italia Viva di Renzi al 3,5%, scende Leu al 2,6% (-0,2%), mentre Azione di Calenda registra un lieve incremento dello 0,1% raggiungendo il 2,6%.

 

nicola zingaretti e matteo salvini nicola zingaretti e matteo salvini

Pronta la replica del deputato dem ‘critico’ Matteo Orfini: “Peccato però che per rincorrere Salvini chiudiamo i porti e sequestriamo le persone in mare esattamente come lui”, ha twittato. Il leader di Azione, Carlo Calenda, da parte sua, ha ribattuto di non aver mai fatto scissioni: “Me ne sono andato da solo perché ritenevo l’alleanza con i 5S mortale per i riformisti. Era la posizione unanime del Pd. Votata negli organi e confermata nella prima relazione di Zingaretti. Vi siete scissi voi dalle vostre promesse e dai vostri valori”.

Ironico un altro dem, il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori: “Pensa il Psi: se nel ’21 non avesse subìto la scissione di Livorno a quest’ora dove stava...”.

NICOLA ZINGARETTI GIORGIO GORI NICOLA ZINGARETTI GIORGIO GORI

 

A dar manforte alle parole di Orlando ci pensa poi il segretario dem, Nicola Zingaretti: “Grazie ad Andrea Orlando che ha detto la verità - scrive in una nota -. E anche se c’è  chi si diverte a criticare solo noi e non la destra, noi non arretriamo. Andiamo avanti insieme  a elettori, militanti, amministratori e dirigenti grazie ai quali il Pd è più forte, un partito pluralista unito, unitario, casa dei riformisti italiani. Insostituibile pilastro di qualsiasi ipotesi alternativa alle destre”. 

 

Zingaretti aggiunge: “Qualcuno aveva altri obiettivi e continua a picconare dal salotto di casa con i tweet, ma hanno fallito e continueremo a combattere con la nostra gente non per ” parlare” di cambiamento ma per realizzarlo. Ora lavoro e scuola. Prima l’Italia e prima le persone. p. s. andrea ha ragione anche su un altro punto solo il delirio di alcuni può esaltare la degenerazione delle divisioni, litigi e scissioni patologia della nostra storia. Uniti si vince.”

carola orfini delrio carola orfini delrio

 

Condividi questo articolo

politica

“GIUSEPPI” SPARANE UN’ALTRA – SIAMO AL CONTE CHE SMENTISCE CONTE: SUL GIALLO DELLA MANCATA ISTITUZIONE DELLA ZONA ROSSA AD ALZANO E NEMBRO SPUNTA L’INTERVISTA DEL 2 APRILE IN CUI LA VOLPE CON LA POCHETTE DICE DI ESSERE A CONOSCENZA DELL’ALLARME DEL COMITATO TECNICO SCIENTIFICO – UNA VERSIONE SMENTITA DAVANTI AI GIUDICI IL 12 GIUGNO QUANDO HA GIURATO DI NON AVER VISTO IL VERBALE – GLI ALLEATI MOLLANO LO SCHIAVO DI CASALINO: “HA VOLUTO I PIENI POTERI? ORA È UN PROBLEMA SUO…”