SUL PONTE SVENTOLA BALENA BIANCA! - CASINI, PASSERA E FOLLINI A CENA DA “GIRIAGO” DE MITA! - E MENO MALE CHE AL BANCHIERE NON PIACEVA “LA VECCHIA POLITICA” DI MONTI E RICCARDI…

Corradino, che deve il suo battesimo in politica ai cardinali di Todi, fece lo schizzinoso quando nacque Scelta Civica: non voleva mischiarsi coi vecchi democristi - L’altra sera invece si è attovagliato col più democristo di tutti, per parlare del suo movimento che promette “300 miliardi” di risorse (1 miliardo per ogni voto ricevuto?)…

Condividi questo articolo


B.L. per "Il Messaggero"

Il patron è Ciriaco de Mita. L'anziano leader ed ex presidente del Consiglio ha invitato a cena Pier Ferdinando Casini, Marco Follini e Corrado Passera per una chiacchierata sulla situazione nell'area moderata e centrista alla luce degli ultimi fatti politici, primo fra tutti la frattura in seno al Pdl che ha portato alla "rinascita" di Forza Italia da un lato e del Nuovo centrodestra di Angelino Alfano dall'altro.

Corrado PasseraCorrado Passera

Fatto importante ma non unico. Anche Scelta Civica, infatti, è esplosa, segnando la fuoriuscita di ministri come Mario Mauro e la disarticolazione con l'Udc. Dunque scomposizioni e ricomposizioni, tutte gravitanti nel perimetro del voto moderato. Che poi è quello maggioritario in Italia.

w ric40 ciriaco demitaw ric40 ciriaco demita

Quale possa essere il futuro dei leader e delle forze politiche che si assiepano in quel settore anche e soprattutto alla luce del futuro del governo e dell'appuntamento, decisivo, delle elezioni europee del maggio prossimo: queste le pietanze della cena. Commensali scelti, con trascorsi sia dentro che fuori del Parlamento.

Passera, un banchiere, è stato infatti ministro del governo Monti ma non ha accettato di candidarsi sotto le sue insegne. Follini invece, ex segretario dell'Udc poi passato all'Ulivo e nell'ultima legislatura senatore del Pd, ha imboccato una strada che l'ha portato ad incrociare un altro ex banchiere: Pellegrino Capaldo e la sua Fondazione Nuovo Millennio.

PIERLUIGI BERSANI PIERFERDINANDO CASINI MARCO FOLLINIPIERLUIGI BERSANI PIERFERDINANDO CASINI MARCO FOLLINI

 

MONTI CON PASSERA ALLA CONFERENZA STAMPAMONTI CON PASSERA ALLA CONFERENZA STAMPA

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! LA VENDETTA DEL CALTA – DOPO AVER RICEVUTO DUE PORTE IN FACCIA AL TENTATIVO DI CONQUISTARE PRIMA GENERALI E POI MEDIOBANCA, IL COLPO FATALE AI SOGNI DI GLORIA VENEZIANI DI CALTAGIRONE È STATO AFFONDATO DA “FURBIZIO” PALENZONA, CHE HA SPOSTATO CRT E BENETTON A SUPPORTO DI DONNET E NAGEL - CON MILLERI CHE SI SAREBBE RIAVVICINATO A NAGEL, CALTA “HA RIMASTO” SOLO CON FAZZOLARI A TRASTULLARSI COL DL CAPITALI – QUANDO LA MILIARDARIA VENDITA DELLA PRELIOS DI PALENZONA AL PIGNATARO RIMANE INCAGLIATA, PARTE LA VENDETTA DI CALTA. E SUL SUO “MESSAGGERO” DI IERI….

DAGOREPORT! - TRATTENETE IL RESPIRO. GOVERNATE LO SHOCK. AVVISATE I CITTADINI ABRUZZESI: IL CICLONE SARDO AVANZA E NON PERDONA - SECONDO L’ULTIMO SONDAGGIO, IL DISTACCO CHE SEPARA IL MELONE MARSILIO DAL CAMPO LARGHISSIMO DI D’AMICO SI È RIDOTTO ALLA MISERIA DELL’1,2% (APPENA QUATTRO MESI FA IN ABRUZZO LA DESTRA GODEVA DI UN VANTAGGIO DI BEN 20 PUNTI) - PARADOSSALMENTE, IN CASO DI DISFATTA, CON DUCETTA RIBASTONATA, PER MATTEO SALVINI POTREBBE ESSERE L’OCCASIONE DI AVER MAGGIOR POTERE NEL GOVERNO (FERROVIE, CDP, AISI) - SE INVECE “FASCIO TUTTO IO!” VINCE CON IL SUO MARSILIO, PER IL CAPITONE SI AVVICINA IL CAPOLINEA - A QUEL PUNTO TUTTO PUO’ SUCCEDERE: ANCHE CHE GLI PARTA L’EMBOLO DI UN PAPEETE2 SFANCULANDO IL GOVERNO MELONI (QUANTI PARLAMENTARI LO SEGUIREBBERO, SAPENDO CHE IN CASO DI VOTO ANTICIPATO, QUELLO SCRANNO NON LO VEDREBBERO PIÙ?)

DAGOREPORT - COME MAI I QUOTIDIANI DEGLI ANGELUCCI (“LIBERO” A FIRMA SECHI, “IL GIORNALE” CON MINZOLINI) HANNO SPARATO A PALLE INCATENATE CONTRO LA MELONA, DOPO LA SCONFITTA IN SARDEGNA, BEN EVIDENZIANDO I SUOI ERRORI E LA SUA ARROGANZA? - MAGARI L'ANGELUCCI FAMILY E’ SCONTENTA PER LE PROMESSE NON MANTENUTE DALLA DUCETTA? - O FORSE LE RASSICURAZIONI RICEVUTE, DOPO LA PRESA DEL SECONDO QUOTIDIANO A MILANO, SI SONO RIVELATE ARIA FRITTA? - LA CAUTELA DI SALLUSTI CHE, PER NON IRRITARE LA DUCETTA, HA LASCIATO SCRIVERE L'EDITORIALE A MINZOLINI…