SOGNO O SONDAGGIO? – AVVISATE SALVINI: LA LEGA È IN CADUTA LIBERA E VIENE SORPASSATA ADDIRITTURA DAL TERZO POLO! – L’ULTIMA RILEVAZIONE “SWG” CERTIFICA L'IRRILEVANZA POLITICA DEL “CAPITONE”: NELL’ULTIMA SETTIMANA IL CARROCCIO HA PERSO UN ALTRO 0,5% E ORA VIENE DATO AL 7,6% – IL DUO RENZI-CALENDA RIMANE STABILE A 7,9%, LA MELONI VELEGGIA SOPRA IL 30% E IL PD ARRANCA PER RINCORRERE IL M5S...

-

Condividi questo articolo


Estratto da www.repubblica.it

 

giorgia meloni matteo salvini conferenza stampa sulla manovra giorgia meloni matteo salvini conferenza stampa sulla manovra

Non si ferma Fratelli d'Italia. Il partito della premier Giorgia Meloni continua a guadagnare e ora tocca il 30,4% (+0,3). Il M5S è sempre secondo, ormai da qualche settimana: ora si attesta a 16,9% (-0,1). Il Pd prova a recuperare terreno e accorcia le distanza - anche se ancora di poco: il partito di Enrico Letta reduce dall'assemblea di sabato scorso ora è al 16,2% (+0,2).

 

La scorsa settimana tra gli ex alleati, 5S e dem, c'era uno stacco di un punto netto. Questi i dati dell'ultimo sondaggio di Swg di lunedì 21 novembre. Che mostra una novità: il sorpasso del Terzo Polo sulla Lega. Iv e Azione sono al 7,9% (-0,1) e il Carroccio a 7,6% (-0,5). In sesta posizione, Forza Italia al 6,4 (-0,4%). A seguire i partiti più piccloli: l'Alleanza Verdi-Sinistra al 4,0% (+0,2), +Europa al 3% (+0,1), Italexit al 1,9% (-0,2), Unione Popolare all'1,5% (+0,2) e gli altri al 4,2 (+0,3). […]

MATTEO SALVINI MATTEO SALVINI

giorgia meloni matteo salvini conferenza stampa sulla manovra giorgia meloni matteo salvini conferenza stampa sulla manovra

 

Condividi questo articolo

politica

MANOVRA DELLE MIE BRAME: CHI HA SBAGLIATO DI PIU’ NEL REAME? MELONI E SALVINI - LE BOCCIATURE DI BANKITALIA, CNEL E CORTE DEI CONTI ALLA FINANZIARIA DEL CENTRODESTRA VERTONO SU QUATTRO PUNTI (POS E CONTANTE, FISCO, REDDITO DI CITTADINANZA E RIDUZIONE DEL DEBITO), TRE DEI QUALI HANNO LE IMPRONTE DIGITALI DI SALVINI (E GIORGIA NON SI SMARCA) - FITTO, IN ROTTA CON SALVINI, NON SA COME SPIEGARE A BRUXELLES CHE IL PNRR E’ IN ALTO MARE - BISOGNA SEMPLIFICARE IL CODICE DEGLI APPALTI: DRAGHI AVEVA MOBILITATO IL CONSIGLIO DI STATO, IL CAPITONE VUOLE RISOLVERE “CON L’ACCETTA” (ED E' FINITA A SCHIFIO)

AMATO-MELILLO, CHE DUELLO SULL’ANTIMAFIA! ALL’AUDITORIUM DI ROMA, DURANTE LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI ALESSANDRO BARBANO, IL DOTTOR SOTTILE CHE DA EX PREMIER FIRMÒ LE LEGGI SPECIALI CONTRO LA MAFIA HA AMMESSO CHE L’ORDINAMENTO GIUDIZIARIO HA “PASSATO IL SEGNO”. TOTALMENTE OPPOSTA LA POSIZIONE DEL PROCURATORE NAZIONALE, CONTRARIO ALL’IDEA DI COMPRIMERE L’AZIONE DEGLI INQUIRENTI – IN PLATEA ANCHE GIANNI LETTA, PAOLO SAVONA, CARLO CALENDA, MARIA ELENA BOSCHI, MATTEO RICHETTI, RENATO BRUNETTA…