MILAN REVOLUTION! SCARONI PRESIDENTE AD INTERIM, L’AD FASSONE VIA PER "GIUSTA CAUSA" - INIZIATA L'ERA ELLIOTT COI BOTTI IN CASA ROSSONERA: L'EX NUMERO UNO DI ENI, ELETTO ALL'UNANIMITÀ, RICOPRIRÀ ANCHE IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO - LEONARDO VICINO AL RITORNO COME DIRETTORE TECNICO - VIA ANCHE I SOCI CINESI. IL NUOVO CDA RIMARRÀ IN CARICA FINO AL 2020

-

Condividi questo articolo

Luca Pagni per repubblica.it

SCARONI BERLUSCONI 1 SCARONI BERLUSCONI 1

Incassato il sì del Tas per l'Europa, il Milan si prepara alla nuova era Elliott, a partire dalla presidenza. L'assemblea dei soci, in corso a Casa Milan, ha infatti eletto all'unanimità Paolo Scaroni come nuovo numero uno ad interim del club, ma non solo, perché l'imprenditore vicentino ricoprirà anche il ruolo di amministratore delegato, sempre a tempo. "Per me - ha detto al termine della votazione - da grande milanista, essere il presidente di questa squadra è un grande onore".

 

FASSONE NON È PIÙ L'AD - Sollevati dai loro incarichi "per giusta causa" l'ormai ex ad Marco Fassone e i membri cinesi del Cda. Per quanto riguarda Fassone, i motivi della compromissione del rapporto fiduciario sono legati "alle modalità con cui ha gestito e comunicato i contratti con la società, la responsabilità nella predisposizione dei piani e la struttura del mercato cinese". I rappresentanti della società che controlla più del 99% del Milan, hanno inoltre specificato che "sono in corso ulteriori provvedimenti sulla base dei quali il socio si riserva ulteriori azioni nella tutela dei diritti propri e della società".

mister li fassone mister li fassone

 

 

 

VIA I SOCI CINESI - In merito ai soci cinesi, la Rossoneri SportInvestment Lux, società controllata dal gruppo Elliott, ha chiesto la "rimozione" dal Cda per "per giusta causa, legata ai comportamenti tenuti in relazione alla convocazione dell'assemblea, non avendo preso parte al Cda convocato lo scorso 12 luglio, comportamenti che hanno reso necessaria la convocazione dell'assemblea da parte del collegio sindacale - ha spiegato ai soci una rappresentante di Rossoneri SportInvestment Lux -. Oltre a questo vanno aggiunte le dichiarazioni pubbliche che hanno leso l'immagine e la stabilità della società".

 

singer singer

IL NUOVO CDA - Scaroni ha nominato in Consiglio d'amministrazione l'ex ad di Tim Marco Patuano - già presente nel Cda nell'era cinese -, Franck Tuil, Giorgio Furlani, Gianluca D'Avanzo, Alfredo Craca, Stefano Cocirio e Salvatore Cerchione. Il nuovo consiglio d'amministrazione rimarrà in carica fino al 2020.

fassone fassone fassone esce dallo studio legale gattai minoli agostinelli fassone esce dallo studio legale gattai minoli agostinelli SCARONI SCARONI

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

DAGOREPORT - I SOLDI C’ENTRANO POCO COL DEFENESTRAMENTO DEL CARDINALE ANGELO BECCIU - IN BALLO C’È L’ELEZIONE DEL PROSSIMO PAPA DA CUI RESTA ESCLUSO, MENTRE ERA UN CANDIDATO MOLTO SERIO. FINCHÉ QUALCHE NEMICO HA CONFEZIONATO UN POLPETTONE TALMENTE AVVELENATO DA FAR DIMENTICARE AL PONTEFICE IL GARANTISMO E LA MISERICORDIA, RISERVATI PERÒ SOLO AD ALCUNI, COME IL SUO AMICO MONS. GUSTAVO ZANCHETTA, EX VESCOVO ARGENTINO CHIAMATO DA FRANCESCO IN VATICANO COME ASSESSORE DELL’APSA E POI COLPITO DA MANDATO DI CATTURA INTERNAZIONALE PER PRESUNTI ILLECITI FINANZIARI E PER ABUSI SU DUE SEMINARISTI

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

LA SECONDA ONDATA LA AFFRONTIAMO ALLA SVEDESE? - CRESCE LA RABBIA IN EUROPA PER LE MISURE ANTI-COVID. DALLA FRONDA MARSIGLIESE AI ''GIÙ LA MASCHERA'' SPAGNOLI, ANCHE IN GERMANIA C'È UN MOVIMENTO CHE VUOLE LIMITARE LE RESTRIZIONI, E I PRESIDENTI DI DUE LANDER SONO CONTRARI A UN INASPRIMENTO DELLE MISURE - NON SI TRATTA SOLO DI NO-VAX E NO-MASK, MA ANCHE DI PERSONE CHE VOGLIONO ADOTTARE IL MODELLO SVEDESE (MENO MORTI DELL'ITALIA IN RAPPORTO ALLA POPOLAZIONE PUR AVENDO EVITATO IL LOCKDOWN)