LO SCAZZO DA OSTERIA DEL GIORNO E’ QUELLO TRA GIOVANNI TOTI E GIORGIO MULÉ – INIZIA IL FORZISTA: “ABBIAMO PERSO IL CONTO DEI PARTITI CHE FONDA TOTI” – REPLICA IL GOVERNATORE: “CERCATI UN COLLEGIO, VAH, CHE PER IL CONTRIBUTO CHE HAI DATO TI ABBIAMO MANTENUTO ABBASTANZA” – CONTROREPLICA: “TOTI SEMBRA UN DI BATTISTA IN SOVRAPPESO, VIVE DI LIVORE” – TOTI: “INVECE TU DAL 26 SETTEMBRE AVRAI PARECCHIO TEMPO PER IL JOGGING…" – FINO A QUANDO NON IRROMPE NELLA POLEMICA DI BATTISTA: “I PROFESSIONISTI DELLA POLITICA PER INSULTARSI USANO IL MIO NOME. MI PIACE STARE SUI COGLIONI A CERTA GENTE”

Condividi questo articolo


giovanni toti a dubai. giovanni toti a dubai.

ELEZIONI:POLEMICA MULÈ-TOTI.'VA CON SINISTRA'.'CERCATI COLLEGIO'

(ANSA) - E' polemica in Liguria tra il governatore Giovanni Toti e il sottosegretario alla Difesa Giorgio Mulè di Forza Italia per il posizionamento in vista delle elezioni. Per Mulè, si legge in una intervista al Secolo XIX, c'è la possibilità che Toti possa fare un accordo con il centrosinistra: "Abbiamo perso il conto dei partiti che fonda Toti. Se fa un accordo con la sinistra viene meno l'appoggio del centrodestra".

 

Il governatore ha replicato con un post: "4-4-2-1… non è la formazione di Oronzo Canà, sono gli ultimi risultati di Forza Italia alle elezioni regionali in Liguria, alle comunali di Genova, La Spezia e Savona. Con questi numeri capisco che l'onorevole Mulè abbia fretta di andare a votare! Giorgio, cercati un collegio vah… che per il contributo che hai dato ti abbiamo mantenuto abbastanza. E lascia tranquilli i liguri, che di guai gliene avete già combinati a sufficienza!".

giorgio mule sottosegretario di stato alla difesa foto di bacco giorgio mule sottosegretario di stato alla difesa foto di bacco

 

ELEZIONI: MULÈ, TOTI FA PENA, SEMBRA DI BATTISTA SOVRAPPESO

(ANSA) - "Per Giovanni Toti solo molta pena e nulla più". Lo scrive in una nota il senatore di Forza Italia Giorgio Mulè replicando alle critiche del governatore. "Il guaio di Giovanni Toti è che, poverino, vive da tempo di livore. Non avendo argomenti dispensa rancore a piene mani nei confronti di chiunque… sembra un Di Battista un po' sovrappeso. Si prova solo molta pena e nulla più".

 

ELEZIONI:TOTI, MULÈ SI È RIDOTTO AL BODY SHAMING

GIOVANNI TOTI GIOVANNI TOTI

(ANSA) - "Ormai siamo arrivati al body shaming… Aspetto con ansia le prossime opinioni politiche dell'onorevole Mulè. Visto il livello, sono indeciso tra "Ciccio bomba cannoniere" e "Non mi hai fatto niente faccia di serpente". Ecco il suo programma segreto per vincere le elezioni…". Lo scrive su Twitter il presidente della Liguria e di Italia al Centro, Giovanni Toti in risposta a un tweet del sottosegretario alla Difesa, Giorgio Mulè, in cui definisce Toti un "Di Battista un po' sovrappeso..".

 

ELEZIONI: ITALIA AL CENTRO, MULÈ AVRÀ TEMPO PER FARE JOGGING

(ANSA) - "Non essendo in grado di elevarci alle altezze dialettiche dell'onorevole Mulè, ci limitiamo a osservare che anche le sciagure hanno il loro risvolto positivo: la caduta del governo, alla quale il partito di Mulè ha contribuito, farà in modo che in piena guerra il nostro ministero della Difesa non sia più presidiato da un sottosegretario che in politica 'combatte' utilizzando come arma l'amore altrui per la buona tavola. Che pena, che inconsistenza politica, che vita triste!".

 

giorgio mule foto di bacco giorgio mule foto di bacco

E' quanto si legge in una nota di 'Italia al Centro' in cui si commenta la nota di Giorgio Mulè (Fi). "Avesse impiegato più tempo a dedicarsi al suo territorio piuttosto che a mantenersi in forma - si legge ancora -, forse l'onorevole Mulè non avrebbe bisogno di trasformare in insulto nei confronti del presidente Toti la sua comprensibile sindrome da panico elettorale. Ma ci sentiamo di rassicurarlo: con la bilancia non avrà problemi per parecchi anni a venire - conclude la nota di 'Italia al Centro' -, visto che se il metro di giudizio dei cittadini saranno il suo operato e i risultati del suo partito, dal 26 settembre avrà parecchio tempo per il jogging…".

 

ELEZIONI: MULÈ: "GIOVÀ, NON PARLARE CON LINGUA BIFORCUTA"

(ANSA) - "Giova'… il body shaming è cosa seria: non ti allargare (non è body shaming!). E vista la linea di Dibba, la tua (non fisica!) e quella di alcuni tuoi compagni confermo: parlate la stessa lingua. Biforcuta. Ooops: sarà body shaming anche questo? W la Liguria!". Con questo tweet il sottosegretario alla Difesa e deputato di Forza Italia risponde al governatore della Liguria Toti.

 

ALESSANDRO DI BATTISTA IN RUSSIA ALESSANDRO DI BATTISTA IN RUSSIA

ELEZIONI: DI BATTISTA, MI PIACE STARE SUI CO.. A CERTA GENTE

(ANSA) - ROMA, 23 LUG - "Questi soggetti litigano sempre per ragioni legate alla politica politicante. Si scaldano per questioni di potere, candidature, collegi. Sarebbe bello vederli arrabbiati per ingiustizie, disuguaglianze, problemi dei cittadini. Ma sono fatti così i professionisti della politica. Il bello è che per insultarsi usano il mio nome. Quanto mi piace stare sui coglioni a certa gente!". Così in un post Alessandro Di Battista interviene sulla polemica tra Mulè e Toti che lo chiama in causa.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - UN PUCCINI ALL’IMPROVVISO! – SCOOP! UN BRANO INEDITO DI GIACOMO PUCCINI SARA’ ESEGUITO PER LA PRIMA VOLTA AL LUCCA CLASSICA MUSIC FESTIVAL, IL PROSSIMO 28 APRILE – COMPOSTO NEL 1877 DA UN GIOVANE PUCCINI, S’INTITOLA “I FIGLI DELL’ITALIA BELLA – CESSATO IL SUO DELL’ARMI”: ERA RIMASTO A LUNGO “NASCOSTO”, POI DISPONIBILE SOLO IN FORMA INCOMPIUTA E, INFINE, RIPORTATO ALLA LUCE NELLA SUA INTEGRITA’ GRAZIE AL CENTRO STUDI PUCCINI – IL MISTERO DIETRO ALLA PARTITURA E I DIRITTI AQUISITI ORA DAL CONSERVATORIO “LUIGI BOCCHERINI” DI LUCCA...

DAGOREPORT – IL DIAVOLO TRA DUE FUOCHI. IL MATRIMONIO TRA LOPETEGUI E IL MILAN È A UN PASSO. L’ACCORDO ECONOMICO È STATO TROVATO. MA PER L’ARRIVO DEL BASCO AL POSTO DI STEFANO PIOLI MANCA L'OK DI IBRAHIMOVIC, NOMINATO DA CARDINALE SUO PLENIPOTENZIARIO NEL CLUB – ZLATAN SPINGE PER ANTONIO CONTE, SOLUZIONE PIÙ GRADITA ALLA PIAZZA, IN CERCA DI UN MISTER CON GLI ATTRIBUTI (E LOPETEGUI IN SPAGNA È DETTO “EL CAGON”…) – RIUSCIRÀ IBRA A CONVINCERE LA SOCIETÀ A PUNTARE SU UN TECNICO DALLA PERSONALITÀ STRARIPANTE E MOLTO COSTOSO?

MADONNA? EVITA-LA! – QUELLA VOLTA CHE MADONNA VENNE A ROMA PER LA PRIMA DI “EVITA’’ E SI INCAZZÒ FACENDO ASPETTARE IL PUBBLICO PER UN’ORA E MEZZO - IL PATTO ERA CHE SUA FIGLIA, LOURDES, VENISSE BATTEZZATA NEGLI STESSI GIORNI DAL PAPA ALLA PRESENZA DEL PADRE, CHE SI CHIAMAVA JESUS - IL PRODUTTORE VITTORIO CECCHI GORI CONOSCEVA UN CARDINALE: “PRONTO, AVREI MADONNA, L’ATTRICE, CHE VORREBBE BATTEZZARE LA FIGLIA, LOURDES, COL PADRE, JESUS… E SE FOSSE DISPONIBILE IL PAPA…” – VIDEO

DAGOREPORT - CON AMADEUS, DISCOVERY RISCHIA: NON È UN PERSONAGGIO-FORMAT ALLA STREGUA DI CROZZA E FAZIO. È SOLO UN BRAVISSIMO CONDUTTORE MA SENZA UN FORMAT FORTE CHE L’ACCOMPAGNI, SARÀ DURISSIMA FAR DIGITARE IL TASTO 9. NELLA TV DI OGGI I PRODUTTORI DI CONTENUTI VENDONO CHIAVI IN MANO IL PACCHETTO FORMAT+CONDUTTORE ALLE EMITTENTI - ALLA CRESCITA DI DISCOVERY ITALIA, NEL 2025 SEGUIRA' ''MAX'', LA PIATTAFORMA STREAMING DI WARNER BROS-HBO CHE PORTERÀ A UNA RIVOLUZIONE DEL MERCATO, A PARTIRE DALLA TORTA PUBBLICITARIA. E LE RIPERCUSSIONI RIMBALZERANNO SUI DIVIDENDI DI MEDIASET E LA7 - A DIFFERENZA DI RAI E IN PARTE DI MEDIASET, DISCOVERY HA UNA STRUTTURA SNELLA, SENZA STUDI DI REGISTRAZIONE, SENZA OBBLIGHI DI ASSUNZIONI CLIENTELARI NÉ DI FAR TALK POLITICI - LIBERI DI FARE UN CANALE5 PIÙ GIOVANE E UN’ITALIA1 PIÙ MODERNA, IL PROSSIMO 9 GIUGNO DOVRANNO DECIDERE SE FARE O MENO UNO SPAZIO INFORMATIVO. NEL CASO IN CUI PREVARRA' IL SÌ, SARÀ UN TG MOLTO LEGGERO, UNA SORTA DI ANSA ILLUSTRATA (E QUI RICICCIA L'OPZIONE ENRICO MENTANA)    

DAGOREPORT – L’INTELLIGENCE DI USA E IRAN HANNO UN PROBLEMA: NETANYAHU - L'OPERAZIONE “TERRORISTICA” CON CUI IL MOSSAD HA ELIMINATO IL GENERALE DELLE GUARDIE RIVOLUZIONARIE IRANIANE NELL'AMBASCIATA IRANIANA A DAMASCO E LA SUCCESSIVA TENSIONE CON TEHERAN NON È SPUNTATA PER CASO: È SERVITA AL PREMIER ISRAELIANO A "OSCURARE" TEMPORANEAMENTE LA MATTANZA NELLA STRISCIA DI GAZA, CHE TANTO HA DANNEGGIATO L'IMMAGINE DI ISRAELE IN MEZZO MONDO - NETANYAHU HA UN FUTURO POLITICO (ED EVITA LA GALERA) SOLO FINCHÉ LA GUERRA E LO STATO D'ALLARME PROSEGUONO...