“SERIE A O SERIE B, NOI SIAMO SEMPRE QUI. SOLO PER LA JUVENTUS” – LA RABBIA DEI TIFOSI BIANCONERI CONTRO AGNELLI E LA VECCHIA DIRIGENZA E I CORI CONTRO FIGC E LEGA SERIE A (“LEGA ITALIANA, FIGLI DI PUTTANA”) – IL NEO AD SCANAVINO PRENDE LE DISTANZE DALLE MINACCE A GRAVINA E AL PROCURATORE FEDERALE CHINE’ E POI ATTACCA: “LA GIUSTIZIA FEDERALE SI E' COMPORTATA IN MODO SOMMARIO E INGIUSTO"

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di Domenico Latagliata per “il Giornale”

calvo scanavino elkann calvo scanavino elkann

 

Il freddo glaciale della Torino di fine gennaio e l’atmosfera torrida dello Stadium. Per motivi opposti, ovviamente. Tifosi bianconeri inviperiti e inferociti: contro tutto e contro tutti, pur se non sono mancate posizioni diverse anche nel tifo organizzato.

 

Di sicuro, lo Stadium ieri sera non era esaurito e anche questo è un segnale: chi c’era ha contestato Federazione e Lega Calcio, ma tanti hanno scelto di rimanere a casa prendendo probabilmente le distanze anche dalla stessa Juventus. Contestata lei stessa da alcuni gruppi organizzati, che nel pomeriggio hanno postato sui social un comunicato durissimo contro Agnelli e la proprietà: «Siamo colpevoli, paghiamo questa lurida dirigenza. Questa volta è peggio del 2006. In quel caso eravamo veramente incolpevoli. Oggi no...

maurizio scanavino maurizio scanavino

 

(...)

Né sono mancati alcuni striscioni affissi all’esterno dell’impianto di gioco, uno dei quali recitava «Serie A o Serie B, noi siamo sempre qui. Solo per la Juventus FC». Parole durissime, evidentemente. Senza però dimenticare l’astio successivamente manifestato nei confronti di Federazione e Lega Calcio, accomunate da fischi assordanti nel momento in cui sono state portate in campo le strutture mobili che hanno fatto da sfondo alla presentazione delle squadre e, successivamente, quando è stato suonato l’inno della serie A.

 

ultrà juve juventus atalanta ultrà juve juventus atalanta

(..) E siccome c’è stato anche chi ha esagerato con le minacce fisiche, il neo ad Scanavino, in tribuna con il presidente Ferrero e John Elkann, ha voluto precisare nel prepartita di volere «a nome di tutta la società vorrei prendere le distanze da quegli pseudotifosi che hanno usato linguaggio di odio e minacce nei confronti del presidente della Figc Gravina e del procuratore Chinè.

 

Detto questo, sosterremo con convinzione e forza la nostra difesa ma sempre con professionalità e rispetto, nei modi e nelle sedi opportune». Per chiudere con l’affondo: «La giustizia federale può comportarsi in modo sommario e ingiusto e questo crea preoccupazione, oggi è successo alla Juve ma può succedere ad altre. Dobbiamo essere pronti a tutto».

 

(...)

MAURIZIO SCANAVINO E JOHN ELKANN MAURIZIO SCANAVINO E JOHN ELKANN

 

Condividi questo articolo

media e tv

“SONO STATO A UN FESTINO HARD CON MATTEO MESSINA DENARO” – A “LE IENE” ISMAELE LA VARDERA, VICEPRESIDENTE DELLA COMMISSIONE ANTIMAFIA DELLA REGIONE SICILIANA, RIVELA DI AVER PARLATO CON UN UOMO CHE SOSTIENE DI ESSERE STATO A UNA SERATA IN UNA VILLA IN PROVINCIA DI PALERMO CON IL BOSS – IL RACCONTO DEL TESTIMONE: “PRIMA DI ENTRARE A QUELLA FESTA TI PERQUISIVANO. L’ORDINE ERA DI NON RIVELARE CHI ERA PRESENTE. A MEZZANOTTE ARRIVAVANO LE ESCORT. SNIFFANO QUASI TUTTI. MESSINA DENARO ERA SEDUTO CON UNO DELLE FORZE DELL’ORDINE E CON UN MEDICO. C’ERA PURE UN NOTO POLITICO. IL BOSS SI PRESENTÒ A ME CON IL NOME DI ANDREA E…”

politica

VI RICORDATE DI VIRGINIA SANJUST DI TEULADA, EX SIGNORINA BUONASERA E GIÀ COCCA DI BERLUSCONI? LA PROCURA DI ROMA HA CHIESTO IL RINVIO A GIUDIZIO PER LA 45ENNE, CON UN PEDIGREE FAMILIARE NOBILE PER STALKING NEI CONFRONTI DELL’EX COMPAGNO E PER AVER DEVASTATO LA CASA DELLA NONNA, L'EX STELLA DEL CINEMA ANTONELLA LUALDI, CHE NON VOLEVA DARLE SOLDI – IL RAPPORTO CON L’AGENTE DEL SISDE FEDERICO ARMATI E LA “RELAZIONE PARTICOLARE” CON IL CAV: “MI AVEVA PRESO A CUORE MA È L’UOMO PIÙ IMPOTENTE DEL MONDO"

business

cronache

sport

FATE LEGGERE QUESTO PEZZO AI TIFOSI DELLA JUVENTUS - PER CAPIRE COME SIA STATA POSSIBILE LA PENALIZZAZIONE DI 15 PUNTI E PERCHE’ SIA STATA SANZIONATA SOLO LA JUVE PER LE PLUSVALENZE, BISOGNA COMPRENDERE CHE SONO CAMBIATE LE PROVE IN MANO MAGISTRATI GRAZIE ALLE CARTE DELL’INCHIESTA PRISMA - LE “EVIDENZE RELATIVE A INTERVENTI DI NASCONDIMENTO” O “MANIPOLATORI” SONO EMERSE SOLO PER LA JUVENTUS (CHE DA SOCIETÀ QUOTATA “DEVE RISPONDERE DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI”), MENTRE A CARICO DELLE ALTRE SQUADRE (SAMPDORIA, EMPOLI, GENOA, PARMA, PISA, PESCARA, PRO VERCELLI, NOVARA), “NON SUSSISTONO EVIDENZE DIMOSTRATIVE SPECIFICHE”

cafonal

TENETEVI SALDI. TRATTENETE IL RESPIRO. GOVERNATE LO SHOCK. ROMA GODONA ESISTE E RESISTE. E SI SOLLAZZA AL FESTONE DI SANDRA CARRARO, STARRING PUPO CHE GORGHEGGIA CON MARA VENIER, BRU-NEO VESPA CHE TRILLA IL RITORNELLO DI “GELATO AL CIOCCOLATO, DOLCE E UN PO’ SALATO…”, MENTRE NICOLINO PORRO AGITA I PIEDINI. SCUTRETTOLA SENZA UNA CURVA FUORI POSTO MARIA ELENA BOSCHI. NON FA RIDERE, FA IMPRESSIONE ADRIANO ARAGOZZINI. INTORNO BOLGIA E PIGIA PIGIA DI PARTY-GIANI - CERTO, UN FESTONE ULTRA-CAFONAL, SPENSIERATO E GAUDENTE, MA PRIVO DELLA CILIEGINA CHE FA OGGI DI UN PARTY UN EVENTO: UN COLLEGAMENTO CON ZELENSKY DA KIEV SOTTO LE BOMBE... – VIDEO STRACULT!

viaggi

salute