SONO PASSATE MENO DI 24 ORE E CONTE HA GIÀ (RI)CAMBIATO IDEA SUL MES: “LA QUESTIONE NON È RISOLTA, CI SONO SEDI OPPORTUNE PER PARLARNE, NEI MOMENTI OPPORTUNI”. CIOÈ DOPO GLI STATI GENERALI DEI 5 STELLE - LA CONFERENZA STAMPA CON GUALTIERI SULLA MANOVRA: ASSEGNO UNICO UNIVERSALE DAL PRIMO LUGLIO E PATTO DI LEGISLATURA (COSÌ FA CONTENTO ZINGARETTI)

-

Condividi questo articolo

 

Mes, Conte: Se ne parlerà nelle sedi e al momento opportuno

giuseppe conte roberto gualtieri giuseppe conte roberto gualtieri

(LaPresse) - Zingaretti dice che il Mes non si liquida con una battuta in conferenza stampa, cosa ne pensa? "Allora non mi dovete fare la domanda...". Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in conferenza stampa con il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri.

 

"Io ho risposto a una domanda, l'ennesima, e per non essere scortese ho messo sul tavolo degli elementi di valutaizone - spiega -. È un dibattito che si trascina da mesi, ma non ho detto faremo così o un altro modo, ma ho chiarito le ragioni per cui il Mes in questo momento non può essere la panacea di tutti i mali collegati alla pandemia", prosegue. Il capo dell'esecutivo, poi, sottolinea: "Avendo risposto a una domanda, non significa che la questione del Mes è risolta ieri in conferenza stampa, ci sono sedi opportune per parlarne, nei momenti opportuni".

conte meme conte meme

 

Conte apre al patto di legislatura e cambia rotta sul Mes: “Aspettiamo gli stati generali dei 5 Stelle”

Paolo Festuccia per www.lastampa.it

 

Cinque miliardi per la Cig, 1,2 miliardi per gli insegnanti di sostegno, 8 miliardi per la riforma fiscale. Sono parte della cifre snocciolate in conferenza stampa dal premier Giuseppe Conte e dal ministro dell’Economia Roberto Gualtieri. Numeri per far fronte all’emergenza Covid ma anche per rilanciare il Paese alle prese con la pendemia. Totale della manovra, insomma, 39miliardi, di cui 15 «da next generation».

 

Giuseppe Conte e Angela Merkel a Meseberg Giuseppe Conte e Angela Merkel a Meseberg

Poi aggiunge Gualtieri dal primo luglio partirà «l’assegno unico universale». Del resto, spiega il ministro, «il primo modulo del cuneo fiscale è stato attuato con la scorsa legge bilancio e ora lo completiamo a regime. Inoltre mettiamo le risorse per sostenere le famiglie con figli, che prevede fino a 200 euro per figlio».

 

IL COMUNICATO STAMPA DELL'EUROGRUPPO SUL MES PRIMA E DOPO L'INTERVENTO DI CONTE IL COMUNICATO STAMPA DELL'EUROGRUPPO SUL MES PRIMA E DOPO L'INTERVENTO DI CONTE

Quindi, la "virata” di Conte sul Mes, «se ne riparla dopo gli stati generali dei 5Stelle» e l’apertura – come peraltro chiedeva da tempo il segretario del Pd Nicola Zingaretti – verso «un patto di legislatura». Sul Mes – chiarisce il premier – la questione non è chiusa ne riparleremo nelle sedi opportune, io ho solo chiarito le ragioni per le quali non è la panacea». Fatto sta che oggi proprio sui fondi europei le tensioni hanno raggiunto vette elevate. Al punto che prima Zingaretti e poi il capogruppo dem Graziano Delrio hanno chiesto a Conte «di venire in Aula a discutere nel merito».

 

conte meme conte meme

Ora, il cambio di rotta con il numero uno del tesoro Gualtieri che ribadisce come il Mes «costituica una linea di credito senza condizioni, l'unica è usare queste risorse in ambito sanitario. Il tasso è quasi zero, sono quasi 36 miliardi, non è un fondo perduto. La linea è stata immaginata per un Paese in difficoltà a reperire la cassa per le spese sanitarie. Non è vero che ci sono condizioni, il Mes ti fa risparmiare circa 300 milioni di interessi in 10 anni. Io sono da sempre favorevole al Mes, tuttavia è bene sapere che non sono 37 miliardi in più per la sanità. L'Italia non è in deficit di liquidità, per l'Italia c'è un vantaggio sugli interessi».

giuseppe conte meme giuseppe conte meme ROBERTO GUALTIERI GIUSEPPE CONTE ROBERTO GUALTIERI GIUSEPPE CONTE

 

Condividi questo articolo

politica

I POLIZIOTTI PESTANO UN ''NERONE'', MACRON PESTA UN MERDONE - VIDEO: IL PRODUTTORE RAP MICHEL ZECLER VIENE PICCHIATO SELVAGGIAMENTE DA 4 AGENTI. ''MI DICEVANO 'SPORCO NEGRO'''. POTEVA ESSERE LA SUA PAROLA CONTRO LA LORO, MA LE TELECAMERE DI SORVEGLIANZA HANNO CONFERMATO LA SUA VERSIONE - MACRON HA PROPOSTO UNA LEGGE CHE LIMITI LA DIFFUSIONE DELLE IMMAGINI DI INTERVENTI DI POLIZIA, CHE SI COMPORTA A VOLTE IN MODO VIOLENTO CON GILET GIALLI E MANIFESTANTI. ORA IL PRESIDENTE È NEI GUAI