VIDEO: NON FATE VEDERE DI BATTISTA A TIM ROTH IN ''LIE TO ME'' O A QUALUNQUE ESPERTO DI COMUNICAZIONE NON VERBALE. QUANDO GLI CHIEDONO SE IL GOVERNO E' STABILE, LUI SPOSTA LO SGUARDO E DÀ UN COLPO DI TOSSE NERVOSA, DUE CHIARISSIMI SEGNI DI UNA PERSONA CHE STA MENTENDO: ''SE REGGE NON LO SO, ME LO AUGURO'' - TRAVAGLIO, IL SUO DATORE DI LAVORO: ''SI È DISAMORATO DELLA POLITICA PARLAMENTARE''. BASTANO 5 ANNI?

-

Condividi questo articolo

VIDEO: NON FATE VEDERE DI BATTISTA A TIM ROTH IN ''LIE TO ME'' O A QUALUNQUE ESPERTO DI COMUNICAZIONE NON VERBALE. QUANDO GLI CHIEDONO SE IL GOVERNO REGGERÀ DOPO LE EUROPEE LUI SPOSTA LO SGUARDO DALL'INTERLOCUTORE E DÀ UN COLPO DI TOSSE NERVOSA, DUE SEGNI CHIARISSIMI DI UNA PERSONA CHE STA MENTENDO

 

 

 

TRAVAGLIO, IL SUO DATORE DI LAVORO, SU DIBBA

Da www.liberoquotidiano.it

 

Su Alessandro Di Battista: "Lui scriveva dei reportage e potrebbe darsi che torni a farlo. Non credo che sia critico ma disamorato della politica parlamentare".

 

 

DI BATTISTA “GOVERNO? NON SO SE REGGE”/ VIDEO NON È L’ARENA "M5S LAVORA MA SALVINI.."

Silvana Palazzo per https://www.ilsussidiario.net

 

alessandro di battista alessandro di battista

Dopo aver rotto il silenzio sui social, Alessandro Di Battista torna a parlare e lo fa in un’intervista esclusiva a “Non è l’Arena”. L’inviato Daniele Bonistalli ha incontrato l’ex deputato M5s e, stando a quanto anticipato da un video condiviso sui social, gli ha chiesto un’opinione in merito alla tenuta del governo. «Mi auguro che regga…», ha dichiarato Di Battista ai microfoni del programma di La7.

 

Quando gli viene chiesto se sia stabile la maggioranza, e in particolare il rapporto tra Movimento 5 Stelle e Lega, l’attivista pentastellato non si mostra sicuro: «Questo non lo so, non ne ho idea. Non ho la sfera di cristallo». D’altra parte si augura che il governo gialloverde regga: «Me lo auguro da cittadino perché stanno facendo un sacco di cose». Poi però aggiusta il tiro, spiegando che è il partito guidato da Luigi Di Maio più attivo per quanto riguarda le iniziative da portare avanti e quindi l’attività dell’esecutivo. «Si stanno facendo solo cose a trazione del Movimento 5 Stelle».

alessandro di battista alessandro di battista

 

DI BATTISTA A NON È L’ARENA “GOVERNO? NON SO SE REGGE”

Per Alessandro Di Battista è il Movimento 5 Stelle a tenere in mano le redini del governo. «Su nove cose che vengono fatte l’iniziativa viene portata avanti solo dal M5s». L’ex deputato M5s se la prende allora con «una fase della comunicazione» che sembra favorire la Lega. «In questa fase della comunicazione sembra che sia Salvini a tirare la carretta, ma non è così», ha dichiarato Di Battista ai microfoni di “Non è l’Arena”. Il distacco comunque è evidente.

 

alessandro di battista 3 alessandro di battista 3

L’ex esponente del direttorio è ormai lontano dal M5s, ma non perde l’occasione per intervenire nel dibattito politico e togliersi qualche sassolino dalla scarpa. «La stampa ha scelto Salvini», ha commentato nel video condiviso ieri. Attacca dunque i media e Matteo Salvini: «Per loro è la speranza futura di poter vedersi garantiti i finanziamenti pubblici». Intanto Luigi Di Maio studia la campagna per le Europee e prepara le contromosse per l’assenza di Di Battista. L’ipotesi che sta prendendo corpo, secondo il Corriere della Sera, è di sostituirlo con Gianluigi Paragone, senatore in pole per la presidenza della Commissione d’inchiesta sulle banche.

filippo roma alessandro di battista filippo roma alessandro di battista ALESSANDRO DI BATTISTA ALESSANDRO DI BATTISTA marco travaglio marco travaglio quando di battista raggi taverna di maio lombardi frongia e de vito chiedevano il carcere per marino con le arance in campidoglio quando di battista raggi taverna di maio lombardi frongia e de vito chiedevano il carcere per marino con le arance in campidoglio

 

Condividi questo articolo

politica

IN FONDO A DESTRA, C’È IL BUIO – DIETRO QUEL TEATRINO DI SALVINI, MELONI E TAJANI IN PIAZZA DEL POPOLO, C'E' LA LAPIDE DEL CENTRODESTRA: FORZA ITALIA DI FATTO HA MOLLATO L'ALLEANZA, A PRESTO SEGUIRA' FRATELLI D'ITALIA E IL TRUCE FINIRA' A FARE IL G.O. AL PAPEETE QUANDO ZAIA, SULL'ONDA DEL PLEBISCITO ALLE REGIONALI, CONQUISTERA' LA LEADERSHIP DELLA LEGA - SENZA IL BANANA IL VOTO SUL MES NON PASSA E SE POI CONTE ENTRASSE IN CRISI, BERLUSCONI POTREBBE CONCORDARE LA LEGGE ELETTORALE (PROPORZIONALE) E IL SOSTEGNO (PIÙ O MENO FORMALE) A UN NUOVO GOVERNO, AVENDO IN CAMBIO LA COMPARTECIPAZIONE ALLA SCELTA DEL PROSSIMO CAPO DELLO STATO (GIÀ OGGI RIVENDICA IL VERTICE DELL'AUTHORITY PER LE TELECOMUNICAZIONI)

FINCHÈ C’È VIRUS C’È SPERANZA – L’ISOLAMENTO FIDUCIARIO SI STA RIVELANDO UN FLOP E IL MINISTRO CORRE AI RIPARI IPOTIZZANDO UNA SERIE DI MISURE PER EVITARE CHE IL CONTAGIO DILAGHI: DAL RICOVERO OBBLIGATORIO PER CHI I SINTOMI DI COVID-19 AI CONTROLLI PER CHI ARRIVA IN ITALIA DA PAESI EXTRA UE, CON L'IPOTESI DI TAMPONI AI PASSEGGERI DOPO L'ATTERRAGGIO – I NUOVI FOCOLAI DIMOSTRANO CHE IL VIRUS LO STIAMO PORTANDO DALL’ESTERO E CRISANTI AVVERTE:  “QUI STANNO ENTRANDO PERSONE CON UNA CARICA VIRALE MOLTO ALTA…”

RICICCIA L'ETERNO LIBRO DEI SOGNI – DOPO ESSERE RIMASTI L’UNICO PAESE NELL'UE A NON AVER PRESENTATO UN PIANO DI RIFORME, CONTE PARTORISCE UNA BOZZA CHE DOMANI POTREBBE ARRIVARE AL CONSIGLIO DEI MINISTRI, CHE E' LA SOLITA SOLFA: ALLEGGERIMENTO DELLA PRESSIONE FISCALE E DELL’IVA, NIENTE CONDONO, CONTRASTO ALL’EVASIONE FISCALE E RICICCIA IL SALARIO MINIMO – L'INUTILE GUALTIERI, INVECE DI DIRLO A SE STESSO, LO DICE AGLI ALTRI: “FARE PRESTO PER EVITARE LA DEPRESSIONE ECONOMICA…”

SETTEMBRE, ANDIAMO. E' TEMPO DI DESALVINIZZARE LA LEGA – GIORGETTI, L’EMINENZA GRIGIA DI ZAIA, SI È MESSO SULLA RIVA DEL FIUME AD ASPETTARE CHE IL CADAVERE DEL CAPITONE PASSI E PROSPETTA UN TRACOLLO SOCIALE: “L'AUTUNNO SARÀ DRAMMATICO. POTRÀ SALVARCI SOLO UNA SCELTA BIPARTISAN” –  POI TORNA A FAR FISCHIARE LE ORECCHIE A DRAGHI: “PENSO NON CI SIA ALTRA VIA PER EVITARE CHE SALTI TUTTO” (LO VEDETE L'EX PRESIDENTE DELLA BCE CHE SI METTE A DISCUTERE CON QUELLE NULLITA' DI ZINGA, DI MAIO E RENZI?) – A SALVINI CHE CHIEDE IN PIAZZA IL VOTO, GIORGETTI LO PERCULA: “VORRÒ VEDERE CHI NEI PROSSIMI ANNI AVRÀ VOGLIA DI GOVERNARE SULLE MACERIE…”