LAPORTA RANCORE! - IL PERIODO NEGATIVO DEL BARCELLONA STA PRENDENDO PIEGHE SURREALI: DOPO IL PAREGGIO CONTRO IL GRANADA, IL PRESIDENTE DEI "BLAUGRANA", JOAN LAPORTA, ERA TALMENTE INCAZZATO CHE AVREBBE LACIATO UN VASSOIO PIENE DI TARTINE DALLA TRIBUNA DELLO STADIO - I CATALANI STANNO PASSANDO UNA STAGIONE SIMILE A QUELLA DEL NAPOLI, CHE INCONTRERÀ NEGLI OTTAVI DI CHAMPIONS...

-

Condividi questo articolo


 

Da www.ilnapolista.it

LAPORTA LAPORTA

 

Continua il periodo negativo per il Barcellona. La squadra spagnola sembra navigare in alto mare in campionato, un po’ come il Napoli, con cui si sfiderà agli ottavi di Champions.

 

The Athletic scrive:

Poco più di due settimane fa, Xavi aveva annunciato che si sarebbe dimesso dalla carica di allenatore del Barcellona alla fine della stagione per “liberare i giocatori e alleviare la pressione esterna”.

 

Laporta si è infuriato dopo il pareggio del Barcellona

Il suo annuncio non ha avuto l’effetto desiderato. Dopo il pareggio contro il Granada, “il presidente del club Joan Laporta ha fatto volare piatti di cibo dal palco dei dirigenti del Montjuic dopo un altro risultato doloroso domenica sera”.

 

joan laporta e lionel messi joan laporta e lionel messi

La notizia della reazione rabbiosa di Laporta è stata diffusa dalla stazione locale Catalunya Radio pochi minuti dopo il fischio finale. Hanno raccontato che “il presidente ha lanciato un vassoio pieno di tartine mentre gridava insulti e lamentele. Hanno anche riferito che non era la prima volta che Laporta, un uomo appassionato, aveva reagito in questo modo“.

 

«Sì, ho visto il presidente dopo la partita, come quasi ogni settimana. Ha cercato di essere ottimista con me, come ha fatto tutto l’anno e ha insistito sul fatto che ci sono ancora molte partite da giocare. Ma lui, come tutti gli altri, è rimasto deluso», ha detto Xavi dopo la partita.

JOAN LAPORTA JOAN LAPORTA

 

“Contro il Granada, il Barcellona è stato ancora una volta deludente. Nonostante il brillante Lamine Yamal abbia aperto le marcature al 14′, la squadra ospite è riuscita a trovare la strada per il 2-1 poco dopo l’ora grazie al gol e all’assist di Facundo Pellistri. Robert Lewandowski ha portato la squadra di Xavi al pareggio, ma il Barça è andato di nuovo in svantaggio prima che il gol di Yamal portasse ad un pareggio che è sembrato più una sconfitta all’Estadi Olimpic Lluis Companys, la loro casa temporanea”.

 

Le parole di Xavi sulla partita

MESSI LAPORTA MESSI LAPORTA

«Avevamo vinto tutte le partite dall’annuncio della mia partenza (il Barça ha battuto l’Osasuna 1-0 e l’Alaves 3-1), ma stasera abbiamo fatto un grande passo indietro», ha detto Xavi

 

 

«Nel reparto offensivo siamo migliorati ultimamente, ma dal punto di vista difensivo commettiamo ancora errori che ti fanno chiedere come possiamo farlo a questo livello. È impossibile essere competitivi se continuiamo a commettere errori palesi, e questo è stato un tema comune quest’anno. Ci abbiamo lavorato tutta la settimana, ma continua a succedere».

 

joan laporta joan laporta

Il futuro dell’allenatore

The Athletic scrive che “Xavi sembrava senza speranza. (…) Fonti del club – che hanno preferito parlare in forma anonima per proteggere le proprie posizioni – insistono sul fatto che Xavi non corre ancora il rischio di essere licenziato. Ma la sfida degli ottavi di finale di Champions League contro il Napoli assume sempre più l’aura di un giudizio definitivo per il 44enne, con l’andata in programma il 21 febbraio in Italia“.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! - TRATTENETE IL RESPIRO. GOVERNATE LO SHOCK. AVVISATE I CITTADINI ABRUZZESI: IL CICLONE SARDO AVANZA E NON PERDONA - SECONDO L’ULTIMO SONDAGGIO, IL DISTACCO CHE SEPARA IL MELONE MARSILIO DAL CAMPO LARGHISSIMO DI D’AMICO SI È RIDOTTO ALLA MISERIA DELL’1,2% (APPENA QUATTRO MESI FA IN ABRUZZO LA DESTRA GODEVA DI UN VANTAGGIO DI BEN 20 PUNTI) - PARADOSSALMENTE, IN CASO DI DISFATTA, CON DUCETTA RIBASTONATA, PER MATTEO SALVINI POTREBBE ESSERE L’OCCASIONE DI AVER MAGGIOR POTERE NEL GOVERNO (FERROVIE, CDP, AISI) - SE INVECE “FASCIO TUTTO IO!” VINCE CON IL SUO MARSILIO, PER IL CAPITONE SI AVVICINA IL CAPOLINEA - A QUEL PUNTO TUTTO PUO’ SUCCEDERE: ANCHE CHE GLI PARTA L’EMBOLO DI UN PAPEETE2 SFANCULANDO IL GOVERNO MELONI (QUANTI PARLAMENTARI LO SEGUIREBBERO, SAPENDO CHE IN CASO DI VOTO ANTICIPATO, QUELLO SCRANNO NON LO VEDREBBERO PIÙ?)

DAGOREPORT - COME MAI I QUOTIDIANI DEGLI ANGELUCCI (“LIBERO” A FIRMA SECHI, “IL GIORNALE” CON MINZOLINI) HANNO SPARATO A PALLE INCATENATE CONTRO LA MELONA, DOPO LA SCONFITTA IN SARDEGNA, BEN EVIDENZIANDO I SUOI ERRORI E LA SUA ARROGANZA? - MAGARI L'ANGELUCCI FAMILY E’ SCONTENTA PER LE PROMESSE NON MANTENUTE DALLA DUCETTA? - O FORSE LE RASSICURAZIONI RICEVUTE, DOPO LA PRESA DEL SECONDO QUOTIDIANO A MILANO, SI SONO RIVELATE ARIA FRITTA? - LA CAUTELA DI SALLUSTI CHE, PER NON IRRITARE LA DUCETTA, HA LASCIATO SCRIVERE L'EDITORIALE A MINZOLINI…

DAGOREPORT - SUSSURRI MILANESI DI TERZO POLO TV: LA7 DI CAIRO, TV8 DI SKY E NOVE DEL GRUPPO WARNER BROS-DISCOVERY STANNO RAGIONANDO SULL’OPPORTUNITÀ DI CREARE UN “CARTELLO” PER ARRIVARE A PALINSESTI “RAGIONATI”, EVITANDO DI FARSI CONCORRENZA NELLE RISPETTIVE SERATE “FORTI” - FABIO FAZIO “PESCE PILOTA” PER PORTARE A NOVE ALTRI TELE-DIVI RAI (L’ARRIVO DEL DESTRISSIMO GIAMPAOLO ROSSI COME AD A VIALE MAZZINI DARÀ L’AVVIO ALLA DIASPORA DEI RANUCCI E COMPAGNI...)

DAGOREPORT! - LA SCONFITTA IN SARDEGNA AVVIA LA RESA DEI CONTI MELONI-SALVINI - DUCETTA-VENDETTA: VUOLE DISARCIONARE IL “CAPITONE” DALLA GUIDA DELLA LEGA, PER AVERE UN CARROCCIO MODERATO A TRAZIONE NORDISTA CON LA “SUPERVISIONE” DI ZAIA, FEDRIGA E GIORGETTI -  MA PER “CONQUISTARE” IL DOGE, TOCCA RISOLVERE LA GRANA DEL TERZO MANDATO: CON UNA LEGGE DI RIORDINO DEGLI ENTI LOCALI: LE REGIONI DECIDERANNO SUL NUMERO DEI MANDATI - LA ''CONCESSIONE'' CHE SI MATERIALIZZERÀ PER ZAIA SOLTANTO DOPO LA DETRONIZZAZIONE DI SALVINI DALLA GUIDA DELLA LEGA. DELLA SERIE: FRIGGERE IL “CAPITONE”, VEDERE CAMMELLO - LA CONTROMOSSA DI SALVINI: CHIEDERE AL CONSIGLIO FEDERALE DELLA LEGA UN MANDATO PER CHIARIRE LO STATO DI SALUTE DELL'ALLENZA PER POI TOGLIERE L'APPOGGIO  AL GOVERNO - QUANDO LA MELONA SI AUTO-DEFINISCE “NANA” VUOLE FAR SAPERE A SALVINI CHE CONOSCE LO SFOTTÒ CHE LUI USA PER SBERTUCCIARLA (“NANA BIONDA”) – ABRUZZO, EFFETTO TODDE: CALA IL VANTAGGIO DEL MELONIANO MARSILIO SUL CANDIDATO DEL CAMPOLARGO, D'AMICO...