IL BLACK FRIDAY DURANTE LA PESTE NERA - IL GOVERNO IN PRESSING SU AMAZON PER RIMANDARE IL GIORNO DEI MAXI SALDI PER NON PENALIZZARE I NEGOZI FISICI ANCORA CHIUSI. LE ASSOCIAZIONI DEI COMMERCIANTI SPINGONO PER FARE COME IN FRANCIA, DOVE IL BLACK FRIDAY È STATO RINVIATO. ''DI SOLITO GENERA CIRCA 6 MILIARDI DI RICAVI, DI CUI 5 NEI NEGOZI FISICI, SOLO 1 ONLINE. SAREBBE UN COLPO TROPPO DURO PER NOI''

-

Condividi questo articolo

Francesco Bisozzi per ''Il Messaggero''

 

manhattan black friday manhattan black friday

Sì al rinvio del Black Friday in Francia, ma forse anche in Italia. Il governo, dopo che persino il direttore generale di Amazon France, Fréderic Duval, ha aperto alla proposta di rimandare di qualche giorno l'appuntamento con i maxi saldi per non penalizzare i negozi fisici ancora chiusi, ci sta facendo un pensierino. Le associazioni dei commercianti, a incominciare da Confesercenti, sono in pressing.

 

CONFESERCENTI

Così al Messaggero il segretario generale di Confesercenti Mauro Bussoni: «Non si tratta di demonizzare l'online ma di permettere ai negozi fisici colpiti da chiusure e limitazioni anti-virus di ripartire, per questo spingiamo affinché il governo adotti iniziative simili anche da noi». In Francia il Black Friday genera 6 miliardi di ricavi all'anno in media di cui 5 nei negozi fisici e il resto nell'online e in Italia siamo più o meno sulle stesse percentuali. Spostando il giorno dei maxi sconti in avanti si andrebbe incontro ai negozi che hanno subìto stop a causa della pandemia e che oggi non possono cogliere l'opportunità del Black Friday.

 

fila per il black friday fila per il black friday

Ricorda Confesercenti: «Novembre e dicembre rischiano di essere dei mesi neri per il commercio. La seconda ondata ha infatti chiuso del tutto oltre 190 mila negozi nelle regioni rosse, a cui si aggiungono altre 68 mila attività in Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna, cui è stato imposto lo stop di domenica, e almeno altri 50 mila negozi nelle gallerie commerciali per cui il divieto di apertura, invece, si estende a tutto il weekend». Una chiusura di massa che di fatto rende impossibile ai negozi di partecipare ai vari Black Friday e Black Weekend, con grande vantaggio dell'online. «A causa delle restrizioni nei canali di vendita fisici, in occasione della promozione circa 700 milioni di euro verranno travasati dai negozi reali a quelli sul web.

BLACK FRIDAY BLACK FRIDAY

 

Inoltre, se le restrizioni dovessero continuare fino alla fine dell'anno, il web potrebbe strappare ai negozi reali ulteriori 3,5 miliardi di euro di spesa dei consumatori per i regali e per l'acquisto di beni per la casa e la famiglia», ricorda sempre il segretario generale dell'associazione. Il direttore generale di Amazon France, Fréderic Duval, si è schierato a favore del rinvio, annunciando che anche la piattaforma mondiale di vendite online è disposta ad accettare la proposta avanzata dal ministro dell'Economia transalpino, Bruno Le Maire, di spostare in avanti di una settimana il Black Friday per consentire al governo di anticipare di qualche giorno la riapertura dei negozi, senza rischiare gli assembramenti, così da non escluderli dalla grande abbuffata.

 

FOLLIA BLACK FRIDAY FOLLIA BLACK FRIDAY

La grande distribuzione, oggi, aveva anticipato di accettare il rinvio da venerdì 27 novembre al 4 dicembre a patto che anche Amazon France avesse accettato. In questo modo, la riapertura dei negozi potrebbe essere annunciata per il 27 novembre invece del 1 dicembre. In Italia a soffrire sono in particolare i negozi di abbigliamento, calzature e accessori: le restrizioni hanno chiuso quasi 58 mila imprese su 135 mila, imponendo restrizioni ad altre 40 mila, ricorda infine Confesercenti. Conclude Mauro Bussoni: «Sia chiaro, l'e-commerce è un canale di vendita importante anche per le imprese di vicinato che sempre di più, in particolare dopo il lockdown, hanno iniziato a utilizzare le forme di commercio digitali, ma che sono ancora lontane dall'avere quote di mercato paragonabili a quelle delle grandi piattaforme online».

FOLLIA BLACK FRIDAY FOLLIA BLACK FRIDAY

 

Condividi questo articolo

business

IL BAZOOKA PER IL TURISMO C’È, MA VERSO IL SEDERE DEGLI ALBERGATORI ITALIANI CHE AGONIZZANO MENTRE QUALCUNO BANCHETTA ALLA GRANDE CON I SOLDI DI CDP  DARIO FRANCESCHINI E FABRIZIO PALERMO HANNO PRESENTATO IL FONDO NAZIONALE PER IL TURISMO, CHE INTENDE INVESTIRE FINO A DUE MILIARDI DI EURO IN STRUTTURE ALBERGHIERE STORICHE E ICONICHE NEL NOSTRO PAESE. IL FONDO SARÀ GESTITO DA MARCO DOGLIO E MARCO SANGIORGIO. UNA COPPIA PERFETTA PERCHÉ NESSUNO DEI DUE SA COME FUNZIONA UN ALBERGO, SE NON PER ESSERCI ANDATO IN VACANZA