"MAI ATTI SESSUALI CON BERLUSCONI" - "RUBY RUBACUORI" APPARE A SORPRESA IN AULA PER ASCOLTARE LA SUA DIFESA IN TRIBUNALE  A MILANO NEL PROCESSO "RUBY TER", POI PARLA CON I CRONISTI PER DIRE: "PER ME È STATO UN GRANDE INCUBO, MI AUGURO DI RIAVERE INDIETRO LA MIA VITA - I SUOI AVVOCATI: "OGGI È UNA DONNA DIVERSA. PORTA UN MARCHIO, QUELLO DI PROSTITUTA MINORILE" - SECONDO LA DIFESA, IL PRESUNTO MALLOPPO DI 4,5 O 5 MILIONI DATI DAL CAV ALLA RAGAZZA NON RAPPRESENTA CORRUZIONE PERCHÈ LEI NON ERA ANCORA TESTIMONE...

-

Condividi questo articolo


 

 

RUBY TER: KARIMA, PER ME È STATO TUTTO UN INCUBO

RUBY - KARIMA EL MAHROUG RUBY - KARIMA EL MAHROUG

(ANSA) - "L'augurio che mi faccio è che questa vicenda sia chiusa il prima possibile, perché è stato un grande incubo, e di riavere indietro la mia vita e di poterla vivere serenamente". Lo ha detto ai cronisti lasciando l'aula del processo Ruby ter Karima El Mahroug. "È evidente agli occhi di tutti che porto un marchio, una Lettera Scarlatta - ha aggiunto. Ho sempre avuto paura di essere strumentalizzata e credo che possiate capirlo". Alle domande su Berlusconi ha risposto di non voler dire altro.

 

RUBY TER, KARIMA A SORPRESA IN AULA: «MAI FATTO SESSO CON BERLUSCONI. ORA È UNA DONNA MOLTO DIVERSA»

Domenico Zurlo per www.leggo.it

 

Ruby Ter, nel processo milanese spunta a sorpresa Karima El Mahroug, la ragazza - tra i 28 imputati per falsa testimonianza e corruzione in atti giudiziari - che oltre dieci anni fa finì nell'occhio del ciclone, togliendo il velo sulle "cene eleganti" che Silvio Berlusconi organizzava nelle sue residenze, in particolare quella di Arcore. Oggi a sorpresa Karima ha deciso di recarsi in tribunale per assistere all'intervento dei suoi avvocati difensori, Jacopo Pensa e Paola Boccardi.

 

ruby rubacuori al secolo karima el mahroug ruby rubacuori al secolo karima el mahroug

Per Ruby/Karima la Procura ha chiesto una condanna a cinque anni di carcere: la ragazza non ha rilasciato dichiarazioni quando è entrata in aula e non ha intenzione di rilasciare dichiarazioni spontanee. «Sono passati 12 anni da quando sui giornali compariva il nome di Ruby, ma oggi è una donna che tra un mese compirà 30 anni, una donna profondamente diversa da quella ragazzina che scappava da 16 comunità, che viveva da sola. Porta un marchio, peggio di una lettera scarlatta, quella di prostituta minorile che confligge con quello che le intercettazioni dimostrano», sono le prime parole pronunciate dalla difesa.

ruby alias karima el mahroug ruby alias karima el mahroug

 

«Se c'è una cosa che non cambia mai nelle dichiarazioni di Karima è 'non aver avuto, non aver compiuto atti sessuali con Berlusconi'. Le testimoni parlano tutte in maniera omologata, lei usa il suo linguaggio: non ha parlato di cene eleganti o burlesque, ha descritto serate sicuramente non puritane, ha descritto spogliarelli, dice che non hai mai visto o subito atti sessuali. Non ha mai partecipato a nessuna delle serate in cui ha partecipato le altre ragazze buone».

 

Anche «se fosse vero» che Karima El Mahroug ha ricevuto 5 milioni di euro da Berlusconi o «4,5 milioni», come scriveva in un appunto sequestrato, «lei avrebbe ricevuto quei soldi quando non era nemmeno pubblico ufficiale», ossia testimone, e dunque non ci sarebbe comunque la corruzione in atti giudiziari contestata, è uno dei passaggi dell'arringa difensiva dell'avvocato Paola Boccardi. Nel «processo Ruby 1», quello a carico di Silvio Berlusconi, poi assolto, «Karima non è stata mai sentita, quindi non ha mai svolto un ruolo di pubblico ufficiale».

BERLUSCONI RUBY BUNGA BUNGA BERLUSCONI RUBY BUNGA BUNGA

 

La giovane «anzi - ha ribadito il legale - andava indagata sin da subito, se l'accusa riteneva che avesse mentito sulla prostituzione minorile e non le credeva». E dunque doveva essere ascoltata come testimone assistita da un avvocato. Il difensore ha anche spiegato che nel caso Ruby Imane Fadil, la teste chiave dell'accusa (morta nel 2019), «è stata ritenuta credibile e messa tra i 'buonì, mentre Karima, che ha partecipato a un numero minore di serate di altre ragazze, è stata messa tra le 'cattivè». L'avvocato ha anche chiarito che dalle rogatorie disposte dai pm «non sono stati mai evidenziati beni a nome di Karima», che «non ha mai avuto i bonifici mensili come le altre ragazze».

RUBY BERLUSCONI RUBY BERLUSCONI BERLUSCONI RUBY BERLUSCONI RUBY

 

berlusconi ruby berlusconi ruby ruby nud berlusconi ruby nud berlusconi ruby ruby

 

Condividi questo articolo

politica

SAUDITA NELL’OCCHIO DI BIDEN – XI JINPING VOLA A RIAD E VIENE ACCOLTO CON TUTTI GLI ONORI DA BIN SALMAN: I RAPPORTI TRA L’ARABIA SAUDITA E WASHINGTON SONO AI MINIMI STORICI, E IL PRINCIPINO NE APPROFITTA PER FLIRTARE CON I CINESI. LA VISITA NON ERA SOLO UNA CORTESIA AL DITTATORE CINESE E UNO SGARBO AL PRESIDENTE AMERICANO: MBS HA FIRMATO PIÙ DI 20 ACCORDI CON PECHINO, CHE VALGONO QUASI 30 MILIARDI, E UN PARTENARIATO STRATEGICO PER LA VIA DELLA SETA (CHE PASSERÀ ANCHE DALL’ARABIA SAUDITA)

COSE CHE POSSONO SUCCEDERE SOLO IN ITALIA: I MASSONI DIFENDONO IL REDDITO DI CITTADINANZA! – IN POCHI HANNO FATTO CASO ALLA VISITA DI GIUSEPPE CONTE AGLI ASILI NOTTURNI UMBERTO I DI TORINO, STORICA ISTITUZIONE LEGATA ALLA MASSONERIA. AD ACCOGLIERE PEPPINIELLO APPULO C’ERA IL GRAN MAESTRO ONORARIO DEL GRANDE ORIENTE D’ITALIA, SERGIO ROSSO, CHE SI È SPERTICATO IN UNA DIFESA DEL SUSSIDIO GRILLINO: “SENZA QUESTO STRUMENTO MOLTE PERSONE NON POTREBBERO SOPRAVVIVERE”. E TANTI SALUTI A UN ALTRO TABÙ GRILLINO: GLI STRALI CONTRO GREMBIULI, COMPASSI E CAPPUCCIONI. NON A CASO TRA LE REGOLE PER LE AUTOCANDIDATURE DEL MOVIMENTO SPUNTA IL DIVIETO PER CHI È ISCRITTO AD ASSOCIAZIONI MASSONICHE. IL MELENCHON CON LA POCHETTE AVRÀ CAMBIATO IDEA?

ETICA E COTICA – URSULA VON DER LEYEN HA GLISSATO DI FRONTE ALLE DOMANDE SUL SUO ABITO BLU NOTTE: A CHI LE CHIEDEVA CHI FOSSE LO STILISTA, HA RISPOSTO CANDIDAMENTE DI NON RICORDARSI IL NOME, A DIFFERENZA DI GIORGIA MELONI, CHE HA SUBITO URLATO “ARMANI” A QUANTI LE FACEVANO LA STESSA DOMANDA. MORALE DELLA FAVA? LA DIMENTICANZA DI URSULA SIGNIFICA CHE QUEL VESTITO SE L’È COMPRATO. CHI INVECE TENDE A RIVELARE CON ECCESSIVA FOGA (E POCA ELEGANZA) IL MARCHIO DELL’ABITO CHE INDOSSA, DI SOLITO LO FA PERCHÉ SI TRATTA DI UN REGALO…

FLASH! – IL “BORIS GODUNOV” ALLA SCALA HA “SCONGELATO” IL RAPPORTO BRUXELLES-ROMA: FONDAMENTALE L’INCONTRO TRA VON DER LEYEN E MATTARELLA, NEL QUALE I DUE HANNO PARLATO A LUNGO DEL PNRR - ENTRO DOMANI SARÀ COMUNICATO IL NUOVO ACCORDO SULLA SOGLIA MINIMA PER I PAGAMENTI CON IL POS. L’EUROPA GRADIREBBE CHE IL LIMITE NON SUPERI DIECI EURO, MENTRE IL GOVERNO, COME NOTO, LO VUOLE ALZARE A 60. SI ANDRÀ A UNA MEDIAZIONE E SI TROVERÀ UN COMPROMESSO. NESSUNA INTESA INVECE (PER IL MOMENTO) SUL TETTO AL CONTANTE…