CEFERIN È PRONTO A DARE IL COLPO DI GRAZIA ALLA JUVENTUS - LA UEFA POTREBBE ESCLUDERE I BIANCONERI DALLE COPPE EUROPEE, MA SOLO NEL CASO IN CUI DOVESSERO EMERGERE PROVE DI ANTISPORTIVITÀ O VIOLAZIONE DEL FAIR PLAY FINANZIARIO - L'EVENTUALE ESCLUSIONE DELLA JUVE DALLE COPPE EUROPEE SCATTEREBBE IN OCCASIONE DELLA… - IL NUOVO CORSO DIRIGENZIALE BIANCONERO E' INTENZIONATO A PRENDERE LE DISTANZE DAL PROGETTO SUPERLEGA (CHE AVEVA PROVOCATO LA ROTTURA TRA CEFERIN E AGNELLI)

-

Condividi questo articolo


agnelli ceferin agnelli ceferin

Estratto da www.sportmediaset.mediaset.it

 

Nella riunione del comitato esecutivo Uefa a Nyon non è prevista una discussione sul caso plusvalenze che riguarda la Juventus. Non è escluso però, che si possa iniziare a parlarne, data l'importanza del tema. Secondo quanto riporta La Stampa nell'edizione odierna, "se dovesse emergere prova di antisportività o violazione del fair play finanziario, potranno scattare le sanzioni del massimo organo calcistico europeo verso il club bianconero. Qualsiasi provvedimento però, può essere preso solo dopo che l’iter giudiziario sarà completo".

agnelli ceferin agnelli ceferin

 

L'eventuale esclusione della Juventus dalle coppe europee scatterebbe in occasione della prima qualificazione dei bianconeri a uno dei tre tornei organizzati dalla UEFA, ovvero Champions League, Europa League e Conference League. […]

 

Anche se il nuovo corso dirigenziale, come sembra, dovesse prendere una netta posizione di allontanamento dei propositi legati alla Superlega, il responso del processo plusvalenze, […]lascerebbe poco spazio alla possibilità che la Uefa eviti di sanzionare la Juventus.

ceferin agnelli ceferin agnelli aleksander ceferin aleksander ceferin ceferin agnelli ceferin agnelli ceferin agnelli ceferin agnelli

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - DOVE VA IL PD, SENZA LA BANANA DELLA LEADERSHIP? IL FALLIMENTO DI ELLY SCHLEIN È SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. GENTILONI È UNA “SAPONETTA” SCIVOLATA DA RUTELLI A RENZI, PRIVO DI PERSONALITÀ E DI CARISMA. QUALITÀ ASSENTI ANCHE NEL DNA DI FRANCESCHINI, ORLANDO E GUERINI, PER NON PARLARE DI BONACCINI, CHE HA LO STESSO APPEAL DI UNA POMPA DI BENZINA - ECCO PERCHÉ, IN TALE SCENARIO DI NANI E BALLERINI, SOSTENUTO DAI MAGHI DELL’ULIVO BAZOLI E PRODI, BEPPE SALA POTREBBE FARCELA A RAGGRUPPARE LA SINISTRA E IL CENTRO E GUIDARE LE ANIME DIVERSE E CONTRADDITTORIE DEL PD. NELLO STESSO TEMPO TROVARE, ESSENDO UN TIPINO PRAGMATICO, UN EQUILIBRIO CON L’EGO ESPANSO DI GIUSEPPE CONTE E SQUADERNARE COSÌ UNA VERA OPPOSIZIONE AL GOVERNO MELONI IN CUI SCHLEIN HA FALLITO

DAGOREPORT: IL DELITTO PAGA SEMPRE (PURE IN VATICANO) - IL DUO BERGOGLIO-PAROLIN AVEVA DEPOSTO MONSIGNOR ALBERTO PERLASCA DA RESPONSABILE DELL'UFFICIO ECONOMICO DELLA SEGRETERIA DI STATO, ALL’INDOMANI DELLO SCANDALO DELLA COMPRAVENDITA DEL PALAZZO LONDINESE. ACQUA (SANTA) PASSATA: IL TESTIMONE CHIAVE DEL PROCESSO BECCIU, IN OTTIMI RAPPORTI CON FRANCESCA CHAOUQUI E GENOVEFFA CIFERRI, E’ STATO RINOMINATO PROMOTORE DI GIUSTIZIA AGGIUNTO AL SUPREMO TRIBUNALE DELLA SEGNATURA APOSTOLICA, CHE FUNGE ANCHE DA TRIBUNALE AMMINISTRATIVO PER TUTTA LA CHIESA - DOPO IL CARDINALE BECCIU, CHISSÀ A CHI TOCCHERÀ...