L’EUROPA LEAGUE E’ DEL SIVIGLIA PER LA SESTA VOLTA, CONTE VERSO L'ADDIO - MUGHINI: "CI SPERAVO E ANZI CI CREDEVO CHE L’INTER  POTESSE CONQUISTARE IL TROFEO. BELLISSIMO PRIMO TEMPO FINITO 2-2. NELLA RIPRESA UNA ROVESCIATA DI UN GIOCATORE DEL SIVIGLIA CHE NON AVREBBE FATTO DEL MALE A UNA MOSCA BATTE SULLO SCARPINO DI UN LUKAKU E… - SARÀ L’INTER LA PIÙ MINACCIOSA AVVERSARIA DELLA JUVE NELLO SCUDETTO 2020-2021 E A PARTE SE MESSI VERRÀ A VIVERE E A GIOCARE A MILANO? NON SO. DOPO STASERA LO TEMO UN PO’ MENO"
CONTE: "PARLERO' CON ZHANG PER PIANIFICARE IL FUTURO DELL'INTER: CON O SENZA DI ME"

Condividi questo articolo

Giampiero Mughini per Dagospia

inter siviglia 14 inter siviglia 14

 

Caro Dago, dannazione. Ci speravo e anzi ci credevo che l’attuale Inter in buona salute potesse conquistare stasera il trofeo Uefa che sarebbe stato di buon auspicio per il calcio italiano.

 

Prima che la partita iniziasse avevo mandato un “crepi il lupo” a Beppe Marotta, un caro amico di cui non ho certo dimenticato che sia stato uno dei padri del novennato d’oro della Juve. Figuriamoci quel che ho pensato quando a pochi minuti dall’inizio Lukaku ha perforato l’estrema linea difensiva del Siviglia e sarebbe andato in gol se non fosse stato abbattuto. Tira lui il rigore, 1-0.

 

inter siviglia 15 inter siviglia 15

Ed è qui che il Siviglia, di cui io non sapevo nulla se non che la Coppa Uefa l’aveva già vinta cinque volte, ha dimostrato il suo immenso valore di interprete del calcio spagnolo, del calcio corale e avvolgente. Ci ha messo dieci minuti o forse meno a pareggiare dopo una magnifica combinazione. Poi hanno fatto il secondo gol, e sempre alla loro maniera. Quattro o cinque passaggi a mandare uno dei loro a ridosso della porta avversaria. Bene l’Inter che con un gran colpo di testa di Godin trova il 2-2. Bellissimo primo tempo.

 

Purtroppo la ripresa avvalora la qualità del Siviglia, e mentre l’Inter va scemando in ogni angolo del campo. C’è che il football è uno sport crudele ed ecco che una rovesciata di un giocatore del Siviglia che non avrebbe fatto del male a una mosca batte sullo scarpino di un Lukaku che difendeva la porta dell’Inter. La palla schizza imparabile a sanzionare il 2-3 a favore del Siviglia.

inter siviglia 3 inter siviglia 3

 

Il resto della gara è senza storia. Sarà l’Inter la più minacciosa avversaria della Juve nello scudetto 2020-2021 e a parte se un certo Messi verrà a vivere e a giocare a Milano? Non so dirlo. Dopo la partita di oggi lo temo un po’ meno. Un abbraccio a Marotta e al coach Antonio Conte.

 

GIAMPIERO MUGHINI

conte inter conte inter conte conte schermata 2020 08 21 alle 22.41.02 schermata 2020 08 21 alle 22.41.02 siviglia siviglia inter siviglia inter siviglia lukaku lukaku inter siviglia 1 inter siviglia 1 siviglia 8 siviglia 8 conte inter siviglia conte inter siviglia inter 5 inter 5 inter siviglia 2 inter siviglia 2

 

Condividi questo articolo

media e tv

IL RESTO? "MANK"! - CHI SCRISSE DAVVERO "QUARTO POTERE", CONSIDERATO IL FILM PIU' BELLO IN ASSOLUTO? – DOMANI SU NETFLIX LO STUPENDO FILM DI DAVID FINCHER SUL COMPLESSO RAPPORTO FRA DUE GENI NELLA HOLLYWOOD DEGLI ANNI '30: ORSON WELLES E LO SCENEGGIATORE HERMAN MANKIEWICZ  – AGLI OSCAR A MANK SAREBBE PIACIUTO RINGRAZIARE COSI': "SONO MOLTO LIETO DI ACCETTARE QUESTO PREMIO IN ASSENZA DEL SIGNOR WELLES, PERCHÉ LA SCENEGGIATURA È STATA SCRITTA IN ASSENZA DEL SIGNOR WELLES" – VIDEO

politica

ATTENTI, GHEDINI È NERVOSO! - “SUL SITO DAGOSPIA È APPARSO UN ARTICOLO DOVE SI PROSPETTA FALSAMENTE DI UN MIO ASSERITO INTERVENTO SULLA DECISIONE DEL PRESIDENTE BERLUSCONI IN MERITO AL VOTO SUL MES - È RISIBILE OLTRE CHE DIFFAMATORIO PROSPETTARE UNA MIA SUDDITANZA NEI CONFRONTI DEL SEN. SALVINI O UNA CONTRAPPOSIZIONE CON IL DR. LETTA - IL CONTINUO TENTATIVO DI CREARE DISSIDI ALL’INTERNO DI FORZA ITALIA PER EVIDENTEMENTE FAVORIRE ALTRI È DAVVERO DIVENUTO INTOLLERABILE E DIFFAMATORIO E AGIRÒ NELLE SEDI COMPETENTI”

business

cronache

sport

DIEGO, MI MANCHI - FAUSTO LEALI RACCONTA L'AMICIZIA CON MARADONA E IL SUO MATRIMONIO DA FAVOLA: "IO E CALIFANO ERAVAMO GLI UNICI MUSICISTI INVITATI. TUTTA BUENOS AIRES ERA PER STRADA PER SALUTARE DIEGO, IN CHIESA CI TROVAMMO IMMERSI NEL LUSSO PIÙ SFRENATO. 200 MUSICISTI E 200 CORISTI A SUONARE LA NONA DI BEETHOVEN, CLAUDIA VESTITA DAI MIGLIORI STILISTI DEL MONDO. E IL PRANZO SUCCESSIVO… - MARADONA IMPAZZIVA PER ME. IN ARGENTINA GUARDAVA UNA TELENOVELA SOLO PERCHE’ LA SIGLA ERA MIA. POI VENNE IN ITALIA E…"

cafonal

viaggi

salute