1. LET’S ROCK! NON C’E’ AGOSTO SENZA IL “LOLLAPALOOZA”, IL FESTIVAL ROCK DI CHICAGO 2. AL “GRANT PARK” ERANO IN TRECENTOMILA A SBALLARSI CON UNA TRE GIORNI DI MUSICA, CONCERTI E PURE QUALCHE CANNONE D’ERBA, VISTO CHE ORA L’AMERICA CHE CONTA HA DETTO SÌ ALLA CANNABIS. QUEST’ANNO TRA LA FOLLA C’ERA ANCHE MALIA OBAMA, LA FIGLIA 16ENNE DEL PRESIDENTE, CON IL SUO VESTITINO DI GIRASOLI CHE SEMBRA CUCITO CON GLI AVANZI DI UNA VECCHIA TENDA, IN MEZZO A HIPPIE, DARKETTONI, COSPLAYER E HIPSTER 3. GIA’, PERCHE’ “LOLLAPALOOZA” E’ ANCHE UN FESTIVAL DELL’“ALTRA MODA”: UN’ISOLA DEL “FAMOLO STRANO” DOVE SFILANO I PEGGIO “PERVESTITI” D’AMERICA. GENTE CON COSTUMI DA ORSO O SQUALO, MARINARETTI IN CERCA DI PESCIONI, NIPPOFAKE CON KIMONO, TRIBALISTI, GLADIATRICI INDIANE, DANDY FROCIAROLI E BISTECCONE IN FUSEAUX

Condividi questo articolo
  • da www.buzzfeed.com

    tipi da lollapalooza tipi da lollapalooza

     

    E’ finita anche questa edizione di “Lollapalooza”, il festival rock ideato da Perry Farrell, cantante degli storici Jane’s Addiction. Al “Grant Park” di Chicago si sono radunati in trecentomila per godere i concerti sui cinque palchi e, come al solito, i protagonisti veri non sono gli artisti ma gli spettatori.

     

    squali da lollapalooza squali da lollapalooza

    A parte la sorpresa di vedere niente meno che Malia Obama tra la folla, brava ragazza col vestitino a fiori, da venerdì 1 agosto a domenica 3 hanno sfilato i personaggi più strani: persone vestite da figli dei fiori, gotici, dark, orsi, squali, cosplay marinai, chi con kimono, chi tribale, chi in versione cosplay, chi in un crossover da gladiatrice indiana. 

     

     

    malia obama al lollapalooza malia obama al lollapalooza al lollapalooza con malia obama al lollapalooza con malia obama spettatrici al lollapalooza spettatrici al lollapalooza

     

    Condividi questo articolo

    FOTOGALLERY

    media e tv

    DAGO FA 72! - LUCA BEATRICE CELEBRA ‘’IL DOTTOR FRANKENSTEIN DELL’INFORMAZIONE”, DA CRITICO MUSICALE A “QUELLI DELLA NOTTE”, DALLE NOTTI ROMANE AL BAR DELLA PACE ALLA PRODUZIONE DI LIBRI EXTRAVAGANTI (“IL MEGLIO DI NOVELLA 2000” CON ARBORE, “COME VIVERE BENE E SENZA I COMUNISTI”, “SBUCCIANDO PISELLI” CON ZERI) – ‘’QUANDO BRIAN ENO ESORDÌ A ROMA DA ARTISTA VISIVO, DAGO DIEDE IN SUO ONORE UN GRAN PARTY CON GENTE DA TUTTA ITALIA E IL GURU DEL MINIMALISMO, FELICE E MERAVIGLIATO, SEMBRAVA PERSINO FUORI POSTO TRA TANTO ECCESSO VISIVO E SONORO, CULMINATO CON LE CANZONI NAPOLETANE DI MARIA NAZIONALE, CHE È UN PO’ COME PROPORRE GIGI D’ALESSIO A BOB DYLAN”

    politica

    business

    cronache

    sport

    cafonal

    CAFONALINO DELLE “STELLE CADENTI” - MAI TITOLO FU PIÙ AZZECCATO! ANNALISA CHIRICO PRESENTA IL SUO LIBRO ALLA CASINA VALADIER E CHI PARLA? MATTEO SALVINI! - IL 'CAPITONE' NON SA PIÙ CHE DIRE E LA BUTTA LÀ: “NON SONO DI DESTRA", POI DÀ DEL CRETINO A ZINGARETTI E RITRATTA SUBITO: “RITIRO L’AGGETTIVO” – "LA MELONI MANGIA CONSENSI? SE RIMANE NEL CENTRODESTRA VA BENE COSÌ” - LA CHIRICO INVECE BACIA E ABBRACCIA TUTTI: DAL PRESIDENTE DI HUAWEI ITALIA DE VECCHIS ALL’AMBASCIATORE DI ISRAELE DROR EYDAR E MALAGÒ...

    viaggi

    salute