ASTA TOSTA IN MAREMMA – DA "SPAZIO AMATO" DI UBERTI A CANEVARI, UNA SELEZIONE DI OPERE DEL FESTIVAL DI ARTE CONTEMPORANEA “HYPERMAREMMA” SARANNO BATTUTE ALL’INCANTO IN COLLABORAZIONE CON CHRISTIE’S IN UNA SERATA OSPITATA DAL CIRCOLO ‘LA MACCHIA’ DI CAPALBIO SABATO 18 SETTEMBRE...

-

Condividi questo articolo


astamaremma uberti astamaremma uberti

Hypermaremma annuncia che il 18 settembre 2021 alle ore 18 negli spazi del circolo La Macchia, a Capalbio, si terrà un’asta di opere d’arte contemporanea in collaborazione con Christie’s.

 

Astamaremma, questo il nome dell’asta a supporto del festival che verrà orchestrata da Cristiano De Lorenzo - Direttore Italia, nonché uno dei migliori battitori della penisola – avverrà il 18 Settembre (su invito) nell’eccezionale cornice del Circolo La Macchia, un casale del XVI secolo affacciato sul mare tra le dune di Capalbio proprio nel cuore dell’Oasi di Burano tutelata dal WWF, si consumerà l’ultimo atto di questa riuscitissima edizione di Hypermaremma.

astamaremma astamaremma

 

Il progetto ha l’obiettivo di contribuire alla raccolta fondi per supportare l’edizione 2022, la quarta per l’esattezza, attraverso un’asta di Opere di artisti che hanno partecipato alle edizioni precedenti o in generale vicini al progetto.

astamaremma ducrot astamaremma ducrot

 

Tra i lotti che verranno battuti in riva al mare, sotto gli ultimi raggi del sole di Settembre, si alterneranno artisti storici (un incredibile lavoro del ‘78 di Joseph Kosuth) a giovani affermati come Emiliano Maggi, Namsal Siedlecki, Bea Bonafini, Marta Mancini e Marco Emmanuele e artisti noti come Alessandro Piangiamore, Paolo Canevari, Giuseppe Ducrot, Alberto di Fabio e Massimo Uberti, di cui proprio a poche centinaia di metri dalla Macchia troneggia l’ormai iconico “Spazio Amato”: il grande neon di 16 metri, divenuto in poco più di un anno una delle opere più visitate d’Italia, quest’anno grazie all’intervento delle Terre di Sacra che lo ha acquisito, è ormai parte integrante del paesaggio maremmano.

astamaremma maggi astamaremma maggi

 

 

Hypermaremma, è un festival di arte contemporanea che nasce nel 2019, nel cuore delle terre Toscane, per iniziativa di Carlo Pratis, Matteo d’Aloja, Giorgio Galotti, Lorenzo Bassetti e Massimo Mininni. Il progetto nasce dalla volontà di esaltare il paesaggio della Maremma, un tempo lagunare, evidenziandolo attraverso una costellazione di opere ed interventi performativi.

 

Qui la lista degli artisti presenti in asta:

Mario Airò, Alberonero, Massimo Bartolini, Romina Bassu, Elisabetta Benassi, Bea Bonafini, Gonzalo Borondo, Paolo Canevari, Renata De Bonis, Gaia De Megni, Alberto Di Fabio, Alessandro Dandini de Sylva, Giuseppe Ducrot, Marco Emmanuele, Arina Endo, Flavio Favelli, Gianni Ferrero Merlino, Manfredi Gioacchini, Joseph Kosuth , Thomas Kratz, Francesca Leone, Emiliano Maggi, Gianluca Malgeri, Marta Mancini, Andrea Mauti, Diego Miguel Mirabella, Davide Monaldi, Rachel Monosov e Admire Kamidzengerere, Matteo Nasini, Paolo Di Paolo, Pietro Pasolini, Alessandro, Piangiamore, Giuseppe Pietroniro, Leonardo Pucci, Delfina Scarpa, Namsal Siedlecki, Mauro Staccioli, Massimo Uberti.

Ludovica Rosi

 

 

astamaremma canevari astamaremma canevari

 

 

https://www.hypermaremma.com/it/2021-art/astamaremma/

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

DOVE VAI IN VACANZA? A GRADO! – LO STORICO DELL'ARTE LUIGI FICACCI: "PROPRIO DOVE L’ADRIATICO SI CONCLUDE IN UNA LAGUNA SI POSSONO RINTRACCIARE I CARATTERI DELLA PIÙ ELEVATA CIVILTÀ BIZANTINA, IN UN AVORIO CONSERVATO AL BRITISH MUSEUM. E’ MOLTO PROBABILE CHE NEL VII SECOLO, QUELLA TAVOLETTA VENISSE ESEGUITA E INSERITA IN UNA CATTEDRA VESCOVILE EBURNEA, DEDICATA ALL’APOSTOLO PIETRO – E POI LA CATTEDRALE DI SANT'EUFEMIA, LA BELLISSIMA CHIESA DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE, IL CAMPO DEI PATRIARCHI, UN ORGANISMO URBANO CHE…" - VIDEO

salute