1. SE I ‘DUOMOSESSUALI’ SONO FUGGITI A IBIZA E I MENEGHINI COL DANE’ SONO IN RITIRO SPIRITUALE A PORTO CERVO, A TENERE VIVA MILANO CI PENSA LA COMUNITÀ DEI LATINOS 2. I “SUDAMERICANS” DI SALSA E DI MERENGUE TRASLOCANO CHIAPPE E BAGAGLI VICINO ASSAGO DOVE LI ASPETTA “LATINOAMERICANDO”, UN GRANDE FESTIVAL SUL SUDAMERICA 3. LA MANIFESTAZIONE È L’UNICA SALVEZZA PER CHI RESTA IN CITTÀ E CERCA UN PO’ DI ORMONI IN LIBERTÀ. ANCHE PERCHE’ QUEST’ANNO VA DI MODA IL BALLO STILE “SODOMIA DI COPPIA”: LUI DEVE ACCHIAPPARE LEI DI SPALLE E INIZIARE A SPINGERE E A RAVANARE 4. L’EVENTO SI POPOLA DI ITALIANI AFFAMATI DI GNOCCA LATINA, SIGNORE “PERPENE” IN CERCA DI STALLONI DEL CARIBE, CURIOSI A CACCIA DI TRANS COLOMBIANE E PERUVIANE

Condividi questo articolo


  • Alberto Dandolo per Dagospia

     

    latinoamericando a milano (94) latinoamericando a milano (94) latinoamericando a milano (26) latinoamericando a milano (26)

    In barba alla crisi, alla recessione che incombe e ai tassi di disoccupazione che farebbero rabbrividire anche il più ottimista dei fan di Pittibimbo, la capitale economica del nostro sgangherato Paese, l’epicentro delle operazioni finanziarie, la città della Borsa e della moda, dell’Expo e degli “inciuci” ad esso correlati, sapete che fa ( oltre ai saldi) in sti giorni di afa e Mondiali? …Lavora indefessamente?  Cerca le soluzioni ai suoi problemi? E’ tutto un brulicare di vita e di iniziative? Di manifestazioni culturali e di eventi “acchiappa-turisti”? Macchè!

    latinoamericando a milano (93) latinoamericando a milano (93)

     

    Milano da qualche giorno è ufficialmente “chiusa per ferie”. E un graduale ma inesorabile processo di desertificazione sta colpendo la città di Don Abbondio Pisapia.

    latinoamericando a milano (25) latinoamericando a milano (25)

    Causa ramadan, anche la folta e vivace comunità arabo-meneghina se ne sta chiusa in casa tra preghiere, digiuni diurni e grandi abbuffate notturne. I locali della cosiddetta movida faticano a fare più di una decina di scontrini a sera e sabato notte in quel di Corso Buenos Aires, oltre ad un paio di fulminati mezzi ‘mbriachi, è stata avvistata a farsi selfie e video col cellulare solo la rediviva coppia Wanna e Stefania Marchi. Attorno a loro il vuoto. Il deserto. Serrande abbassate e desolate.

     

    I milanesi infatti hanno già adagiato le loro chiappe (rassodate da un inverno di dure fatiche in palestra) nei vicini mari liguri o nei più lontani “litorali” pugliesi e i più “fortunati “si stanno già a spalmare litrate di crema solare nella cafonalissima Ibiza o nella tamarissima (e drogatissima) Miami.

    latinoamericando a milano (9) latinoamericando a milano (9)

     

    L’autoproclamatasi “Milano che conta” invece si è già trasferita in quel di Porto Cervo e dintorni, a farsi lobotomizzare quel po’ di “coscienza residua” dalle feste varie e avariate dei Briatori, dei Vacchi, degli Smaila e di un nugolo di miliardari russi e sauditi. E anche la potente comunità gaya è già “espatriata” in quel del litorale toscano. Torre del Lago in primis.

     

    latinoamericando a milano (88) latinoamericando a milano (88)

    Solo la frangia estrema della sinistra sinistata e salottiera è rimasta in città. I sinistrati si palesano solo nel tardo pomeriggio, quando l’aria rinfresca. Li trovi tutti allo Spazio Beltrade di via Oxlia a discettare di film d’essai o dell’ultima imperdibile fatica di Marina Abramovic. A spettegolare di Pittibimbo e del Banana,che per loro sono ovviamente la stessa cosa.

     

    latinoamericando a milano (87) latinoamericando a milano (87)

    Ma per fortuna a Milano è rimasta almeno l’enorme e vivace comunità latina che, come ogni anno, organizza il più grande Festival europeo dedicato al Sud America: il LatinoAmericando. Il tutto si svolge in un enorme spazio in prossimità del Forum di Assago ed è una vera esplosione di vita e colori, di musica, sesso e alcol.

     

    latinoamericando a milano (24) latinoamericando a milano (24)

    Il Festival dura due mesi ed è l’unica alternativa per chi resta in città. Sull’enorme palco principale sono in calendario i concerti dei mejo artisti e band latine: da Los 4 al Grupo Niche, da Ana Tijoux a Mauricio a Palo de Agua, al Baletto Cultural Bolivia fino al gran finale il 18 agosto con Guadalupe Omexochiti.

     

    Qui ci sono tanti stand quanti i paesi del Latino America: dal Messico all’Argentina, senza esclusione alcuna. Ogni padiglione offre la sua cucina tipica. Il tutto annaffiato da fiumi di birra e sangria e da musica e balli a go go.

     

    Qui si riversano anche migliaia di nostri connazionali amanti del genere. Uomini alla ricerca di gnocca latina e signore e signorine “affamate” di “pudenda” caraibica e brazilera.

    Il ballo che quest’anno va di più è una sorta di “sodomia di coppia” (vedi foto). In sostanza il maschietto avvinghia la donna da dietro con vigore e inizia a “ravanare” sul Lato B di lei il suo (nel frattempo turgido) Lato A.

    latinoamericando a milano (84) latinoamericando a milano (84)

     

    latinoamericando a milano (81) latinoamericando a milano (81) latinoamericando a milano (83) latinoamericando a milano (83) latinoamericando a milano (4) latinoamericando a milano (4) latinoamericando a milano (37) latinoamericando a milano (37) latinoamericando a milano (38) latinoamericando a milano (38) latinoamericando a milano (36) latinoamericando a milano (36) latinoamericando a milano (82) latinoamericando a milano (82)

    Al LatinoAmericando abbondano anche le trans. Tutte le mejio transessuali brasiliane e peruviane, cubane e equadorene qui sono di casa. E per loro quest’evento è soprattutto fonte di lavoro e di reddito. Quando infatti il tasso etilico inizia a salire e gli istinti si disinibiscono ecco che gli eterosessuali ( per mancanza di prove) de ‘noantri abboccano ai piaceri in vendita delle signorine con le tette al silicone e col fallo tra le gambe.

     

    Condividi questo articolo

    FOTOGALLERY

    media e tv

    EMMA LANCIA LA ROSICATA E NASCONDE LA MANO - SE LA PRENDE CON “I TITOLISTI ACCHIAPPACLIC DEL WEB”CHE AVREBBERO ALIMENTATO LA FAIDA TRA LEI E I MANESKIN - MA ALL'EUROVISION È ARRIVATA 21ESIMA MENTRE I MANESKIN HANNO VINTO E LEI IN UNA INTERVISTA AVEVA DETTO: “NEL 2014 MI HANNO PRESO IN GIRO, SOPRATTUTTO LE DONNE, PER UN PAIO DI SHORTS. DAMIANO INVECE E' STATO APPREZZATO QUANDO SI E’ PRESENTATO A TORSO NUDO. NELLA LOTTA AL SESSISMO IN ITALIA C'È ANCORA MOLTO DA FARE" – OGGI SI SCAGLIA CONTRO "I LEONI DA TASTIERA" CHE...

    politica

    NON SI FERMA LA MACCHINA DELLA DISINFORMAZIONE CONTRO L'AGRICOLTURA BIOLOGICA – AL FONDATORE DI SLOW FOOD CARLIN PETRINI (‘’IN UNA SOCIETÀ DOVE IL SISTEMA ALIMENTARE INQUINA, SPRECA E AMMALA, NON SI PUÒ DEFINIRLA UNA PRATICA ESOTERICA O UN'ABERRAZIONE DA CIARLATANI”), REPLICA SECCO ROBERTO DEFEZ (“MISTIFICAZIONE E TRUFFA”) - SCENDE IN CAMPO LA COLDIRETTI: ‘’IN UN PAESE COME L’ITALIA CHE È LEADER IN EUROPA NEL NUMERO DI IMPRESE IMPEGNATE NEL BIOLOGICO OCCORRE APPROVARE SUBITO LA LEGGE”

    business

    cronache

    UNA CASA DA FAR GIRARE LA TESTA! – A LIVORNO UN PALAZZO E’ STATO COSTRUITO COMPLETAMENTE AL CONTRARIO! – L’ERRORE E’ STATO NOTATO DA UN INQUILINO DELL’IMMOBILE CHE AL MOMENTO DELLA VENDITA DEL SUO APPARTAMENTO, SI E’ RESO CONTO CHE LO STABILE ERA RUOTATO DI 180 GRADI, RENDENDO LA CASA INVENDIBILE – L’ERRORE RISALE AGLI ANNI QUARANTA, DURANTE GLI ANNI DELLA RICOSTRUZIONE DEL DOPOGUERRA – I COMMENTI ESILARANTI DEL WEB “I TESTIMONI DI GEOVA SONO LI DA UNA SETTIMANA A CERCARE IL CAMPANELLO”…

    sport

    “LA DIFFERENZA TRA INGHILTERRA E SCOZIA È SCONFINATA. NON SI È VISTA PER UN MOTIVO: I MARONI DEGLI SCOZZESI” (BIASIN TWEET) – A WEMBLEY FINISCE ZERO A ZERO, BATTUTA D’ARRESTO PER LA NAZIONALE DEI TRE LEONI. RICCARDO CUCCHI: “LA SCOZIA HA TENUTO TESTA ALLA SQUADRA DI SOUTHGATE E HA GIOCATO ANCHE MEGLIO” – IL PALO DI STONES, IL SALVATAGGIO SULLA LINEA DI JAMES E LA DELUSIONE KANE. IN TRIBUNA AVVISTATI BECKHAM E SIR ALEX FERGUSON CHE HA AVUTO PROBLEMI DI PARCHEGGIO….

    cafonal

    viaggi

    salute