"L’ANNO SCORSO IL REAL DECISE DI NON FAR VINCERE IL PALLONE D’ORO A CR7...", CHIELLINI SENZA FRENI AL GALA’ AIC - “IL FURTO A RONALDO È STATO LO SCORSO ANNO, È STATO PALESE. MODRIC NON ERA NEMMENO NEL SUO MIGLIORE ANNO...” - GEORGINA IN VERSIONE CLEOPATRA OSCURA MESSI SUI SOCIAL – CRISTIANO RONALDO GIOCATORE DELL’ANNO: “TRA UN ANNO SARO’ ANCORA QUA” – TUTTI I PREMIATI – DILETTA RUBA LA SCENA – VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

Da www.gazzetta.it

 

ronaldo chiellini pjanic ronaldo chiellini pjanic

Il Pallone d’oro va a Messi. Ci è restato male Cristiano Ronaldo. Ma a tarda notte è Chiellini ad andarci pesante col prestigioso premio francese: “Il furto a Ronaldo è stato lo scorso anno - dice il capitano della Juventus a Sky - . Il Real Madrid ha deciso di non farglielo vincere. È stato palese. Modric non era nemmeno nel suo migliore anno. Quest’anno era invece difficile con Ronaldo, Messi e Van Dijk, è come scegliere tra Federer, Nadal e Djokovic...

mancini mancini

 

Se volevi premiare la Champions c'era Van Dijk, se volevi premiare il lavoro col club c'era Ronaldo. Poi c'è Messi che fa sempre benissimo col suo Barcellona. Noi Cristiano ce lo teniamo stretto. Il Pallone d'Oro l'anno scorso, secondo la logica, lo avrebbe dovuto vincere Griezmann o Mbappé. Cristiano era contento di esserci stasera al Galà Aic, perché altrimenti non sarebbe venuto. Non vivrà il periodo migliore della sua carriera ma è importante per noi.”.

 

pjanic pjanic

Chiellini è senza freni, senza remore, e va avanti. È un fiume in piena: "L'Inter? Conosco Conte e i giocatori non mi hanno sorpreso. Sarà così per tanto tempo ancora e dovremo soffrire, prima da fuori e poi in campo. Ma noi abbiamo vinto 15 partite e pareggiate quattro. Fare meglio era difficile. L'Inter sta facendo qualcosa di straordinario". E la Juve? "A gennaio e febbraio avremo più tempo di lavorare e in quei mesi dovremo migliorare ciò che abbiamo imparato in questi mesi. Abbiamo bisogno di una scintilla emotiva che ci permetta di crescere nel bel gioco".

 

TUTTI IN VENDITA—   Dybala e Higuain non venduti d'estate, per fortuna... "Ma non solo loro. Eravamo tutti sul mercato in estate. Non esiste più il mercato vero o finto. Higuain ci ha sempre detto che voleva rimanere e lo sta dimostrando con i fatti. Anche Dybala. Fino alla fine nessuno sa niente e parla sempre il campo".

 

 

ronaldo zapata ronaldo zapata

CR7 GIOCATORE DELL'ANNO

Vincenzo D'Angelo per gazzetta.it

 

L’ombra di Ronaldo si è aggirata sul Megawatt Court di Milano per tutta la serata: arriva? Non arriva. Albertini è partito col freno a mano: “E’ in lista, sappiamo che dovrebbe venire...”. Paratici invece aveva garantito da subito: “Ci sarà”. Ed è arrivato, alle 22.45 circa, salutato dalle urla di gioia dei tanti tifosi appostati all’esterno della struttura: il premio di migliore della Serie A 2018-19 è finito direttamente nelle sue mani: “Provo a parlare in italiano - ha esordito Ronaldo -. Sono contento, il campionato italiano è molto difficile. Ringrazio i compagni della Juve e tutti i colleghi che mi hanno votato. Quest’anno proverò a ripetermi”.

mahmood mahmood

 

PREMIAZIONI

Prima e dopo, però, c’è stata una serata per premiare i migliori calciatori e calciatrici dell’ultima stagione, con premio speciale al miglior giovane della B, dove in maniera quasi scontata ha vinto il bresciano Sandro Tonali su Castrovilli e Bisoli. Tra i sorrisi degli interisti Barella e Handanovic (”è bello essere primi ma non siamo nemmeno a metà stagione”), all’orgoglio degli juventini Pjanic, Chiellini e dello stesso Paratici: la sfida al vertice si è vissuta anche qui. Ma non solo, perché durante la cerimonia Ferrero ha esultato per il gol del primo vantaggio della Samp a Cagliari con Quagliarella (assente giustificato) mentre la Leotta sul palco chiamava i vincitori, tra cui tutte le donne che in estate ci hanno fatto vivere un sogno mondiale.

kolarov kolarov

 

E poi c’è stato l’omaggio all’anno meraviglioso dell’Atalanta, premiata alla fine come miglior squadra, con Gasperini miglior allenatore e Ilicic e Zapata inseriti nella Top 11 del campionato: un trionfo, insomma. A Gattuso (assente) verrà consegnato il premio alla carriera, mentre l’arbitro Rocchi è stato il più votato tra i suoi colleghi. Il gol più bello? Quello di Quagliarella al volo di tacco contro il Napoli, mentre tra le donne ha vinto Thaisa Moreno (ex Milan), per la rete da centrocampo contro la Juventus.

 

 

I PREMI: BEST 11 UOMINI—   Handanovic Cancelo, Koulibaly, Chiellini, Kolarov Barella, Pjanic, Ilicic Quagliarella, Zapata, Ronaldo Best 11 Donne Giuliani Guagni, Gama, Salvai, Bartoli Galli, Giugliano, Cernoia Giacinti, Mauro, Bonansea

MIGLIOR GIOCATORE—   Ronaldo

MIGLIORE GIOCATRICE—   Giugliano

PREMIO ALLA CARRIERA—   Gattuso

handanovic handanovic

 

MIGLIOR GIOVANE DELLA SERIE B—   Tonali

ARBITRO—   Rocchi

ALLENATORE—   Gasperini

SQUADRA—   Atalanta

GOL—   Quagliarella Thaisa Moreno

sara gama sara gama gasperini gasperini diletta leotta 17 diletta leotta 17 cr7 cr7 diletta leotta 12 diletta leotta 12 georgina georgina diletta leotta diletta leotta tonali tonali

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

BEVI E GODI CON CRISTIANA LAURO - GIANFRANCO VISSANI SARA PAZZARIELLO QUANTO VI PARE, MA QUANDO SI METTE AI FORNELLI RESTA QUEL GRANDE CHEF CHE È SEMPRE STATO. ALLA FACCIA DEI FRANCESI CHE TRATTANO UNO DEI MONUMENTI DELLA TAVOLA ITALIANA (CASA VISSANI A BASCHI, TERNI) COME SE FOSSE UN BISTROT - AL GALA DINNER PER LA NUOVA GUIDA BIBENDA DELLA FONDAZIONE ITALIANA SOMMELIER DI FRANCO RICCI, VISSANI HA TIRATO FUORI SENSIBILITA E CORAGGIO, E UN RISOTTO IMPECCABILE PER OLTRE MILLE PERSONE

salute