1. VUOI VEDERE CHE PRIMA DI ENRICHETTO LETTA A MOLLARE TUTTO SARÀ RE GIORGIO? 2. NON SON VOLATI I PIATTI, PIÙ CHE ALTRO PERCHÉ A UNA CERTA ETÀ SI RISCHIA DI CENTRARE UN CORAZZIERE. MA IERI SERA IL QUIRINALE SEMBRAVA UNA PUNTATA DI CASA VIANELLO 2. L’ENERGICA CLIO HA DI NUOVO RIMPROVERATO RE GIORGIO DELLA SCELTA (SU INPUT DEL FIGLIO GIULIO) DEL SECONDO MANDATO OTTENENDO UNA REPLICA PER LE RIME 3. CERTO, SE BELLA NAPOLI DESSE ASCOLTO ALLA CONSORTE SI APRIREBBE UNA FASE DI ULTERIORE CAOS. MA I POTERI MARCI DELLA NAZIONE SONO CONVINTI DI POTERSI RI-GIOCARE LA CARTA ROMANO PRODI. IL PROFESSORE È INFATTI RITENUTO DA LOR SIGNORI IL PERSONAGGIO PERFETTO PER CONTROLLARE E GESTIRE L’INARRESTABILE RENZI

Condividi questo articolo


DAGOREPORT

CLIO E GIORGIO NAPOLITANOCLIO E GIORGIO NAPOLITANO

Non son volati i piatti, più che altro perché a una certa età la mira è quello che è e centrare un corazziere non sarebbe rispettoso della Patria. Ma ieri sera il Quirinale sembrava casa Vianello. A scattare per prima è stata Donna Clio, che non ne più di Lettanipote, di Renzie, del Corriere di Abramo Bazoli, di Grillomao, del Banana reloaded e di tutte queste grandissime rotture di scatole che la separano da un rapido ritorno nella casa di via dei Serpenti.

Raccontano che ieri le pesanti mantovane tremassero per la scenata della First Lady, quasi quanto ad aprile, quando Clio accettò di malavoglia il secondo mandato del marito e ottenne la promessa che il nuovo settennato sarebbe stato interrotto appena "finita l'emergenza istituzionale". Invece qui l'emergenza sembra non finire mai "e tu ti devi dimettere", ha ripetuto con una certa insistenza Donna Clio.

CLIO NAPO E ASMACLIO NAPO E ASMA

La novità? La novità è che questa volta un nervosissimo Re Giorgio le ha risposto per le rime, facendole l'elenco delle voragini che lascerebbe alle sue spalle abbandonando la scena in questo momento. E a separare moglie e marito questa volta non c'era neppure il figlio Giulio, che è colui che ha più insistito perché Re Giorgio rimanesse al Quirinale.

GIORGIO E CLIO NAPOLITANO IN ALTO ADIGEGIORGIO E CLIO NAPOLITANO IN ALTO ADIGE

Certo, se Bella Napoli desse ascolto alla consorte si aprirebbe una fase di ulteriore caos. Ma i poteri marci della nazione, quelli devoti più al codice iban che alla Costituzione, sono convinti di potersi ri-giocare la carta Romano Prodi. Il Professore di Bologna è infatti ritenuto da Lor signori il personaggio perfetto per controllare e gestire l'inarrestabile Renzie.

 

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY

politica

"PER IL QUIRINALE BISOGNA DIALOGARE ANCHE CON LA DESTRA E LAVOREREMO PERCHÉ IL GOVERNO ARRIVI A SCADENZA NATURALE" - GIUSEPPE CONTE: "IL M5S SUBALTERNO AL PD? E' IL PD CHE HA ACCETTATO DI RIDURRE IL NUMERO DEI PARLAMENTARI E IL REDDITO DI CITTADINANZA. UN CAMPO LARGO PER IL CENTROSINISTRA? SE LO ALLARGHIAMO TROPPO DIVENTA UN CAMPO DI BATTAGLIA - PER LA LEGGE ELETTORALE PROPENDIAMO PER UN PROPORZIONALE CON UNA SOGLIA AL 5% - CON GRILLO CI SENTIAMO MOLTO SPESSO, I RAPPORTI SONO BUONI…"