1. LET’S ROCK! NON C’E’ AGOSTO SENZA IL “LOLLAPALOOZA”, IL FESTIVAL ROCK DI CHICAGO 2. AL “GRANT PARK” ERANO IN TRECENTOMILA A SBALLARSI CON UNA TRE GIORNI DI MUSICA, CONCERTI E PURE QUALCHE CANNONE D’ERBA, VISTO CHE ORA L’AMERICA CHE CONTA HA DETTO SÌ ALLA CANNABIS. QUEST’ANNO TRA LA FOLLA C’ERA ANCHE MALIA OBAMA, LA FIGLIA 16ENNE DEL PRESIDENTE, CON IL SUO VESTITINO DI GIRASOLI CHE SEMBRA CUCITO CON GLI AVANZI DI UNA VECCHIA TENDA, IN MEZZO A HIPPIE, DARKETTONI, COSPLAYER E HIPSTER 3. GIA’, PERCHE’ “LOLLAPALOOZA” E’ ANCHE UN FESTIVAL DELL’“ALTRA MODA”: UN’ISOLA DEL “FAMOLO STRANO” DOVE SFILANO I PEGGIO “PERVESTITI” D’AMERICA. GENTE CON COSTUMI DA ORSO O SQUALO, MARINARETTI IN CERCA DI PESCIONI, NIPPOFAKE CON KIMONO, TRIBALISTI, GLADIATRICI INDIANE, DANDY FROCIAROLI E BISTECCONE IN FUSEAUX

Condividi questo articolo


  • da www.buzzfeed.com

    tipi da lollapalooza tipi da lollapalooza

     

    E’ finita anche questa edizione di “Lollapalooza”, il festival rock ideato da Perry Farrell, cantante degli storici Jane’s Addiction. Al “Grant Park” di Chicago si sono radunati in trecentomila per godere i concerti sui cinque palchi e, come al solito, i protagonisti veri non sono gli artisti ma gli spettatori.

     

    squali da lollapalooza squali da lollapalooza

    A parte la sorpresa di vedere niente meno che Malia Obama tra la folla, brava ragazza col vestitino a fiori, da venerdì 1 agosto a domenica 3 hanno sfilato i personaggi più strani: persone vestite da figli dei fiori, gotici, dark, orsi, squali, cosplay marinai, chi con kimono, chi tribale, chi in versione cosplay, chi in un crossover da gladiatrice indiana. 

     

     

    malia obama al lollapalooza malia obama al lollapalooza al lollapalooza con malia obama al lollapalooza con malia obama spettatrici al lollapalooza spettatrici al lollapalooza

     

    Condividi questo articolo

    FOTOGALLERY

    media e tv

    politica

    business

    DOPO VENT’ANNI DI LOTTA, ESSELUNGA APRE IL SUPERSTORE A LIVORNO! L’ATTO DI COMPRAVENDITA DELL’IMMOBILE IN VIALE PETRARCA RISALE AL 2002: DA ALLORA PARTÌ UN LUNGO BRACCIO DI FERRO CON LE AUTORITÀ LOCALI E SOPRATTUTTO CON LE COOP ROSSE, CHE VOLEVANO IMPEDIRE A TUTTI I COSTI L’ARRIVO DI CAPROTTI. PER CELEBRARE IL SUCCESSO MARINA CAPROTTI HA DECISO DI RISTAMPARE IL MITICO LIBRO “FALCE E CARRELLO”, CHE È STATO REGALATO AI CLIENTI DEL NUOVO SUPERSTORE IN CUI LAVORANO 191 ADDETTI…

    cronache

    SIAMO FUORI DI TESTA MA DIVERSI DA VOI – IL VENEZIA CALCIO DAL SUO ACCOUNT TWITTER CI INTIMA DI MODIFICARE IL NOSTRO TITOLO (“UNA FIGA DI MEDIANO”), SULLA BOMBASTICA E MISCONOSCIUTA GIOCATRICE AGATA CENTASSO, E SI SCATENA UNO SCIAME DI OFFESE DA PARTE DEI SOLITI SOCIAL-INQUISITORI: “RITARDATI”, “SUBUMANI”, “INFAMI” – NON SAREMO CERTO NOI A LAGNARCI, SEGNALIAMO SOLO CHE DARE LA STURA ALL'ODIO SOCIAL È MOLTO PEGGIO DEL NOSTRO TITOLO - IL VENEZIA E LA CENTASSO TACCIONO DAVANTI AL TURPILOQUIO DI QUESTA MANICA DI SFIGATELLI…

    sport

    cafonal

    viaggi

    salute

    MA INSOMMA, I VACCINATI SONO CONTAGIOSI O NO? – L’IMMUNOLOGO ABRIGNANI: “IL CICLO COMPLETO PROTEGGE AL 90% DAL RISCHIO DI CONTAGIARSI E QUINDI TRASMETTERE L'INFEZIONE” – “BISOGNA VACCINARE I MINORI IL PRIMA POSSIBILE: SECONDO UN'ANALISI DEI CDC, UN MILIONE DI DOSI DI VACCINO PFIZER POSSONO, NELLA FASCIA 12-29 ANNI, EVITARE 23.500 CASI DI COVID, CIRCA 1.500 RICOVERI, 211 INGRESSI IN TERAPIA INTENSIVA E 12 DECESSI. IL TUTTO A FRONTE DI UN RISCHIO DI 43-52 CASI DI MIOCARDITE…”