CAFONALINO – FILIPPO CECCARELLI E LORENZA FOSCHINI PRESENTANO “IL ROMANZO DI BENITO” DI PASQUALE CHESSA: UN’INDAGINE SUI FALSI DIARI DEL DUCE E SULLE LEGGENDE CHE GIRANO INTORNO A MUSSOLINI – PINO CORRIAS, BRUNO MANFELLOTTO, CLAUDIO STRINATI: TUTTI GLI OSPITI DELLA SERATA

-

Condividi questo articolo


Foto di Luciano Di Bacco per "Dagospia"

Da www.tgcom24.mediaset.it

 

filippo ceccarelli lorenza foschini filippo ceccarelli lorenza foschini

L'era delle fake news parte da lontano, dal Dopoguerra, e viene indagata ne "Il romanzo di Benito. La vera storia dei falsi Mussolini" (Utet) del giornalista e storico Pasquale Chessa. L'autore, nella sua ultima fatica letteraria, indaga la vicenda di quei diari attribuiti al Duce che di tanto in tanto riemergono dal passato e nei quali va individuato l'errore, che è il marchio del falsario. L'insegnamento seguito è quello di Renzo De Felice, storico del fascismo.

enrica toninelli pasquale chessa marcelle padovani enrica toninelli pasquale chessa marcelle padovani

 

Così emerge che quelle agende non solo tracciavano l'improbabile ritratto di un Mussolini pacifista e antitedesco, persino contrario alle leggi razziali, ma erano anche piene di goffe incongruenze. Eppure queste pagine non rappresentano che uno dei tasselli che compongono le leggende mussoliniane che hanno attraversato carsicamente l'Italia del Dopoguerra.

bruno manfellotto pasquale chessa bruno manfellotto pasquale chessa

 

Fake news come le molte morti del Duce, i suoi mille possibili assassini, ognuno con almeno due o tre vere identità, e gli innumerevoli segreti e complotti, dal malfamato oro di Dongo al famigerato carteggio con Churchill.

 

siegmund ginzberg pasquale chessa valentino orsolino cencelli siegmund ginzberg pasquale chessa valentino orsolino cencelli

Pasquale Chessa racconta queste narrazioni una a una, ne intreccia genesi e filiazioni, rivela scoop storici, distribuendo meriti e colpe tra una degna schiera di comprimari e comparse: gerarchi redivivi e partigiani fedifraghi, spie fasciste, sedicenti nobili e veri baronetti inglesi, signore di provincia dalla grafia dannunziana, giornalisti d'assalto, storici incauti, mafiosi e "dongologi" di ogni risma.

pasquale chessa claudio strinati annarosa mattei pasquale chessa claudio strinati annarosa mattei

 

"Il romanzo di Benito" mette così ordine in una trama intricata dove resoconti fantasiosi intessuti di piccole verità si sovrappongono a racconti verosimili che ingarbugliano il quadro, tra giornali e rotocalchi, pamphlet più o meno clandestini e pseudo-testamenti morali.

libro presentato libro presentato pasquale chessa con lisa carboni pasquale chessa con lisa carboni annarosa mattei andrea cane claudio strinati annarosa mattei andrea cane claudio strinati filippo ceccarelli bruno manfellotto filippo ceccarelli bruno manfellotto emanuela parra micol veller emanuela parra micol veller pino corrias pino corrias paolo franchi paolo franchi paolo franchi pasquale chessa paolo franchi pasquale chessa annalisa landolfi annalisa landolfi pasquale chessa angelo bucarelli pasquale chessa angelo bucarelli casu e mario segni casu e mario segni andrea cane lorenza foschini andrea cane lorenza foschini giacomo marramao giacomo marramao siegmund ginzberg andrea cane siegmund ginzberg andrea cane

 

Condividi questo articolo

media e tv

“CHIUDERE CARTABIANCA È FOLLIA, IN ITALIA C’È UNA CHINA PERICOLOSA. DOMANI QUALCUNO SI FARÀ VIDIMARE LE DOMANDE DA PALAZZO CHIGI?” - MARIO GIORDANO A TUTTO SPIANO: “IL COPASIR INDAGA SUGLI OSPITI? SE C’È UNA SPIA E LO PROVI, LO DENUNCI ALLA POLIZIA” - IL PRIMO LAVORO A “IL NOSTRO TEMPO” INSIEME A TRAVAGLIO: “IO ERO IL CLASSICO TERZOMONDISTA, LUI TRADIZIONALISTA” - GAD LERNER, “LUCIGNOLO”, FELTRI E L’ASPETTO: “IN TUTTA LA MIA VITA MI HANNO SEMPRE PRESO PER IL CULO. ORA CI SCHERZO MA HO SEMPRE SOFFERTO. UNA VOLTA BISOGNAVA RICEVERE DEI RUSSI, E IL DIRETTORE MI DISSE…”

politica

business

cronache

SANNA TUTTA PANNA - L’ITALIA HA GLI ORMONI IN FESTA PER SANNA MARIN, PRIMO MINISTRO FINLANDESE CHE HA MANDATO IN ESTASI ANCHE QUEL "PELUCHE RIDENS" DI MARIO DRAGHI - LA 36ENNE HA UN FISICO TONICO, UN MARITO BELLOCCIO CON CUI STA DA QUANDO AVEVA 16 ANNI, DUE FETTONE AL POSTO DEI PIEDI CHE STUZZICANO LE PERVERSIONI DEI FETICISTI DELL’ALLUCE, UN PASSATO COME FORNAIA - QUALCHE TEMPO FA LE FINLANDESI SONO INSORTE CREANDO #FINWITHSANNA PER PROTESTARE CONTRO CHI L'HA CRITICATA PER LA DECISIONE D'INDOSSARE UN…

sport

cafonal

viaggi

salute

“CHI NON È VACCINATO NON È COPERTO” - BASSETTI PROVA A RASSICURARE SUI PRIMI CONTAGI DI VAIOLO DELLE SCIMMIE, MA OTTIENE L’EFFETTO OPPOSTO: LE INIEZIONI OBBLIGATORIE CONTRO LA MALATTIA SONO STATE ABROGATE NEL 1981 E NON VENGONO FATTE PRATICAMENTE DAL 1974 - "È UN PROBLEMA EUROPEO E GLOBALE, DOBBIAMO FARE MOLTO BENE IL TRACCIAMENTO E FERMARE IL FOCOLAIO. NON C'È UNA CURA SPECIFICA, IN GENERE QUESTE FORME SI AUTOLIMITANO. SI TRASMETTE ANCHE ATTRAVERSO IL RESPIRO, MA SOLO SE…”