LA VERSIONE DI MUGHINI - CARO DAGO, COM’È OVVIO SUCCEDE CHE SIANO IN TANTI A CHIEDERMI CHE COSA NE SARÀ DI QUESTA JUVE GUIDATA DA PIRLO CHE FINORA HA OSCILLATO E TENTENNATO. RISPONDO OVVIAMENTE CHE NON SO, CHE STAREMO A VEDERE. E DOPO QUESTO JUVE-CAGLIARI 2-0 DI STASERA? BEH, C’È CHE 25 MINUTI DELLA JUVE DEL PRIMO TEMPO (QUELLI IN CUI SONO MATURATI I DUE GOL) SONO STATI FRA I PIÙ BELLI MAI GIOCATI DALLA JUVE IN QUESTI ULTIMI ANNI...

-

Condividi questo articolo

Giampiero Mughini per Dagospia

 

giampiero mughini giampiero mughini

Caro Dago, com’è ovvio succede che siano in tanti _ per strada, su un bus o su un taxi _ a chiedermi che cosa ne sarà di questa Juve guidata da Pirlo che finora ha oscillato e tentennato. Rispondo ovviamente che non so, che staremo a vedere, che starò a vedere. E dopo questo Juve-Cagliari 2-0 di stasera e in attesa delle ben nove altre partite che la Juve giocherà nel corso di un mese? Beh, c’è che 25 minuti della Juve del primo tempo (quelli in cui sono maturati i due gol) sono stati fra i più belli mai giocati dalla Juve in questi ultimi anni.

 

JUVENTUS CAGLIARI JUVENTUS CAGLIARI

Una squadra che aveva tutte le stimmate del gioco del calcio per come lo intende Pirlo. Giocare, avanzare, costruire, ciascuno che sappia che cosa farne della palla al meglio pur di offendere la squadra avversaria. Il gol annullato a Bernardeschi (giustamente) era una meraviglia, 15 passaggi giocati di prima.

 

Ciascuno che fa al meglio la cosa che gli è attribuita, e Quadrado, e Kululewki, e Morata, e Rabiot., e Cristiano Ronaldo. Il primo dei suoi due gol è stato da  bacheca. Ne aveva tre di ottimi difensori del Cagliari che gli stavano davanti, Si è mosso alla maniera sua in modo da squinternarli, in modo che nessuno dei tre potesse davvero opporsi e finché ha calciato di destro all’incrocio. Meraviglie.

 

JUVENTUS CAGLIARI JUVENTUS CAGLIARI

Ma erano tutti e undici i bianconeri che giocavano a football, ciascuno che faceva al meglio la sua parte. Pirlo ha trovato un suo ruolo a Rabiot, che l’anno scorso era esangue e che oggi non cambierei con nessun altro. Ha fatto di Quadrado una colonna della chiesa juventina. Ha ridato fiducia a Bernardeschi, una risorsa del calcio italiano. Ha capito che Arthur lo sa bene come ci si comporta a centrocampo, come tenere e muovere a palla nel cuore del gioco.

Beninteso, avevamo contro un ottimo Cagliari ma non il Barcellona o il Bayern Monaco o l’Inter di Antonio Conte. Staremo a vedere. Per adesso, benissimo a Pirlo, grazie a Pirlo. Che bella Juve.

JUVENTUS CAGLIARI JUVENTUS CAGLIARI JUVENTUS CAGLIARI JUVENTUS CAGLIARI

 

JUVENTUS CAGLIARI JUVENTUS CAGLIARI

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

L’INFORMAZIONE È SFATTA - URBANO CAIRO SI PORTA AVANTI COL LAVORO E PRENDE LA TESSERA NUMERO UNO DEL FUTURO PARTITO DI CONTE: “LA CRISI NON CI VOLEVA E CONTE FA BENE A CERCARE I RESPONSABILI. IO ANDREI AVANTI FINO A FINE LEGISLATURA” – VI SEMBRA NORMALE CHE L’EDITORE DEL PRIMO QUOTIDIANO ITALIANO E DELL’EMITTENTE LA7 SI SCHIERI IN MANIERA COSÌ SFACCIATA VERSO IL CAZZARO CON LA POCHETTE? IMMAGINATE ORA I NOTISTI DI POLITICA DI VIA SOLFERINO E I CONDUTTORE DE LA7 QUANDO DOVRANNO SPARARE CRITICHE A CONTE…

business

cronache

sport

cafonal

DINO VIOLA PER SEMPRE – 30 ANNI FA SE NE ANDAVA IL PRESIDENTE CHE HA FATTO GRANDE LA ROMA” (COPYRIGHT BRUNO CONTI) – CAGNUCCI: ("IL ROMANISTA"): “CI SONO UOMINI CHE VOTANO L'INTERA VITA A UNA CAUSA, VIOLA L'HA DEDICATA AL CLUB GIALLOROSSO. CI HA LITIGATO ANCHE, CI HA SOFFERTO. L'ACQUISTO DI MANFREDONIA FU UNA FERITA. COSÌ COME LE CESSIONI DI DI BARTOLOMEI, CEREZO, ANCELOTTI E LA QUERELLE LEGALE CON FALCAO. NON SOPPORTAVA CHE LA ROMA LA CHIAMASSERO ROMETTA…” – ECCO CHI C’ERA ALLA MESSA IN COMMEMORAZIONE DI VIOLA- FOTO+VIDEO

viaggi

salute