SE IN CASA ARCORE C’È DISACCORDO TRA L’EDITORE PAOLO BERLUSCONI E IL FRATEL-PADRONE SILVIO SUL FUTURO DI SALLUSTI, IN VIA SOLFERINO, BAZOLI HA RASSICURATO DE BORTOLI FINO AD APRILE 2015 – IL FLEBUCCIO ANTI-RENZI: “È LA ROVINA D’ITALIA”

Si infittiscono gli editoriali (vedi Michele Ainis) del Corrierone contro Renzi e agli amici stretti Flebuccio sospira che “Renzi è la rovina d’Italia, a ottobre deve fare una manovra da oltre 20 miliardi, magari un prelievo forzoso sui conti correnti, prima dello sbarco della troika Fmi-Bce-Ue…”. E Bazoli è d’accordo sul pensiero debortoliano…

Condividi questo articolo

DAGOREPORT

 

SPETTACOLO EDOARDO SYLOS LABINI A TEATRO CON PAOLO BERLUSCONI FOTO ANDREA ARRIGA PAOLO BERLUSCONI PENSIEROSO FOTO ANDREA ARRIGA SPETTACOLO EDOARDO SYLOS LABINI A TEATRO CON PAOLO BERLUSCONI FOTO ANDREA ARRIGA PAOLO BERLUSCONI PENSIEROSO FOTO ANDREA ARRIGA

In casa Arcore c’è disaccordo tra l’editore Paolo Berlusconi e il fratel-padrone Silvio sul futuro di Alessandro Sallusti (errata corrige: il suo contratto con il “Giornale è a tempo indeterminato): il primo lo vuole mantenere in sella (“Non c’è di meglio in giro”), l’altro divaga tra mille altri pensieri.

 

In via Solferino, invece, Abramo Bazoli ha rassicurato il pericolante De Bortoli che fino a quando resterà in sella a Banca Intesa, cioè fino alla prossima assemblea dell’aprile 2015, la poltrona di direttore del Corriere della Sera resterà sotto le sue chiappe, per l’infelicità di Elkann e Della Valle che non si mettono d’accordo sul successore.

 

Intanto, dal punto di vista politico, si accentuano gli editoriali (vedi Michele Ainis) del Corrierone contro il governo Renzi e agli amici stretti Flebuccio sospira che “Renzi è la rovina d’Italia, sputtanato in Europa, a ottobre deve fare una manovra da oltre 20 miliardi, magari un prelievo forzoso sui conti correnti, prima dello sbarco della troika Fmi-Bce-Ue…”. E Bazoli è d’accordo sul pensiero debortoliano.

SILVIO BERLUSCONI A PORTA A PORTA DA VESPA FOTO LAPRESSE SILVIO BERLUSCONI A PORTA A PORTA DA VESPA FOTO LAPRESSE

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY

politica

ORA INIZIA LA FASE DUE DI RENZI: TORNARE A PALAZZO CHIGI. DOPO AVER ANTICIPATO IL SUO STRAPPO DAL PD, DAGOSPIA VI SVELA COSA INTENDE FARE NEI PROSSIMI MESI E ANNI - PERCHÉ HA TENUTO LA SUA RETROGUARDIA (GUERINI, LOTTI, MARCUCCI) DENTRO AL PD, LA BOSCHI CHE FARÀ IL CAPOGRUPPO ALLA CAMERA DI ITALIA VIVA, LA STAFFILATA DI BEPPE SALA - L'OBIETTIVO È ARRIVARE AL 2022-23 COME UNICO SFIDANTE DI SALVINI, MATTEO VS MATTEO. SI PARTE CON UN DIBATTITO TELEVISIVO CHE PREPARA DA MESI. ZINGARETTI PER LUI NON ESISTE - CHE FARÀ SILVIO - COME L'HA PRESA L'UE - LA RABBIA DI CONTE E LA CALMA DI MATTARELLA - IL SUCCESSORE AL QUIRINALE - LO ZAMPONE IN ENEL, ENI E LEONARDO-FINCANTIERI