CIAK, MI GIRA! ORFANI DEL BIOPIC DI ENNIO DORIS, GLI SPETTATORI ITALIANI SI SONO BUTTATI SUL BIOPIC DI AMY WINEHOUSE, "BACK TO BLACK" CON MARISA BARRERA COME AMY: PRIMO IERI CON 134 MILA EURO, 18 MILA PRESENZE. NON È LA STESSA COSA. E NESSUNA BANCA CI HA MESSO I BIGLIETTI OMAGGIO – SECONDO POSTO PER "CIVIL WAR", CHE VEDE UN'AMERICA POST BIDEN-TRUMP IN GUERRA. TERZO IL MOSCETTO "GHOSTBUSTERS: MINACCIA GLACIALE" - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Marco Giusti per Dagospia

 

marisa abuela in back to black marisa abuela in back to black

Tutto uguale a ieri. Orfani del biopic di Ennio Doris gli spettatori italiani si sono buttati sul biopic di Amy Winehouse,"Back to Black" diretto da Sam Taylor Johnson con Marisa Barrera come Amy e Eddie Marsan come il pessimo padre, primo ieri con 134 mila euro, 18 mila presenza e un totale di 230 mila euro. Non è la stessa cosa. E nessuna banca ci ha messo i biglietti omaggio. E non compare un giovane Berlusconi pieno di capelli.

 

Secondo posto per "Civil War" di Alex Garland con Lirsten Dunst che vede un'America post Biden-Trump in guerra. In America è primo con 33 milioni di dollari totali. Da noi incassa 117 mila euro con 16 mila presenze e un totale di 189 mila euro. Terzo il moscetto "Ghostbusters: Minaccia glaciale" di Gil Kenan con Paul Rudd con 92 mila euro, 13 mila presenze e un totale di 1,1 milioni.

 

 

civil war. 4 civil war. 4

La commedia abruzzese "Un mondo a parte" di Riccardo Milani non riesce a tornare in cima alla classifica e si deve accontentare del quarto posto con 55 mila euro, 8 mila spettatori e un totale di 5,6 milioni. Possibile che non ci fosse pronta un'altra commedia da far brillare questa settimana? Confesso che ieri la commedia italiana era quella del sindaco di Venezia, Brugnaro, ricoperto di fischi che ha aperto il padiglione italiano dopo aver scazzato con l'artista, Massimo Bartolini, buttando acqua sulle opere e addosso al ministro Sangiuliano e poi dichiarando che a lui il padiglione non era proprio piaciuto sotto gli occhi allibiti di tutti.

 

civil war. 11 civil war. 11

Quindi partivano i fischi mentre il neo direttore della Biennale, Buttafuoco, iniziava un numero da equilibrista per ricompattare la situazione con dotte citazioni latine e Gennaro Sangiuliano, il ministro, si immolava al grido di "Se non vi piace Bartolini fischiate me, perché io l'ho scelto", prima di dire la sua sul padiglione con fresche citazioni delle azioni del futurismo fiorentino.

 

 

Quinto posto per ""Kung Fu Panda 4" con 47 mila euro e un totale di 10,3 milioni e sesto per la commedia inglese tutta al femminile "Cattiverie a domicilio" con  Olivia Colman e Jessie Buckley, 42 mila euro e un totalino di 62 mila euro. Settimo "Godzilla e Kong: Un nuovo impero", 28 mila euro e un totale deludente di 3,7 milioni, ottavo "Omen", horror com monache indemoniate tutto girato a Roma, 26 mila euro e un totale di 794 mila euro. Nono posto per il coraggioso musical femminista "Gloria!" di Margherita Vicario con Galatra Bellugi, Carlotta Gamba e la Rappresentante di Lista.  

civil war. 10 civil war. 10 civil war. 1 civil war. 1

 

godzilla nel colosseo 3 godzilla nel colosseo 3 godzilla e kong il nuovo impero 5 godzilla e kong il nuovo impero 5 godzilla e kong il nuovo impero 4 godzilla e kong il nuovo impero 4

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - CHE SUCCEDE SE IL 10 GIUGNO, APERTE LE URNE, IL DIVARIO TRA M5S E PD RISULTASSE MOLTO FORTE, O ADDIRITTURA ELLY SCHLEIN RIUSCISSE A DOPPIARE LA PERCENTUALE DEI 5STELLE? - I SOGNI DI GLORIA DI CONTE "LEADER DELLA SINISTRA” FINIREBBERO NEL CESTINO DELLE AMBIZIONI SBAGLIATE MA SOPRATTUTTO COMINCEREBBE LA GUERRA CIVILE NEL MOVIMENTO - CONTE HA CONTRO LA NOMENKLATURA CHE È STATA TAGLIATA FUORI DALLA NORMA DEL DOPPIO MANDATO: FICO, FRACCARO, BONAFEDE, BUFFAGNI, TAVERNA, RAGGI, DI BATTISTA, TUTTI MIRACOLATI CHE SI ERANO ABITUATI ALLA CUCCAGNA PARLAMENTARE DEI 15 MILA EURO AL MESE - ALL’OSTILITÀ DEI REDUCI E COMBATTENTI DEL GRILLISMO CON AUTO BLU, AGGIUNGERE LA FRONDA DEI PENTASTELLATI CHE NON HANNO PER NULLA DIGERITO L’AUTORITARISMO DI CONTE QUANDO HA SCELTO I SUOI FEDELISSIMI DA PIAZZARE IN LISTA PER LE EUROPEE, SENZA PASSARE DALLE SELEZIONI ONLINE E FACENDOLI VOTARE DAGLI ATTIVISTI IN UN ELENCO BLOCCATO... 

"NELLA CHIESA C'È TROPPA ARIA DI FROCIAGGINE" - IERI DAGOSPIA HA SANTIFICATO LA SANTA DOMENICA CON UNO SCOOP SU BERGOGLIO COATTO CHE OGGI IMPAZZA SU TUTTI I SITI (A PARTE ''REPUBBLICA'') - PAPALE PAPALE: I VESCOVI DEVONO SEMPRE   "METTERE FUORI DAI SEMINARI TUTTE LE CHECCHE, ANCHE QUELLE SOLO SEMI ORIENTATE"  - LO RIFERISCONO PARECCHI VESCOVI ITALIANI INTERVENUTI ALL’ASSEMBLEA GENERALE DELLA CEI, DOVE PAPA FRANCESCO HA RIBADITO PUBBLICAMENTE, MA A PORTE CHIUSE, LA SUA NOTA CONTRARIETÀ AD AMMETTERE AL SACERDOZIO CANDIDATI CON TENDENZE OMO - BERGOGLIO NON È NUOVO A UN LINGUAGGIO SBOCCATO. DURANTE LA RECENTE VISITA A VERONA, HA RACCONTATO UNA STORIELLA… - VIDEO