I MERCATI CI PARLANO! – L’AGENZIA DI RATING FITCH LANCIA L’ALLARME SUI CONTI ITALIANI: A CAUSA DELLA CRISI DEL GAS L’EUROPA ANDRÀ IN RECESSIONE E PER IL NOSTRO DISGRAZIATO PAESE QUESTO SIGNIFICHERÀ UNA CONTRAZIONE DEL PIL DELLO 0,7% NEL 2023 – “LA ZONA EURO E IL REGNO UNITO DOVREBBE ORA ENTRARE IN RECESSIONE ENTRO LA FINE DELL’ANNO E GLI STATI UNITI…”

-

Condividi questo articolo


fitch fitch

(ANSA) - La crisi del gas porta l'Europa in recessione e per l'Italia, tra i paesi più esposti, significa un Pil in contrazione dello 0,7% nel 2023. E' la visione di Fitch nel suo Global Economic Outlook 2022. "La crisi del gas in Europa, l'inflazione elevata e una forte accelerazione dell'inasprimento della politica monetaria globale sta dando un pesante tributo alle prospettive economiche" scrivono gli analisti che tagliano nettamente le previsioni di crescita globale. "La zona euro e il Regno Unito dovrebbe ora entrare in recessione entro la fine dell'anno e gli Stati Uniti dovrebbe subire una lieve recessione a metà del 2023" spiegano.

SALVINI MELONI BERLUSCONI 66 SALVINI MELONI BERLUSCONI 66 SALVINI - MELONI - BERLUSCONI BY GIANNELLI SALVINI - MELONI - BERLUSCONI BY GIANNELLI mario draghi daniele franco mario draghi daniele franco

 

Condividi questo articolo

business

LA PART-ITA VA AVANTI - PROSEGUONO LE TRATTATIVE TRA IL MEF E IL FONDO "CERTARES" CHE È DECISO AD ACQUISTARE IL 50% PIÙ UN'AZIONE DI "ITA AIRWAYS" E LA PROSSIMA SETTIMANA DOVREBBE INCONTRARE I SINDACATI - LE LINEE GUIDA DEL PIANO INDUSTRIALE SONO GIÀ DELINEATE E NON È ESCLUSO L'INGRESSO DI "DELTA" IN "ITA" DEL 10-15%, BASTERÀ PER UNA POLTRONA NEL CDA DELLA COMPAGNIA? - IL FONDO CERTARES PUNTEREBBE A SVILUPPARE NON SOLO LE TRATTE DEL NORD AMERICA MA ANCHE QUELLE DELL'AMERICA LATINA E AFRICANE

TENERE IN PIEDI L'UCRAINA COSTA TROPPO ALL'OCCIDENTE. LA PACE È SOPRATTUTTO UNA QUESTIONE DI SOLDI – IL GOVERNO DI KIEV SPENDE 5 MILIARDI AL MESE SOLO PER PAGARE STIPENDI E PENSIONI. DENARO CHE IN QUESTI MESI È STATO SGANCIATO DA USA E EUROPA (ANCHE SE CON ESTREMA LENTEZZA, TANTO CHE ZELENSKY S'È LAMENTATO CON BRUXELLES). MA NON SARA' POSSIBILE FINANZIARE L'UCRAINA A LUNGO – DOPO IL CONGRESSO DEL PARTITO COMUNISTA CINESE DI META' OTTOBRE E LE ELEZIONI DI MIDTERM AMERICANE, ASSESTATI I DUE BLOCCHI GEOPOLITICI, SARA' IL CASO DI INTAVOLARE SERIAMENTE UNA TRATTATIVA DI PACE...