“LA MIA STELLA VIA DALLO STADIUM? PROPOSTA VOLGARE” – ANTONIO CONTE FRIGNA E SI SCAGLIA CONTRO I TIFOSI DELLA JUVENTUS CHE STANNO RACCOGLIENDO FIRME PER FAR TOGLIERE LA STELLA CON IL SUO NOME DALLA “WALK OF FAME” DELLO STADIO BIANCONERO: “DISPIACE CHE SIA INTERVENUTO ANDREA AGNELLI PERCHÉ FACENDOLO HA DATO SPAZIO ALL'IGNORANZA. AVREI PREFERITO CHE…”

-

Condividi questo articolo

Salvatore Riggio per "www.ilmessaggero.it"

 

antonio conte antonio conte

Archiviata la sconfitta di Barcellona, e le polemiche per l'arbitraggio di Skomina, Antonio Conte pensa solo alla gara contro la Juventus, fetta importante del suo passato: «Affrontiamo una corazzata».

 

Partita. «In questo momento si sfidano due squadre in testa alla classifica. Anche se stiamo parlando comunque della settima di campionato, i valori verranno fuori man mano che andiamo avanti. Da parte nostra deve esserci la voglia, l’entusiasmo e il coraggio di giocare questo tipo di partita».

 

Esperienza. «Ogni gara è uno step di crescita sotto tutti i punti di vista, anche quando incappi in una sconfitta come a Barcellona. Dobbiamo capire dove abbiamo fatto bene e dove dobbiamo migliorare. Dobbiamo capire che se vogliamo giocare a certi livelli abbiamo tanta strada da fare».

IL MURO DEL PIANTO DI ANTONIO CONTE IL MURO DEL PIANTO DI ANTONIO CONTE

 

Juventus. «Giochiamo contro una squadra che ha dettato legge negli ultimi anni in Italia e ha fatto molto bene anche in Europa. Grande merito a chi ci ha lavorato negli anni e l’ha fatta diventare una corazzata. Hanno lavorato bene e sono da esempio, questo è fuor di dubbio».

 

Condizione. «Siamo all'inizio, il serbatoio è pieno. Sono partite che danno energie importanti a prescindere. Ci arriviamo nella giusta condizione, col giusto entusiasmo, dopo una gara ben giocata a Barcellona».

antonio conte antonio conte

 

Lukaku. «Giocherà se darà garanzie, altrimenti toccherà a un altro».

 

Miglioramenti. «Per me sarà importante il lavoro perché tramite il lavoro i ragazzi stanno migliorando, devono crescere dal punto di vista tattico, fisico, di autostima. Questo è il grande lavoro che va fatto. Ci vorrà tempo, ma noi stiamo lavorando in maniera importante e ringrazio i ragazzi perché mi hanno dato grande disponibilità».

antonio conte zhang antonio conte zhang

 

Vincere. «Questa è una parola usata troppe volte, ma in pochi sanno cosa comporta. Mi è stato chiesto di venire qui per trasferire questo e cerco di farlo con un gruppo di ragazzi con cui è un piacere lavorare al di là del risultato».

 

Arbitraggio Barcellona. «Se abbiamo timore di trovare altre situazioni indirizzate? Assolutamente no. Non confondiamo. Io dopo Barcellona sono stato il primo a dire che le decisioni prese non dovevano essere un alibi. Ho manifestato un malessere percepito fino all’inizio, ma se pensate di trovare in me uno che trova scuse o alibi state lontani anni luce».

juventus andrea agnelli antonio conte juventus andrea agnelli antonio conte

 

Stella allo Juventus Stadium. «C’è una petizione per togliere quella dedicata a me? A me dispiace che sia intervenuto Andrea Agnelli perché facendolo ha dato risalto a una proposta volgare. Priva di insegnamento e valori. Ha dato spazio all’ignoranza. Io non lo devo neanche toccare questo argomento perché solo pochi giorni fa ho detto che la colpa è anche vostra, perché date spazio a situazioni volgari. Non devo ringraziare nessuno, avrei preferito che nessuno desse spazio a questi ignoranti e stupidi».

antonio conte versione miss italia antonio conte versione miss italia ANTONIO CONTE ANTONIO CONTE antonio conte antonio conte antonio conte calcia il pallone a bordo campo antonio conte calcia il pallone a bordo campo antonio conte sangue antonio conte sangue antonio conte sanguinolento antonio conte sanguinolento antonio conte sangue dopo il gol antonio conte sangue dopo il gol antonio conte scioglie il sangue di san gennaro antonio conte scioglie il sangue di san gennaro there will be blood antonio conte there will be blood antonio conte ANTONIO CONTE ANTONIO CONTE ANTONIO CONTE ANTONIO CONTE antonio conte inno le porga la chioma antonio conte inno le porga la chioma ANTONIO CONTE ANTONIO CONTE

 

Condividi questo articolo

media e tv

DAGO FA 72! - LUCA BEATRICE CELEBRA ‘’IL DOTTOR FRANKENSTEIN DELL’INFORMAZIONE”, DA CRITICO MUSICALE A “QUELLI DELLA NOTTE”, DALLE NOTTI ROMANE AL BAR DELLA PACE ALLA PRODUZIONE DI LIBRI EXTRAVAGANTI (“IL MEGLIO DI NOVELLA 2000” CON ARBORE, “COME VIVERE BENE E SENZA I COMUNISTI”, “SBUCCIANDO PISELLI” CON ZERI) – ‘’QUANDO BRIAN ENO ESORDÌ A ROMA DA ARTISTA VISIVO, DAGO DIEDE IN SUO ONORE UN GRAN PARTY CON GENTE DA TUTTA ITALIA E IL GURU DEL MINIMALISMO, FELICE E MERAVIGLIATO, SEMBRAVA PERSINO FUORI POSTO TRA TANTO ECCESSO VISIVO E SONORO, CULMINATO CON LE CANZONI NAPOLETANE DI MARIA NAZIONALE, CHE È UN PO’ COME PROPORRE GIGI D’ALESSIO A BOB DYLAN”

politica

NON DITE AI LIBERISTI CON IL COCKTAIL IN MANO CHE ARCURI NON LASCIA MA RADDOPPIA: SARÀ ANCHE COMMISSARIO PER LA RIPARTENZA DELLE SCUOLE! - DEL RESTO L'EX COMPAGNO DI MYRTA MERLINO SI MERITAVA UN PREMIO: IN QUESTI MESI AVEVA IL SOLO COMPITO DI RENDERE DISPONIBILI LE MASCHERINE E CALMIERANDO IL PREZZO LE HA RESE INTROVABILI. POI SI È DISTINTO CON IL CLICK DAY DA UN SECONDO – SALVINI E LA MELONI NON VEDEVANO L’ORA E ATTACCANO. ANCHE PERCHÉ PER DIFENDERLO È SCESA IN CAMPO LA AZZOLINA (AUGURI)

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALINO DELLE “STELLE CADENTI” - MAI TITOLO FU PIÙ AZZECCATO! ANNALISA CHIRICO PRESENTA IL SUO LIBRO ALLA CASINA VALADIER E CHI PARLA? MATTEO SALVINI! - IL 'CAPITONE' NON SA PIÙ CHE DIRE E LA BUTTA LÀ: “NON SONO DI DESTRA", POI DÀ DEL CRETINO A ZINGARETTI E RITRATTA SUBITO: “RITIRO L’AGGETTIVO” – "LA MELONI MANGIA CONSENSI? SE RIMANE NEL CENTRODESTRA VA BENE COSÌ” - LA CHIRICO INVECE BACIA E ABBRACCIA TUTTI: DAL PRESIDENTE DI HUAWEI ITALIA DE VECCHIS ALL’AMBASCIATORE DI ISRAELE DROR EYDAR E MALAGÒ...

viaggi

salute