CALCIOPOLI NON FINISCE MAI – AGNELLI: “SARÀ EFFETTUATO DALLA JUVE OGNI TENTATIVO DI OTTENERE LA RIASSEGNAZIONE DEGLI SCUDETTI REVOCATI. SIAMO IN ATTESA DELLA FISSAZIONE DEI RICORSI AL TAR” - IL CONTROCANTO DI ZILIANI: “SPETTABILE FIGC, LA JUVE GIOCA NEL SUO STADIO ESIBENDO DUE SCUDETTI CHE NON LE APPARTENGONO. PUOI PER FAVORE DIFFIDARLA?” - PARATICI CONFERMATO E PROMOSSO: LA NUOVA STRUTTURA DELLA JUVE

-

Condividi questo articolo

andrea agnelli andrea agnelli

(ANSA) - "Ogni tentativo di ottenere la riassegnazione degli scudetti sarà effettuato dalla Società": così il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, alla domanda dell'azionista Andrea Danubi su Calciopoli. "Nel corso degli anni abbiamo esperito tutte le azioni a tutela della Società per ottenere quanto dovuto - aggiunge rispondendo via fax per le restrizioni da Covid-19 che impediscono di svolgere l'Assemblea degli Azionisti in modalità tradizionale - Siamo in attesa della fissazione dei ricorsi al Tar che da ultimo abbiamo proposto avverso la decisione degli organi della giustizia sportiva e del Coni".

 

DALL’ACCOUNT TWITTER DI PAOLO ZILIANI

Spett.le  @FIGC, la @juventufc  gioca nel suo stadio esibendo due scudetti che non le appartengono. Puoi per favore diffidarla? E nel caso persista, attivare Procura e giudice sportivo per sanzionarla con la perdita della partita per 0-3?

Grazie.

 

stadium stadium

Se al Napoli danno partita persa per non aver rispettato (in una situazione di grave allarme sanitario) il protocollo del calcio, dovrebbero dare partita persa alla Juventus ogni volta che gioca a Torino esibendo scudetti rubati e calpestando quindi tutte le leggi del calcio.

 

 

 

JUVENTUS, PARATICI CONFERMATO E PROMOSSO

Guido Vaciago per tuttosport.com

 

andrea pirlo andrea agnelli andrea pirlo andrea agnelli

Fabio Paratici è sempre più a capo dell'area sportiva della Juventus. Dall'assemblea degli azionisti bianconeri che si è conclusa intorno alle 11 di questa mattina, arriva la conferma con la ristrutturazione del management approvata e comunicata. La nuova Juventus avrà due macroaree una riferita al calcio con a capo Fabio Paratici e un riferita alla parte economica e commerciale con a capo Stefano Bertola. I due manager risponderanno ad Andrea Agnelli.

 

cherubini nedved paratici foto mezzelani gmt 011 cherubini nedved paratici foto mezzelani gmt 011

Nell'ambito dell'area calcio si registra anche la promozione di Federico Cherubini, che diventa "Football director" e, si legge nel comunicato, sarà «a diretto riporto di Fabio Paratici, che mantiene la responsabilità diretta della Prima Squadra». Insomma, viene formalizzata con una promozione l'ascesa di Cherubini fra i collaboratori di Paratici, che si era già constatata nel corso delle ultime campagne acquisti, nelle quali Cherubini ha sempre affiancato Paratici, di cui è sempre stato uno stretto e fidato collaboratore anche nella gestione della squadra.

 

cherubini nedved paratici foto mezzelani gmt 012 cherubini nedved paratici foto mezzelani gmt 012

L'area "Business", invece, accorpa quello che prima erano l'area finanziaria e quella commerciale, il cui responsabile rimane Giorgio Ricci che risponderà a Bertola. Non c'è ancora un erede di Marco Re, il responsabile finanziario uscito a luglio e la carica viene coperta ad interim da Bertola.

 

Curiosità, sono stati resi noti anche i compensi dei dirigenti e dei consiglieri di amministrazione. Il presidente Andrea Agnelli riceve 450.000 euro lordi (quindi la metà netti) all'anno, mentre Fabio Paratici 2.600.198 euro lordi a stagione (la metà netti); Pavel Nedved 400.000 euro. Sostanzialmente invariati rispetto alla scorsa stagione.

paratici paratici allianz stadium allianz stadium andrea agnelli stadium andrea agnelli stadium stadium juventus stadium juventus FEDERICO CHERUBINI FEDERICO CHERUBINI fabio paratici fabio paratici agnelli cr7 paratici agnelli cr7 paratici

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

CI SCRIVE TRENITALIA E AMMETTE CHE LE ESIGENZE DI MOBILITÀ DEL PERIODO NATALIZIO ''NON POSSONO ESSERE SEMPLICEMENTE RIMODULATE SULLA BASE DELLE ESPERIENZE DEGLI ANNI PASSATI, MA IMPONGONO UNA APPROFONDITA VALUTAZIONE DEL MUTATO CONTESTO''. QUINDI QUEST'ANNO I BIGLIETTI PER I TRENI NATALIZI SARANNO DISPONIBILI ''A PARTIRE DAGLI INIZI DI NOVEMBRE'', CON VARIE SETTIMANE DI RITARDO RISPETTO AL SOLITO. SEMPRE CHE IN QUESTI GIORNI NON SIA IL GOVERNO A SCONVOLGERE I PIANI DI VIAGGIO DEGLI ITALIANI…

salute