FOGNINI PRINCIPE DI MONTECARLO –  NONOSTANTE I GUAI ALLA COSCIA, L’AZZURRO TRIONFA IN FINALE CON LAJOVIC: E’ IL PRIMO ITALIANO A VINCERE UN MASTERS 1000 - LA FESTA IN FAMIGLIA: LA DEDICA ALLA MAMMA E A FLAVIA PENNETTA – IN TRIBUNA OLTRE A NICOLA PIETRANGELI, CHE 51 ANNI FA FIRMO’L’ULTIMA VITTORIA AZZURRA A MONTECARLO E LEA PERICOLI, ANCHE IL PRINCIPE ALBERTO CON CRAVATTA DISCUTIBILE E IL DIFENSORE DEL GENOA MIMMO CRISCITO. MANCAVA SOLO IL MARITO DELLA PRATI… –VIDEO

Condividi questo articolo

 

 
 

fognini montecarlo 3 fognini montecarlo 3

 

 
 
Da www.corrieredellosport.it

 

Fabio Fognini arriva nel Principato di Montecarlo ancora a secco di vittorie sulla terra rossa nel 2019 e i problemi si vedono subito: nel primo turno si trova sotto 4-6, 1-4 contro Rublev, con il russo che ha la palla per l'1-5. Cambia tutto nella testa del 'Fogna': reagisce, vince in tre set e passa direttamente agli ottavi, dato il ritiro di Simon ai sedicesimi. C'è Zverev, il numero tre del mondo, ma non è un problema: 7-6, 6-1. Poi Coric ai quarti, eliminato in tre set (1-6, 6-3, 6-2). In semifinale c'è il Re di Montecarlo: Rafa Nadal, che cerca il suo dodicesimo sigillo nel principato. Fabio è perfetto e liquida lo spagnolo con un 6-4, 6-2. Per la storia, per la prima vittoria di un italiano ad un Masters 1000, c'è l'ultimo ostacolo: Dusan Lajovic. 

 

PRIMO SET - Il 28enne serbo è alla sua prima finale di sempre sul circuito ATP. Non ha mai vinto in carriera quattro partite consecutive in un torneo, invece nella settimana di Montecarlo ancora non ha concesso un set ai suoi avversari. Lajovic non ha niente da perdere, ma Fognini vuole scrivere la storia. Un italiano torna in finale nel Principato a distanza di 42 anni, l'ultima volta fu Corrado Barazzutti, sconfitto in quell'occasione da Bjorn Borg. Fognini apre le danze mantenendo il proprio turno di battuta e lasciando a zero il suo avversario. Con uno splendido passante apre il secondo game, ma Lajovic rimonta e pareggia sull’1-1. Il serbo prova a lavorare il back spin, conquista la prima palla break nella partita e non la spreca: Fognini è sotto 1-2. Fabio nel quarto game ha la palla del contro break e Lajovic la annulla chiudendo uno scambio pazzesco, ma spreca la possibilità di allungare sul 3-1 e alla seconda occasione Fognini non sbaglia, pareggiando sul 2-2. Da lì cambia qualcosa: Fabio è più cattivo e grintoso e vince quattro game consecutivi. È avanti 5-2 e riceve per il set, ma Lajovic accorcia. Fognini annulla una palla break sul 5-3 e ai vantaggi chiude il set con un meraviglioso rovescio che sporca la linea.

 

SECONDO SET - Break e contro break, inizia così il secondo set. Fognini va in vantaggio strappando il servizio all’avversario nel primo game, ma Lajovic risponde con due giochi consecutivi e ha anche la palla break per il 3-1. La spreca malamente e Fognini pareggia sul 2-2: troppi errori da parte del serbo nel momento più complicato per l’azzurro. Un grave errore su una palla corta giocata da Lajovic concede la possibilità di break a Fognini, ma nello stesso momento Fabio accusa un problema alla coscia destra. L’azzurro prosegue e vince il game, complice un altro errore del suo avversario e nel cambio campo chiede l’intervento del fisioterapista. Torna in campo a denti stretti e delizia il pubblico con un taglio corto meraviglioso, che lascia tutti a bocca aperta. Lajovic è nervoso e continua a sbagliare, un clamoroso smash sbagliato regala la palla del 4-2 a Fognini e Fabio non la spreca. Il serbo mantiene il turno di battuta nel settimo game del secondo set e accorcia sul 4-3, ma l'azzurro riallunga immediatamente. Sul 5-3 Lajovic comanda per 40-15, ma Fognini con grande disinvoltura manda il game ai vantaggi. Il serbo non si distrae e allunga la partita. Fognini serve per il match: 15-0 per l'azzurro, sbaglia il passante Lajovic. Una grande prima battuta permette a Fabio di andare sul 30-0. Flavia Pennetta freme in tribuna. 40-0, altra battuta vincente. Tre match point: Fognini spreca il primo, ma non il secondo. La partita finisce 6-3, 6-4: Fognini entra nella storia. E' il primo italiano a vincere un Masters 1000.

fognini nadal 7 fognini nadal 7 fognini lajovic montecarlo 9 fognini lajovic montecarlo 9 fognini 3 fognini 3 fognini 7 fognini 7 fognini fognini FOGNINI MARADONA FOGNINI MARADONA fognini vieri fognini vieri fognini fognini FOGNINI 1 FOGNINI 1 MATTARELLA FOGNINI MATTARELLA FOGNINI fognini lajovic montecarlo fognini lajovic montecarlo

 

fognini fognini fognini 8 fognini 8 fognini montecarlo fognini montecarlo

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY


media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

BEVI E GODI CON CRISTIANA LAURO - GIANFRANCO VISSANI SARA PAZZARIELLO QUANTO VI PARE, MA QUANDO SI METTE AI FORNELLI RESTA QUEL GRANDE CHEF CHE È SEMPRE STATO. ALLA FACCIA DEI FRANCESI CHE TRATTANO UNO DEI MONUMENTI DELLA TAVOLA ITALIANA (CASA VISSANI A BASCHI, TERNI) COME SE FOSSE UN BISTROT - AL GALA DINNER PER LA NUOVA GUIDA BIBENDA DELLA FONDAZIONE ITALIANA SOMMELIER DI FRANCO RICCI, VISSANI HA TIRATO FUORI SENSIBILITA E CORAGGIO, E UN RISOTTO IMPECCABILE PER OLTRE MILLE PERSONE

salute