1. IL SUICIDIO DEL CENTRODESTRA - NON SONO SOLO L'EUROPA E IL DEEP STATE, SONO ANCHE GLI ITALIANI CHE NON VOGLIONO SALVINI E MELONI AL POTERE - ROMA E TORINO AL PD DI LETTA
2. GUALTIERI È AVANTI DI QUASI VENTI PUNTI SUL “TRIBUNO” MICHETTI (60,1 A 39,3%) – ANCHE A TORINO VINCE IL CENTROSINISTRA: LO RUSSO È AL 59,2%, DAMILANO SI FERMA AL 40,8% 
3. A TRIESTE CONFERMATO IL SINDACO USCENTE DI CENTRODESTRA, DIPIAZZA, MA CON UN MARGINE INFERIORE AI DUE PUNTI (AVRÀ INFLUITO IL CAOS DEI NO GREEN PASS AL PORTO?)
4 - PER SALVARE FORZA ITALIA DAL KO DI DESTRA, NUOVA LEGGE ELETTORALE PROPORZIONALE
4 - SI SGONFIA IL BLUFF DI CONTE: SIA A ROMA CHE A TORINO IRRILEVANTE IL VOTO DEI 5STELLE
 
 

Condividi questo articolo


Da www.ansa.it

 

roberto gualtieri dopo la vittoria roberto gualtieri dopo la vittoria

Il centrosinistra ha vinto in oltre metà delle venti città, fra capoluoghi di regione e di provincia, andati al voto per eleggere il sindaco nella tornata di amministrative conclusa oggi con i ballottaggi. Ne ha conquistate 13, e il bottino si è arricchito di Roma e Torino, reduci entrambe da cinque anni di amministrazione del M5s.

 

meloni michetti salvini meloni michetti salvini

Dopo i successi al primo di Napoli (con l'alleanza Pd-M5s), Bologna e Milano, l'en plein del centrosinistra nei capoluoghi di regione oggi sfuma solo per il risultato di Trieste, dove ha vinto la coalizione di centrodestra.

 

Il centrosinistra si conferma a Varese, dove non riesce il ribaltone alla Lega, che si vede sfilare anche Savona.

 

stefano lo russo stefano lo russo

E al ballottaggio la coalizione progressista vince a Latina, Caserta, Cosenza e Isernia, dopo averlo fatto al primo turno anche a Ravenna e Rimini. Il centrodestra chiude queste elezioni con 4 capoluoghi, confermandosi a Pordenone, Novara e Grosseto. Mentre il M5s mantiene il controllo di Carbonia. Sono liste civiche quelle che hanno vinto a Salerno (d'area di centrosinistra) e a Benevento, dove si è imposto nuovamente Clemente Mastella.

 

Segui i risultati dei ballottaggi in tempo reale dalle città.

 

enrico letta dopo la vittoria ai ballottaggi 1 enrico letta dopo la vittoria ai ballottaggi 1

"Ho sempre imparato che la cosa più importante è ascoltare gli elettori. E loro sono più avanti di noi, si sono saldati e fusi, quelli del centrosinistra e della coalizione larga che ho voluto costruire. Con una vittoria trionfale", ha sottolineato il segretario del Pd, Enrico Letta, commentando l'esito del voto, al Nazareno.

 

Per il leader della Lega, Matteo Salvini, "se uno viene eletto da una minoranza della minoranza è un problema non per un partito, ma per la democrazia".

 

paolo damilano 1 paolo damilano 1

"Grande soddisfazione, i risultati delle proiezioni stanno confermando le percezioni che avevamo. Il centrosinistra unito vince quasi ovunque", ha detto Francesco Boccia, responsabile enti locali del Pd, commentando il voto al Nazareno.

 

TORINO - "Non nego emozione. Questa vittoria la dedico a una persona che per me è stato un maestro, un padre, una guida, don Aldo Rabino". Sono le prime parole di Stefano Lo Russo, che al suo comitato elettorale commenta l'esito dello spoglio del ballottaggio. Salesiano, storico cappellano del Torino, è stato il sacerdote, morto nel 2015, ad avviare Lo Russo al volontariato e alla politica.

 

Roberto Dipiazza Roberto Dipiazza

TRIESTE - Roberto Dipiazza è, per la quarta volta, sindaco di Trieste. Candidato del centrodestra, ha vinto il ballottaggio contro il candidato del centrosinistra, Francesco Russo, autore tuttavia di una incredibile rimonta. Lo ha detto lui stesso - "ho vinto" - intervenendo in collegamento in diretta con l'emittente televisiva TeleQuattro. Quando sono state scrutinate tutte le 238 sezioni, il dato definitivo è 51,29% per Dipiazza e 48,71% per Russo. Sono stati 76.613 i votanti mentre i voti validi sono stati 75.674. Dipiazza ha riferito di aver già telefonato all'antagonista per annunciargli la disponibilità a una maggiore condivisione nel grande progetto di trasformazione del Porto Vecchio.

 

ROMA - "Sarò il sindaco di tutti, delle romane, dei romani e di tutta la città. Inizia un lavoro straordinario per rilanciare Roma e per farla crescere, per farla diventare più inclusiva e per farla funzionare": così Roberto Gualtieri, in una dichiarazione al suo comitato.

 

Alla chiusura dei seggi è del 43,94% l'affluenza alle urne rilevata per il turno di ballottaggio nei 63 Comuni centri chiamati al voto (il dato diffuso dal Viminale non tiene conto delle comunali in corso in Friuli Venezia Giulia). Al primo turno alla chiusura dei seggi aveva votato il 52,67%. Dunque ha votato molto meno della metà degli elettori, con un calo di circa 9 punti percentuali rispetto all'affluenza, pur bassa, di due settimane fa.

ENRICO LETTA ROBERTO GUALTIERI ENRICO LETTA ROBERTO GUALTIERI roberto dipiazza e francesco russo roberto dipiazza e francesco russo meloni michetti salvini meloni michetti salvini

 

enrico letta dopo la vittoria ai ballottaggi 3 enrico letta dopo la vittoria ai ballottaggi 3

 

 

 

il discorso della vittoria di roberto gualtieri 1 il discorso della vittoria di roberto gualtieri 1

 

 

il discorso della vittoria di roberto gualtieri 3 il discorso della vittoria di roberto gualtieri 3

enrico letta dopo la vittoria ai ballottaggi 2 enrico letta dopo la vittoria ai ballottaggi 2

 

PAOLO DAMILANO CON MATTEO SALVINI PAOLO DAMILANO CON MATTEO SALVINI

 

comizio di chiusura di carlo calenda a piazza del popolo 8 comizio di chiusura di carlo calenda a piazza del popolo 8

 

 

comizio di chiusura di carlo calenda a piazza del popolo 9 comizio di chiusura di carlo calenda a piazza del popolo 9

 

matteo salvini enrico michetti giorgia meloni matteo salvini enrico michetti giorgia meloni stefano lo russo 1 stefano lo russo 1

ENRICO LETTA ROBERTO GUALTIERI ENRICO LETTA ROBERTO GUALTIERI

INSTANT POLL YOUTREND PER ROMA INSTANT POLL YOUTREND PER ROMA

meloni michetti salvini meloni michetti salvini

roberto dipiazza roberto dipiazza roberto dipiazza e francesco russo roberto dipiazza e francesco russo

roberto dipiazza roberto dipiazza

gualtieri letta 5 gualtieri letta 5 giorgia meloni con enrico michetti giorgia meloni con enrico michetti matteo salvini enrico michetti giorgia meloni matteo salvini enrico michetti giorgia meloni ENRICO LETTA - ROBERTO GUALTIERI ENRICO LETTA - ROBERTO GUALTIERI

 

Condividi questo articolo

politica

MOVIMENTO “MARI-STELLI” - IL PORTAVOCE DI LUIGI DI MAIO, PEPPE MARICI, CHE DOMENICA SPOSA LA VICE-MINISTRA ALL’ECONOMIA LAURA CASTELLI, SI CONFIDA CON TELESE: “IL NOSTRO È UNA SORTA DI ‘AMORE A CINQUE STELLE’, MA NON È UN FILM DEI VANZINA” - “PER VEDERCI DI PIÙ ABBIAMO DOVUTO OCCUPARCI DI INTERNAZIONALIZZARE IL MADE IN ITALY ALLA FARNESINA. LAURA È UNA GRANDE CUOCA. È LA REGINA DELLO SVUOTAFRIGO. QUALSIASI COSA TROVI NE TRAE UN GRANDE PIATTO. HO DOVUTO FARE UN SERIO ACCORDO POLITICO CON LEI. PUÒ STARE ANCHE FINO ALLE TRE SUL DIVANO, A STUDIARE UN DOSSIER, MA IL LETTO È SACRO. QUANDO VIENE A DORMIRE…”

DAGOREPORT - BERLUSCONI FA BENE A SOGNARE IL QUIRINALE: UN SONDAGGIO LO DA' SECONDO NEL GRADIMENTO DEGLI ITALIANI (20,6%) SECONDO SOLO A DRAGHI (23,4%) E PRIMA DEL MATTARELLA-BIS (19,3%) - IL CAV, ORMAI FUORI DI TESTA, HA CHIESTO AL FIDATO GIANNI LETTA DI ORGANIZZARE UN INCONTRO CON IL NIPOTE, ENRICO LETTA PER DISCUTERE DELLA SUA ELEZIONE AL COLLE. AL VOLTO BASITO DELL'EMINENZA AZZURRINA, BERLUSCONI HA RISPOSTO CON LO SLANCIO MESSIANICO DI CHI È CONVINTO DI POTER ARRIVARE DOVE VUOLE: "SONO SICURO CHE SE GLI PARLO, LO CONVINCO..."

MATTEO DA LEGARE - SE GIORGIA MELONI HA QUALCHE PROBLEMINO CON IL SUO PARTITO, MATTEO SALVINI NON SE LA PASSA MEGLIO. HA DOVUTO INCASSARE UNA COCENTE SCONFITTA IN EUROPA: I POLACCHI DI KACZYNKSI E MORAWIECKI HANNO RIFIUTATO LE SUE AVANCES A CONFLUIRE NELL'EUROGRUPPO DELLE DESTRE PER RESTARE NEL GRUPPO “CONSERVATORI E RIFORMISTI” INSIEME A GIORGIA MELONI. I POLACCHI NON ACCETTERANNO MAI DI SCHIERARSI CON L'ESTREMA DESTRA DI MARINE LE PEN - IL "CAPITONE", OLTRE ALLE SBERLE IN EUROPA, DEVE ANCHE GESTIRE LE SCAZZOTTATE SUL VACCINO NELLA LEGA...