QUALCUNO RICORDI A ORFINI DI QUANDO PROPONEVA LEGGI A FAVORE DEGLI OCCUPANTI - ORA TUTTI A INDIGNARSI PER IL PENSIONATO ROMANO SFRATTATO DAI ROM, MA "OGGI" RIPESCA DAGLI ARCHIVI DI MONTECITORIO LA PROPOSTA DEL DEPUTATO PD,  CHE NEL 2018 VOLEVA RAFFORZARE I DIRITTI DEGLI ABUSIVI ABROGANDO UNA NORMA FATTA NEL 2014 DA RENZI, COMPAGNO DI PLAYSTATION...

-

Condividi questo articolo


Anticipazioni da "Oggi"

 

COPERTINA OGGI 18-25 NOVEMBRE 2021 COPERTINA OGGI 18-25 NOVEMBRE 2021

Mentre l’occupazione dell’abitazione del pensionato Ennio Di Lalla a Roma da parte di due rom ha spinto alcuni parlamentari a presentare un disegno di legge per lo sgombero immediato delle case occupate, OGGI, in edicola da domani, rivela che dagli archivi di Montecitorio spunta una proposta per rafforzare i diritti degli abusivi.

 

È a firma del deputato del Pd Matteo Orfini, che nel 2018 ha depositato la proposta 1283 dove chiede l’abrogazione dell’art. 5 della legge 80-2014 che ha stabilito il divieto di concedere la residenza e l’allacciamento ai pubblici servizi a chi occupa abusivamente un alloggio. Una legge voluta dal governo guidato da Matteo Renzi, di cui Orfini è stato uno dei più grandi sostenitori, oltre che partner di partite alla playstation.

 

ORFINI ORFINI ORFINI RENZI ORFINI RENZI matteo orfini foto di bacco matteo orfini foto di bacco ABUSIVA CHE HA OCCUPATO UNA CASA A ROMA ABUSIVA CHE HA OCCUPATO UNA CASA A ROMA ABUSIVA CHE HA OCCUPATO UNA CASA A ROMA ABUSIVA CHE HA OCCUPATO UNA CASA A ROMA LA MADRE DELLA ROM CHE HA OCCUPATO CASA DI ENNIO DI LALLA LA MADRE DELLA ROM CHE HA OCCUPATO CASA DI ENNIO DI LALLA

 

Condividi questo articolo

politica

“ALLEARSI CON I CINQUE STELLE È UN DOVERE MORALE” – NICOLA ZINGARETTI ESCE DAL FREEZER E MANDA UN MESSAGGIO A LETTA: “MAI PIÙ IL 2018, LA FOLLIA DI PRESENTARSI DA SOLI, PER PERDERE, DETTE VITA A QUELL’OBBROBRIO CHE ERA IL GOVERNO CONTE I”. FU TALMENTE UN OBBROBRIO CHE LO STESSO PREMIER DIVENNE NEL GIRO DI UNA SETTIMANA IL “PUNTO DI RIFERIMENTO FORTISSIMO DEI PROGRESSISTI” – OCCHIO ALLE PAROLE: “ZINGA” SPECIFICA “SE RIMARRÀ QUESTA LEGGE ELETTORALE”. SE INVECE CI FOSSE IL PROPORZIONALE, ADDIO ZAVORRA A CINQUE STELLE…