UN WÜRSTELONE PER ALITALIA – IL GIOCO AL RIALZO DI LUFTHANSA, CHE CHIEDE ALMENO 5MILA LICENZIAMENTI PER IL SALVATAGGIO DELLA COMPAGNIA COLABRODO, FA INCAZZARE GLI AMERICANI DI DELTA, CHE SONO SEMPRE PIÙ VICINI A DIRE GOODBYE AL PIANO – FERROVIE E BENETTON HANNO DUE SOLE ALTERNATIVE: ACCETTARE QUALSIASI PROPOSTA DEI TEDESCHI, OPPURE MANDARE I COMMISSARI AL TRIBUNALE FALLIMENTARE..

-

Condividi questo articolo

Leonard Berberi per il “Corriere della Sera”

DELTA AIRLINES DELTA AIRLINES

 

LUFTHANSA LUFTHANSA

Delta Air Lines non ha gradito la gestione del dossier Alitalia negli ultimi giorni e si dice contraria al «gioco al rilancio» con Lufthansa. Per questo non esclude di sfilarsi dalle trattative lasciando Ferrovie (a capo della cordata per la creazione della newco ) e A-tlantia due sole alternative: accettare qualsiasi proposta tedesca, compresa la semplice partnership commerciale, oppure costringere i commissari ad andare al tribunale fallimentare. È quanto confidano due fonti al Corriere .

 

alitalia alitalia

Sul tavolo dell' ad Ed Bastian c' è l' ipotesi di ribadire ai soci italiani che l' investimento di Delta non andrà oltre una cifra «intorno ai 100 milioni di euro», un modo per poter lasciare aperta l' ipotesi di salire a 120 milioni. Prendere o lasciare. La lettera potrebbe arrivare ai vertici di Fs e Atlantia entro metà settimana, alla vigilia del cda di Lufthansa, previsto giovedì, che dovrà esprimersi sull' equity in Alitalia. In via ufficiale il vettore Usa non commenta.

ED BASTIAN CEO DI DELTA 1 ED BASTIAN CEO DI DELTA 1

 

Quando mancano 18 giorni al termine per la consegna dell' offerta vincolante, la situazione resta confusa. Così tanto, spiega un' altra fonte, che la settimana inizia con ben tre bozze di rilancio. La prima, di Fs e Delta, prevede una newco con 103 aerei e 2.500 esuberi. La seconda, di Atlantia, ipotizza 97 velivoli e 2.800 esuberi. La terza, di Lufthansa, propone 75 velivoli e 5-6.000 esuberi. I commissari Daniele Discepolo, Enrico Laghi e Stefano Paleari - sottolineano le fonti - privilegiano il progetto Fs-Delta perché da un lato i 100 milioni arriverebbero subito, dall' altro i sacrifici occupazionali sarebbero inferiori.

gianfranco battisti ferrovie dello stato gianfranco battisti ferrovie dello stato

 

L' investimento è il vero rebus delle trattative con Lufthansa. Quella di giovedì scorso a Francoforte - sintetizzano le fonti - è stata una sorta di riunione di cortesia. I tedeschi a parole hanno ipotizzato un equity «di circa 150 milioni» nella nuova Alitalia, ma non c' è ancora un impegno preciso. Gli annunciati 150 milioni, poi, arriverebbero in due tranche da 100 (la stessa somma di Delta) e 50 milioni.

aereo lufthansa aereo lufthansa

 

Ma Lufthansa deve stare attenta a quello che succede in casa. In Swiss e Austrian Airlines - società del gruppo - c' è più di qualche mal di pancia sull' ipotesi di un ingresso in Alitalia: temono che Francoforte faccia concessioni agli italiani oppure offra garanzie. È ormai un gioco a scacchi, ragiona più di un analista.

 

DELTA AIRLINES1 DELTA AIRLINES1

Delta vuole investire il minimo per evitare che l' aviolinea italiana finisca nelle mani di Lufthansa, cosa che potrebbe danneggiare la profittabilità sull' Europa nel lungo termine. I tedeschi aspirano a prendersi il mercato italiano e, attraverso Alitalia, gli slot preziosi dello scalo di Milano Linate, «il loro vero obiettivo».

Carsten Spohr CEO LUFTHANSA Carsten Spohr CEO LUFTHANSA

 

In tutto questo oltre al 21 novembre c' è un' altra scadenza: la newco deve partire entro marzo 2020 per poter avviare le operazioni nel periodo migliore dove la cassa viene «rimpolpata» dalle prenotazioni per le vacanze estive.

piloti Lufthansa piloti Lufthansa Lufthansa sciopero Lufthansa sciopero

 

Condividi questo articolo

business

AHI TECH! NUOVO GROSSO SCANDALO PER GOOGLE: IL MOTORE DI RICERCA STA RACCOGLIENDO I DATI SANITARI DI DECINE DI MILIONI DI PAZIENTI INSIEME ALLA CATENA DI OSPEDALI “ASCENSION” - IL PROGETTO SI CHIAMA “NIGHTINGALE” E HA UN OBIETTIVO NOBILE:  RACCOGLIERE RISULTATI DI LABORATORIO E DIAGNOSI IN UN UNICO ARCHIVIO. PECCATO CHE SI SONO DIMENTICATI DI INFORMARE I PAZIENTI E IL PERSONALE – IL MERCATO DEI DATI DELLA SALUTE FA MOLTA GOLA. NON A CASO “BIG G” SI È COMPRATA I BRACCIALETTI “FITBIT”…