LA MALEDIZIONE DI GRETA STA PER FINIRE? DOPO UN'ALTRA SETTIMANA DI FREDDO AUTUNNALE, ARRIVA FINALMENTE IL CALDO ESTIVO. IL MITICO ANTICICLONE DELLE AZZORRE TORNERÀ A LAMBIRE LA PENISOLA DA VENERDÌ, CON TEMPERATURE FINO A 30 GRADI. MA NON IN TUTTA ITALIA ANDRÀ COSÌ…

- -

 

- -

 

-

Condividi questo articolo

Stefano Rossi per www.ilmeteo.it

 

GRETA THUNBERG GRETA THUNBERG

FREDDO, pioggia, temporali, grandine e neve, insomma questo pazzo Maggio sta davvero mettendo a dura prova la nostra pazienza specialmente per gli amanti del sole e del caldo. TEMPERATURE IMPAZZITE dunque, capaci di scendere bruscamente sotto la media del periodo anche in questi ultimi scampoli di Primavera. Nei prossimi giorni questa stressante altalena continuerà ed il clima subirà l'ennesimo scossone passando da un FREDDO AUTUNNALE SOTTO I 20°C ad un classico CALDO ESTIVO OLTRE I 30°C. Vediamo QUANDO si avrà questo ennesimo e brusco cambio della circolazione.

 

Intanto fino a Mercoledì saremo costretti a tenere non solo un ombrello a portata di mano ma pure gli indumenti pesanti in quanto, l'aria fredda in discesa dal nord Europa e che accompagnerà questa fase di maltempo, riporterà le temperature inferiori alla media in particolare al Nord Est e sui versanti adriatici del Centro. In questa fase i valori diurni , soprattutto al Nord Est, scenderanno ben al di sotto della media con estremi intorno ai 14-15°C nelle zone raggiunte dalle pessime condizioni meteorologiche.

GRETA THUNBERG GRETA THUNBERG

 

Caleranno le temperature altresì al Centro Sud pur rimanendo lievemente meno rigide con valori intorno ai 18-20°C e comunque sempre sotto media. Discorso un po' diverso per le estreme zone del Nord Ovest dove l'effetto del freddo maltempo si farà sentire molto marginalmente ed il clima non subirà particolari scossoni, anzi, laddove ci saranno alcune schiarite, i termometri potranno addirittura aumentare. Sarà proprio questo aumento che si avvertirà, ad esempio, sul Piemonte e sulla valle d'Aosta ad annunciarci che qualcosa va cambiando nella circolazione generale.

 

Da Giovedì infatti, ecco che un ritrovato Anticiclone delle Azzorre, forse conscio del fatto che siamo verso la fine della Primavera, si risveglierà da questo suo lungo letargo con l'intento di conquistare il nostro Paese. Il suo tentativo andrà a buon fine solo parzialmente e sarà a vantaggio delle regioni settentrionali e parte di quelle centrali. Da Venerdì, ma soprattutto nel coro del prossimo weekend, su queste regioni le temperature potranno assumere un aspetto estivo con valori prossimi se non oltre i 30°C al Nord come a Milano, Trento e Bolzano.

greta meme greta meme

 

Farà caldino anche al Centro dove tuttavia si avranno solo pochi gradi in meno. Ma ci sarà purtroppo anche un'isola meno felice. Parliamo del Sud costretto a fare i conti con una residua circolazione ciclonica che manterrà il tempo assai incerto ed un clima più fresco. Su queste regioni, il vero caldo, potrebbe arrivare intorno al 5-6 di Giugno sotto gli effetti di una risalita d'aria calda africana. Ma di questo nuovo scenario ce ne occuperemo più avanti.

 

Condividi questo articolo

media e tv

DAGO FA 72! - LUCA BEATRICE CELEBRA ‘’IL DOTTOR FRANKENSTEIN DELL’INFORMAZIONE”, DA CRITICO MUSICALE A “QUELLI DELLA NOTTE”, DALLE NOTTI ROMANE AL BAR DELLA PACE ALLA PRODUZIONE DI LIBRI EXTRAVAGANTI (“IL MEGLIO DI NOVELLA 2000” CON ARBORE, “COME VIVERE BENE E SENZA I COMUNISTI”, “SBUCCIANDO PISELLI” CON ZERI) – ‘’QUANDO BRIAN ENO ESORDÌ A ROMA DA ARTISTA VISIVO, DAGO DIEDE IN SUO ONORE UN GRAN PARTY CON GENTE DA TUTTA ITALIA E IL GURU DEL MINIMALISMO, FELICE E MERAVIGLIATO, SEMBRAVA PERSINO FUORI POSTO TRA TANTO ECCESSO VISIVO E SONORO, CULMINATO CON LE CANZONI NAPOLETANE DI MARIA NAZIONALE, CHE È UN PO’ COME PROPORRE GIGI D’ALESSIO A BOB DYLAN”

politica

NON DITE AI LIBERISTI CON IL COCKTAIL IN MANO CHE ARCURI NON LASCIA MA RADDOPPIA: SARÀ ANCHE COMMISSARIO PER LA RIPARTENZA DELLE SCUOLE! - DEL RESTO L'EX COMPAGNO DI MYRTA MERLINO SI MERITAVA UN PREMIO: IN QUESTI MESI AVEVA IL SOLO COMPITO DI RENDERE DISPONIBILI LE MASCHERINE E CALMIERANDO IL PREZZO LE HA RESE INTROVABILI. POI SI È DISTINTO CON IL CLICK DAY DA UN SECONDO – SALVINI E LA MELONI NON VEDEVANO L’ORA E ATTACCANO. ANCHE PERCHÉ PER DIFENDERLO È SCESA IN CAMPO LA AZZOLINA (AUGURI)

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALINO DELLE “STELLE CADENTI” - MAI TITOLO FU PIÙ AZZECCATO! ANNALISA CHIRICO PRESENTA IL SUO LIBRO ALLA CASINA VALADIER E CHI PARLA? MATTEO SALVINI! - IL 'CAPITONE' NON SA PIÙ CHE DIRE E LA BUTTA LÀ: “NON SONO DI DESTRA", POI DÀ DEL CRETINO A ZINGARETTI E RITRATTA SUBITO: “RITIRO L’AGGETTIVO” – "LA MELONI MANGIA CONSENSI? SE RIMANE NEL CENTRODESTRA VA BENE COSÌ” - LA CHIRICO INVECE BACIA E ABBRACCIA TUTTI: DAL PRESIDENTE DI HUAWEI ITALIA DE VECCHIS ALL’AMBASCIATORE DI ISRAELE DROR EYDAR E MALAGÒ...

viaggi

salute