"L'ITALIA FINANZIA I GILET GIALLI", IL DELIRIO DELLA MINISTRA FRANCESE CHE SCRIVEVA LIBRETTI EROTICI MARLENE SCHIAPPA – L’ELISEO IN PIENA SINDROME COMPLOTTISTA: HANNO GIA’ PUNTATO IL DITO CONTRO LA RUSSIA. E DOMANI? FORSE TOCCHERÀ AGLI STATI UNITI DI TRUMP, ACCUSATI DI TUTTO E DI PIÙ DA MACRON, DOPO CHE LA LORO "AMICIZIA" HA INIZIATO A LOGORARSI…

-

Condividi questo articolo

Mauro Zanon per www.liberoquotidiano.it

 

 

schiappa schiappa

Chi finanzia i casseurs, i facinorosi che da tre mesi seminano panico e disordine in tutta la Francia? E chi ha finanziato la colletta sulla piattaforma online Leetchi per pagare le spese giudiziarie all' ex pugile Christophe Dettinger, da ieri in custodia cautelare per aver picchiato due gendarmi nel quadro dell' VIII Atto della mobilitazione dei gilet gialli?

 

i gilet gialli mettono a ferro e fuoco parigi 2 i gilet gialli mettono a ferro e fuoco parigi 2

Scoprirlo è il nuovo obiettivo di Marlène Schiappa, ministra per le Pari opportunità francese e macronista della prima ora, che ha deciso di abbandonare per un poco i panni di femminista bacchettona per indossare l' abito di giornalista d' inchiesta engagé. Ai microfoni di France Inter, la Schiappa, in un delirio complottista, ha detto di «voler verificare se ci sono potenze straniere» che contribuiscono finanziariamente alle violenze che stanno destabilizzando la Francia, manifestando i suoi sospetti verso i «responsabili italiani», «viste le loro posizioni», ossia verso il governo gialloverde di Salvini e Di Maio.

gilet gialli gilet gialli

 

schiappa schiappa

 

«Chi finanzia i casseurs?», si è chiesta la Schiappa, prima di puntare il dito contro Roma. Qualche settimana fa, l' esecutivo macronista aveva incolpato l' arcinemica Russia, ora tocca all' altra grande nemica Italia. E domani? Forse agli Stati Uniti di Donald Trump, accusati di tutto e di più dalla Francia di Macron, dopo che la loro "amicizia" ha iniziato a logorarsi.

 

i gilet gialli mettono a ferro e fuoco parigi 3 i gilet gialli mettono a ferro e fuoco parigi 3

Di certo, la Schiappa si conferma come la serial gaffeuse del governo macronista, assai poco a suo agio con le regole della diplomazia. I più perfidi, a Parigi, dicono che era molto più brava quando, sotto lo pseudonimo Marie Minelli, scriveva libretti erotici dai titoli molto meno istituzionali, come "Provate l' amore delle curvy", "Provate i trombamici", "Le ragazze perbene non ingoiano" e l' imperdibile "Sesso, menzogne e periferie calde".

schiappa macron schiappa macron marlene schiappa 5 marlene schiappa 5

 

GILET GIALLI DI MAIO DI BATTISTA TONINELLI GRILLINI GILET GIALLI DI MAIO DI BATTISTA TONINELLI GRILLINI marlene schiappa 1 marlene schiappa 1 marlene schiappa 2 marlene schiappa 2 marlene schiappa decollete 1 marlene schiappa decollete 1 marlene schiappa 4 marlene schiappa 4 luigi di maio gilet gialli luigi di maio gilet gialli marlene schiappa decollete marlene schiappa decollete marlene schiappa macron marlene schiappa macron marlene schiappa 3 marlene schiappa 3 schiappa schiappa

 

 

Condividi questo articolo

politica

GENDARMI IMPROPRI - IL PAPA ACCETTA LE DIMISSIONI DI DOMENICO GIANI, DA 20 ANNI A CAPO DELLE GUARDIE VATICANE. ACCUSATO DI AVER DIFFUSO IL DOCUMENTO DELLE INDAGINI SULLE SPERICOLATE OPERAZIONI IMMOBILIARI E PETROLIFERE PAGATE CON L'OBOLO DI SAN PIETRO (QUEL FOGLIO È STATO INVIATO A 500 GENDARMI…), C’È CHI SOSPETTA CHE LA DIFFUSIONE FOSSE PROPRIO UN MODO PER COLPIRE IL COMANDANTE. L’AVER CONDOTTO INDAGINI E PERQUISIZIONI, IN QUESTI ANNI, GLI HA PROCURATO MOLTI NEMICI INTERNI…

VIDEO: IL LINCIAGGIO DELLA IENA FILIPPO ROMA ALLA FESTA DEI 5 STELLE, COLPITO DA SCHIAFFI E PUGNI E POI SALVATO DALLA POLIZIA - TRA CHI INVEISCE C'È ANCHE UNA CONSIGLIERA COMUNALE DI ROMA, CRISTIANA PACIOCCO, CHE URLA ''VERGOGNA VERGOGNA'', FA AVVICINARE LA IENA ALLA GRATA MENTRE UN SUO AMICO PROVA A MENARLO - PERCHÉ DI MAIO NE' IL MOVIMENTO DICONO UNA PAROLA SUI PICCHIATORI A 5 STELLE? L'INVIATO VOLEVA CHIEDERE CONTO ALLA RAGGI DELLO SCANDALO RIFIUTI, OVVERO FACEVA IL SUO LAVORO